Un “Super Tudin” ferma il Val Pusteria

Mirjana Aleksic Ploner

VALPUSTERIA –  RITTEN SPORT 4-7 (1:2, 3:3, 0:2)

E così che si gioca ad hockey su ghiaccio cari miei fan di questa disciplina  sportiva veloce e spettacolare e ieri sera abbiamo visto perché  Val Pusteria e Renon sono la prima e seconda  in classifica di questo campionato. Una partita giocata dal primo all’ ultimo minuto con astuzia, velocità, azioni da togliere il  fiato. L’unica differenza ieri  l’ha fatta uno strepitoso Cloutier e un pizzico di fortuna in più per il Renon. La squadra di Renon era al completo mentre nel Val Pusteria mancava Vodrazka (fermato dal giudice sportivo), ma all’esordio lo sloveno  Tomas Razingar, ed il  nuovo  back up di Jakaitis Andrea Carpano.

Come sempre quando si incontrano queste due squadre ci sono le scintille e le prime arrivano già al 1’37” dove sulla panca puniti finiscono per due minuti D’accordo per il Renon  e Tuomainen per i padroni di casa che da lì a poco viene raggiunto da  Sparber  per trattenuta di bastone. Non sfrutta l’occasione il Renon, Jakaitis è sempre pronto a dire no agli attacchi dei Ritter Buam. Provano i Lupi con Sirianni  al 4’12” ma Cloutier e insuperabile. Tocca poi al Renon a provarci con un giocatore in più  a 6’29” Armin Helfer su panca puniti  per gancio con bastone ma niente da fare. Ci provano i Lupi con Sirianni, con Oberrauch con Barber ma Cloutier è in pronto e para tutto. Al 12’42” Bregenzer va in panca puniti  per gancio con bastone  ed un minuto dopo il Val Pusteria  sfrutta il  power-play  con Desmet su passaggio di Sirianni. Dura poco la gioia dei fan di casa, quando al 16’ Dan Tudin  insacca alle spalle di Jakaitis. Ad un minuto dalla fine del primo periodo Nemacek passa il disco a Tudin  che è lesto a battere Jakaitis per il vantaggio ospite

Il secondo periodo comincia con i fuochi d’artificio: bastano  42” e per il Renon segna la  terza rete Scott May  in angolo destro sopra Jakaitis. Non si arrendono i Lupi e solo un minuto dopo (1’56”) su passaggio di Razingar segna Pichler  con una bomba dalla linea blu in angolo destro sopra un incredulo Cloutier. Si susseguono azioni da entrambe le  squadre con i Lupi più “agguerriti”  e finalmente a 33’24” arriva il  tanto aspettato pareggio con Murray su passaggio di Sirianni. Ma nel giro di un minuto il Renon infila due gol prima con Johansson al 33’51”e dopo con Tudin a 34’36”. I Pusteresi non si arrendono ed in  power play  in 4 contro 3 ( Tait Ashley e Jacina  del Renon,  Christian Mair  del Val Pusteria)  su passaggio di Matt Kelly segna con un grandissimo tiro la quarta rete  Sirianni a 37’40”. Continuano ad attaccare i padroni di casa ma senza successo  molto attento Cloutier e ancora di più i difesa degli ospite.

Terzo drittel con i pusteresi sempre in attacco ma il disco non entra; ci riesce invece il Renon con Tudin che sfrutta una distrazione della difesa pusterese  per il sesto gol. Purtroppo per il padroni di casa si fa difficile il recupero ma nonostante tutti gli sforzi Coutier dice sempre no ed è nuovamente Tudin, (5 gol per lui!) a metter eil sigillo sulla partita il  gol in porta vuota di Dan Tudin. Tutto sommato una partita molto emozionante con i Lupi hanno fatto vedere che ci sono e che non ci si  deve mai arrendere.

Tags: