Il 60° minuto: New jersey e Tampa Bay restano al buio

di Nicola Sbetti:

Tampa Bay Lightning – New Jersey Devils: posticipata

A metà del secondo terzo di gara, poco dopo il goal di Stamkos che garantiva ai Lightining un rassicurante vantaggio (le altre due reti per Tampa Bay erano state realizzate da Steve Downie e Brandon Bochenski) il sistema di illuminazione del Prudential Center è saltato. Più della metà dell’Arena è rimasta completamente al buio e vani sono risultati i tentativi di ristabilire la normalità. Dopo un’ora e quaranta il commissario Nhl Gary Bettman consultatosi con i GM delle due squadre non ha potuto far altro che posticipare l’incontro a data da destinarsi. Con i Davils in partenza per cinque gare esterne non è facile ipotizzare quando questa partita potrà essere recuperata.
Per quanto un Blackout in Nhl sia un evento assai raro, molti appassionati avranno ricordato che gara quattro della finale per la Stanley cup del 1988 fra gli Oilers e i Bruins fu segnata da un episodio analogo.
httpv://www.youtube.com/watch?v=VygCAxRP3b8

Colorado Avalanche – Carolina Hurricanes 1-2 (1-0; 1-0; 0-1)

Ray Whitney piega Colorado con due autentiche magie; il trentastettene canadese ha fatto la differenza battendo due volte Budaj in una gara incerta e combattuta, caratterizzata da ben 58 minuti di penalità (42 nel primo tempo). L’altro protagonista della partita è stato il goalie di Carolina Cam Ward capace di fermare tutti i 29 tentativi degli Avalanche prima di capitolare a soli 16 secondi dal termine dell’incontro. La rete in mischia di Brandon Yip è arrivata troppo tardi ed ha avuto il solo merito di mantenere alta la tensione fra gli spettatori fino alla sirena finale.
Da segnalare infine l’ottima prestazione dell’ex cortinese Matt Cullen autore di due assist.

httpv://www.youtube.com/watch?v=FVIWI84aKIA

Toronto Maple Leafs – Buffalo Sabres 2-3 (0-2; 0-1; 2-0)

Per la decima volta consecutiva, la quinta quest’anno, Buffalo ha la meglio su Toronto. A difendere la porta di Toronto c’è Vesa Toskala, preferito al rookie Gustavsson che contro Calgary aveva preso sei reti. Malgrado una discreta prestazione (28/31) il portiere finlandese si deve arrendere per ben tre volte al cinico e ben organizzato power play di Buffalo che colpisce prima con Tim Kennedy poi, due volte, con Tyler Myers (anche un assist per lui). Sul 3-0 per i Sabres la reazione di Toronto è stata veemente. Le reti Matt Stajan e di John Mitchell servono però solo a illudere i Maple Leafs perché Miller è in serata di grazia, (48 parate) e impedisce la rimonta.
Per Buffalo è la sesta vittoria consecutiva.

httpv://www.youtube.com/watch?v=n21xBjPoJn8

New York Islanders – Dallas Stars 3-4 (2-1; 1-3; 0-0)

Dallas ha la meglio sugli Islanders interrompendo una serie di tre sconfitte consecutive in una partita che non si giocava dal 23 ottobre 2008. Ma Islanders – Stars è soprattutto la partita del ritorno sul ghiaccio, dopo un anno di assenza a causa di svariati infortuni del portiere Rick DiPietro. Un ritorno macchiato solo dalla sconfitta (24 parate su 28 tiri e un assist) poiché le telecamere, i media e l’affetto di tifosi e compagni sono tutti per lui.
Dallas passa in vantaggio con Petersen che tocca il disco scoccato da Daley ingannando DiPietro. Il comeback di New York porta la firma di Bailey e Okposo entrambi abili a sfruttare le incertezze della difesa texana. Il secondo tempo è molto avvincente: Eriksson pareggia per Dallas ma l’ennesima ingenuità di Turco consente Nielsen di riportare gli Islanders in vantaggio. La sorte dell’incontro è però ribaltato dalle reti di Morrow e Richards. Nell’ultimo terzo si rivede finalmente il miglior Martin Turco che ferma tutti i disperati assalti degli Islanders.

httpv://www.youtube.com/watch?v=He0SlbJjyvo

Columbus Blue Jackets – Calgary Flames 3-2 (1-1;1-0;1-1)

Columbus centra la seconda vittoria consecutiva, Calgary invece è costretta alla seconda battuta d’arresto che ridimensiona, almeno in parte, le sue ambizioni. Garon viene preferito a Mason nel difendere la porta dei Blue Jackets e può così festeggiare le 100 vittorie in Nhl. Columbus viene letteralmente trascinata da Antoine Vermette autore di una prestazione maiuscola condita da due assist e dal 100° goal in Nhl.
È stata proprio la rete di Vermette a decidere le sorti dell’incontro. A referto per Columbus anche Rafi Torres e Hejda, per Calgary Giordano, autore di una rete di pregevole fattura e Rene Bourque.

httpv://www.youtube.com/watch?v=spxfBpyG7zg