C26 – La forza del carattere

(com. stampa EV Bozen ‘84) – Doveva essere vittoria e vittoria è stata, tuttavia i White Weasels non stanno vivendo il loro momento più felice. I padroni di casa dell’Ora allenati da Markus Sparer per contro non avevano più nulla in comune con la squadra che all’andata aveva perso 14:2. RIentro importante nei Weasels. Dopo 3 settimane di fermo per infortunio Martin Pircher ha timbrato il cartellino. E come…

Bando ai tatticismi entrambe le squadre vanno all’arrembaggio incondizionato. Che non è sempre la scelta migliore lo dimostrano i Weasels che nel corso della partita si fanno infilare tre volte in contropiede. Il primo gol della partita è comunque di marca Weasels. In inferiorità numerica Alexander Pancheri, sempre più lui, serve il velocissimo Thomas Unterfrauner che si invola verso la porta avversaria e non perdona. Al sedicesimo i padroni di casa pareggiano con Peter Morandell. 1:1, pari e patta, si va al riposo.

Nel secondo tempo partono decisamente meglio le rane di Ora. I Weasels non partono proprio. Un minuto dopo il fischio d’inizio Alan Proietti Cecchi conclude un veloce contropiede segnando il 2:1. Se prima non sono partiti, cinquanto secondi dopo i Weasels sono fermi e un’azione fotocopia del 2:1 regala all’Ora il doppo vantaggio con Tobias Graf. I Weasels sembrano potersi scuotere di dosso il torpore e iniziano a macinare gioco. Al 24° del secondo tempo Markus Malfertheiner imbeccato da Martin Pircher e Roland Battisti mette nel sacco il 3:2. Il pareggio è opera dell’ex Martin Pircher in Power Play assistito da Christian Pircher e Markus Malfertheiner. 33 secondi dopo Martin Pircher si ripete e lascia partire una sassata che il portiere di casa non vede neppure. Il 4:3 dal punto di vista dei Weasels è la svolta definitiva. Il recupero degl ospiti lascia il segno
Il terzo conclusivo inizia male per i padroni di casa costretti a lasciare nello spoglilatoio Marcello Cembran. I Weasels non capitalizzano la pesante assenza fino a 3 minuti dal termine quando Hannes Hofer in superiorità numerica mette dentro il disco del definitivo 5:3. Vittoria importante per i White Weasels che oltre essere una prova di carattere è un tassello importante per rimanere in testa alla classifica. Segue il Pergine, pure vittorioso per 5:3 contro il Chiavenna, a una distanza ma con una partita in più.

SC Aurora Frogs – EV Bozen White Weasels 3:5 (1:1)(2:3)(0:1)

Marcaturee: Thomas Unterfrauner (EVB, 07.22), Peter Morandell (SCA 15.16), Alan proietti Cecchi (SCA 21.03), Tobias Graf (21.55), Markus Malfertheiner (25.32), Martin Pircher (37.19), Martin Pircher (37.42), Hannes Hofer (56.23)

Penalità: SC Auer 16, EV Bozen 14

Prossimo incontro: 10.01.2010 – 19.00 h EV Bozen White Weasels vs HC Alleghe alla Sill