Un Real caparbio espugna il covo dei Pirati

(com. stampa Real Torino) – Grazie all’hat-trick di Alex Silva e ad una prova corale determinata e molto aggressiva il Real Torino torna al successo contro l’Appiano, vendicando l’inusitata sconfitta dell’ultima giornata di regular season subita a 3 secondi dalla fine.
Il Real si presenta in pista con la medesima formula mostrata ad Egna: Izvolt in linea con Stricker e Traversa, Salonen in 3° con Mantovani e Ceretto, Silva con Lo Presti e Peruzzo.
Il primo periodo è determinante per sancire gli equlibri di un match apertissimo e molto equilibrato: il Real preme come un forsennato e passa in vantaggio al 12’ con Silva che da dietro porta apre sulla blu a Menegheti; tiro che scatena la mischia davanti alla gabbia di Pichler ove Alex è il più lesto ad insaccare: 0-1.
Il Real addenta la preda, ed al 16’ raddoppia: Mantovani dalla destra apre sulla blu a Tremolaterra, bello slap sgamba lato da Pichler ma sul rebound Salonene è appostato e infilza in gabbia: 0-2.

Il secondo periodo suona beffardo: un errore in penalty killing dietro porta (2 uomini bloccati inutilmente) e, pochi secondi dopo, una terza linea che commette un’ingenuità da ingaggio e consente a Gorfer di segnare, vanificano gli sforzi fin qui fatti.
Ma il Real ci crede e al 30’, ancora con Silva (anche se la deviazione di Lo Presti pare essere determinante n.d.r.) trova la rete in dai-e-vai con stoccata sotto porta da sinistra.
Non passano che pochi istanti, e l’Appiano pareggia ancora i conti: dopo 20” è il micidiale Tallari a portare il match sul 3-3.
Frazione conclusiva con grande agonismo ed attenzione difensiva che non porta più a marcature, ma il Real, veramente determinato, alla prima occasione limpida trae il massimo vantaggio: all’overtime, da ingaggio, puck a Klucar, scambio con Tremolaterra che innesca Silva: grande controfuga del varesino che trafigge fra i gambali Pichler per il trionfo torinese!
Coach Zurek, nel dopopartita, commenta con soddisfazione: “Partita sudata, durissima, loro giocano davvero bene, forse meglio di Vipiteno ed Egna. In questi match del gironcino, credo che loro siano l’avversario più tosto. Nel riscaldamento guardavo i loro giocatori, ed ognuno di loro è 10-15 cm più alto dei nostri… e questo nell’hockey alle volte può fare la differenza. Ma noi abbiamo aggredito per i primi 8 – 9 minuti del primo periodo ogni angolo della pista, abbiamo creato moltissimo e li abbiamo intimoriti. Abbiamo fatto un ottimo fore-checking, loro sentivano la pressione e questa è stata la chiave dell’incontro. Alla fine poi, prima dell’overtime, ho visto i ragazzi finalmente sereni, hanno giocato con consapevolezza perché sapevano di poter vincere. E’ stata una partita equlibrata come tutte le ultime, in questa fase è così. Oggi abbiamo anche giocato meglio come tiri, le lezioni alle volte servono, infatti 30 tiri li abbiamo fatti… con buoni risultati. Considera inoltre che le nostre linee sono fresche: Izvolt è appena entrato in squadra e l’intesa con i suoi compagni deve ancora crearsi, così anche le altre che si sono rimescolate… ci vorrà tempo, ma è apparso evidente anche oggi che la condizione c’è ed è buona”.
Ora qualche giorno di pausa permetterà di ritirare il fiato prima del rush finale nelle ultime 3 partite del gironcino: Venerdì 5/02 alle 20,30 a Vipiteno, domenca 7/02 a Torino alle 18,30 contro l’Egna ed infine Mercoledì 10/02 sempre a Torino contro l’Appiano per chiudere i gironi e lanciarsi nella griglia play-off!

APPIANO – REAL TORINO 3-4 [OT] (0-2; 3-1; 0-0; 0-1)
Tiri: Appiano 30 – Real 31
Penalità: Appiano 10 – Real 10
Spettatori: 340