C26 – Il Como comincia a correre

(com. stampa HC Como) – Bene il risultato, ma quanta fatica per i padroni di casa.
In riva al lago arriva la giovane formazione delle Tre Cime di Auronzo di Cadore, imbottita di ragazzi dell’Under20 e con un paio di giocatori di esperienza che per ben due tempi riescono a tenere in scacco i locali con un gioco intelligente e veloce.

Dopo la rete di Filippo Ambrosoli, nata da una pregevole combinazione con il capitano Valli, gli ospiti pareggiano su ripartenza 2 contro 1 con il giovane De Biasi. Il pallino del gioco rimane nelle mani di Costa e compagni, ma i passaggi non sono sempre precisi e le idee un po’ annebbiate fanno sprecare molte energie da ambo le parti. Il pubblico presente assiste, dunque, ad una partita nervosa, con alcune buone combinazioni e qualche svarione delle difese che esaltano le capacità dei due portieri Burzacca e Tesini.

Gli arbitri ci mettono del loro fischiando alcune penalità perlomeno dubbie e lasciandosi sfuggire dalle mani il match che assume ben presto connotati ruvidi.
Al termine dei 60′ di gioco si conteranno 26 minuti di penalità per il Como e ben 61 per i veneti, considerando una penalità da 5 minuti, una da 10 e una penalità partita nel finale, a margine di una rissa che vede coinvolta praticamente tutta la panchina ospite.
Ritornando in cronaca, lo stallo si sblocca al minuto 44’32” quando Tesini è battuto ancora una volta da De Biasi.
Il portiere comasco nell’occasione si infortuna e, mentre Parella è pronto a subentrare, il Como pareggia con Ricky Ambrosoli che gira dietro porta e batte sotto l’incrocio Burzacca, facendo gioire gli spettatori infreddoliti.
Il gol ha il merito di sbloccare i padroni di casa che iniziano a premere nel terzo avversario e, dopo soli 41 secondi dal pareggio, passano a condurre, ancora con il più giovane di casa Ambrosoli, imbeccato splendidamente da Gosetto. Parella non corre grandi pericoli, gli avanti di Auronzo sembrano ormai spuntati e stanchi e ne approfitta Muscionico che, dopo uno slap dalla blu di Ricca, raccoglie il disco e, al terzo rebound, riesce ad insaccare alle spalle del portiere (il gol è stato erroneamente assegnato dagli arbitri a Ricca Andrea.
A 3′ dal termine la famiglia Ambrosoli si conferma mattatrice della serata e il maggiore di casa, Filippo, non vuole essere da meno del fratello e, su assist di “mani d’oro” Costa, firma il definitivo 5 a 2.
Tre punti importanti per consolidare il sesto posto in ottica playoff.

Ora Feltre e Vinschgau sono a -3. Ma mancano ancora quattro partite difficilissime, stay tuned…
HC Como – U.S. Tre Cime Auronzo 5 – 2 (1-1)(0-0)(4-1)
Marcatori: Ambrosoli F.(C), De Biasi(A), De Biasi(A), Ambrosoli R.(C), Amborosli R.(C), Ricca(C), Ambrosoli F.(C).
Tiri in porta: Como 43 – Auronzo 36
Prossimo impegno: Domenica 24/1/2010 ore 18,30 in casa contro la capolista EV Bozen 84

Il Giudice Sportivo

Tags: