EWHL – L’argento salisburghese

Con il Planegg già in festa da prima di capodanno il penultimo weekend ha deciso il podio dell’EWHL con il Salisburgo secondo e il Vienna terzo. Nell’ultimo derby austriaco le Ravens hanno bissato il successo di settimana scorsa e completano una bella rimonta ai danni delle connazionali. Aspettando le ultime partite con le Cornacchie impegnate in Slovenia, gli scontri diretti sarebbero comunque in favore delle salisburghesi (2-4, 10-3, 5-3, tutti rispettando il fattore campo).
Subito avanti il Salisburgo con Cole al 4° minuto e Koban al 12°, le Sabres accorciano al 32° con Weber. Nell’ultima frazione viene ricoverata in ospedale la cecchina Eva Schwärzler per un improvviso mal di testa e perdita momentanea della vista mentre sul piano di gioco si assiste a una pioggia di reti. Si parte con il pareggio della Hunt e la replica repentina di Fardelmann un minuto dopo per il nuovo vantaggio 3-2. Tre minuti dopo Oberhuber fa 4-2 e il Vienna, a corto di organico, accorcia ancora a meno di 5 minuti dalla fine con Esther Kantor, che subirà poco dopo una penalità partita per una colluttazione con Elysses Cole. Ancora la nordamericana Fardelmann (che giocava con un dito rotto) 50 secondi dopo rimette però le cose in chiaro e realizza il definitivo 5-3.

Nonostante l’infortunio Eva Schwärzler raccoglie altri due punti per altrettanti assist e vola a 60 punti in classifica, un abisso sulla seconda, la canadese delle Sabres Samantha Hunt con 39 punti e sulla compagna Meghan Fardelmann (terza con 38). 

Per lo Slovan invece il derby austriaco ha decretato la vincente sbagliata in termini di rincorsa al podio. Anche se Bratislava vincesse con il Planegg contemporaneamente al successo agordino sul Vienna, gli scontri diretti sono a vantaggio delle Sabres (6-2, 5-0, 4-6), mentre sarebbe stata diversa la musica in confronto del Salisburgo. 
In Slovenia le slovacche passano in vantaggio con Jurcova all’11° e vengono raggiunte 84 secondi dopo dalla solita Pia Pren, il bomber del Maribor che ha segnato nel torneo la metà delle reti di tutta la squadra. Ancora Petra Jurcova negli ultimi minuti della frazione centrale riporta avanti lo Slovan prima della goleada del terzo drittel con la doppietta di Dzurnakova e le reti di Herichova e Bremova. La seconda rete del Maribor, che dice addio al quarto posto, giunge allo scadere.

Risultati:
Maribor (SLO) – Slovan Bratislava (SVK) 2-6 (1-1, 0-1, 1-4)
Salisburgo (AUT) – Vienna (AUT) 5-3 (2-0, 0-1, 3-2)

Ultimo turno:
Maribor (SLO) – Salisburgo (AUT)
Agordo (ITA) – Vienna (AUT)
Planegg (GER) – Slovan Bratislava (SVK)

Classifica

  1. ESC Planegg punti 33, reti 66-40
  2. The Ravens Salisburgo 27, 98-46
  3. EHV Sabres Vienna 24, 84-51
  4. HC Slovan Bratislava 21, 50-50
  5. HDK Maribor 15, 43-71
  6. Agordo Hockey 6, 43-126

____________________

Campionato austriaco – Con la definizione del podio dell’EWHL si può già ricostruire la seconda fase del campionato austriaco a cui partecipano le due squadre impegnate nella competizione europea e le prime 4 squadre della prima fase del campionato nazionale. Dal 30 gennaio al 21 febbraio nel Girone A le Ravens Salisburgo affronteranno le Highlanders di Neuberg e l’EHC Vienna Flyers, rispettivamente seconda e terza classificata della “DEBL”. 
Alle “Sciabole” di Valentina Bettarini spetterà il girone B con le Young Birds Kitzbuhel (farmteam delle Ravens) e le Gipsy Villach. 
Da definire chi si giocherà lo spareggio per il settimo posto e chi affronterà le EHV Sabres Vienna II (campionesse di seconda lega) per la promozione/retrocessione.