C26 – Sofferta vittoria contro il Chiavenna. Bolzano rimane capolista

(com. stampa EV Bozen ’84) – La parola chiave dell’incontro disputato ieri alla Sill contro l’HC Chiavenna è recupero. Recupero perché tale era la partita, recupero perché i Weasels sotto di 1 gol per metà partita erano impegnati in un’affannosa rincorsa e recupero perché dovranno frequentare idonei corsi per tornare a brillare come all’inizio del campionato.

Vietato sbagliare. La missione pesava come un macigno sulle gambe e le teste dell’EVB. Vietato sbagliare per mantenere viva la speranza di piazzarsi al primo posto al termine della regular season. Vantaggio non da poco in caso di eventuali spareggi. Il Dobbiaco che in classifica segue a un punto incalza. I Weasels senza il portiere titolare Martin Profanter squalificato e Manuel Basso infortunato, nonostante la buona volontà, faticano per lungo tempo a trovare il bandolo della matassa. Il Chiavenna in 10 si arrocca in difesa facendo quadrato attorno al superbo Stefano Antinori che continua a dire di no ai Weasels.

La partita inizia in salita per i padroni di casa. Dopo appena 25 secondi il Chiavenna si porta in vantaggio con Christopher Zagni che elude la difesa e azzecca il gol scagliando il disco verso l’angolo lontano della porta custodita da Fabian Obexer. Inizia l’assedio a forte Antinori che oltre a una caterva di tiri più o meno sensati non frutta fino a metà partita.
Max Fedrizzi a dirigere la squadra in sostituzione di coach Bentenrieder assente per malattia sprona i suoi a ragionare di più. I Weasels lo fanno al 13° del secondo tempo sfruttando una situazione di superiorità numerica. Florian Hell incalza il portiere avversario ne nasce una mischia che Hannes Hölzl risolve positivamente per i Weasels. I padroni di casa attaccano ora con maggiore precisione ma la difesa del Chiavenna regge mentre gli attaccanti in contropiede riescono a più riprese a creare qualche grattacapo alla retroguardia dei Weasels. La partita cambia faccia appena al 12° del terzo tempo. Markus Malfertheiner lavora un disco interessante sulla sponda vede Martin Pircher intrufolarsi nello slot, lo serve e il capocannoniere dei Weasels deposita in rete con un potente tiro tra i gambali dell’incolpevole Antinori. Il 2:1 pesa come un macigno sulle gambe del Chiavenna che fino a quel momento si è difeso con coraggio e ordine. La partita finisce definitivamente poco più di 2 minuti dal termine. Florian Hell sfrutta la superiorità numerica con un potente tiro che frutta il 3:1. Domenica 7 febbraio è in cartello l’ultima partita del girone eliminatorio. Contro l’HC Trento sarà necessario almeno 1 punto per rimanere in testa alla classifica. L’impresa non sarà facile se la prestazione non sarà nettamente migliore.

EV Bozen White Weasels – HC Chiavenna 3:1 (0:1)(1:0)(2:0)
Marcature: Christopher Zagni (CHI, 00.25), Hannes Hölzl (EVB, 32.30), Martin Pircher (EVB, 51.17), Florian Hell (EVB, 57.42)
Penalità: EV Bozen White Weasles 14, HC Chiavenna 18

Prossimo incontro: domenica, 07.02.2010 – 20.30 h – EV Bozen White Weasels vs HC Trento alla Sill