U20 – La Finlandia asfalta l’Austria. La Svizzera spera ancora

Finlandia-Austria 10-1 (5-0, 3-1, 2-0)

L’Austria che ha contenuto il risultato contro la Russia e ha fatto faticare la Svezia è solo un ricordo. Contro la Repubblica Ceca un penalty killing disastroso ha contribuito per un largo passivo e contro la Finlandia è andata anche peggio. 12 tiri scagliati contro il portiere scandinavo Ortio a dispetto dei 59 da parte della Finlandia padrona del campo a giocare al gatto col topo. 8 reti su 10 segnate in powerplay che fanno precipitare la percentuale di “uccisione della penalità” austriaca al 48,6% nel torneo. Più di una volta su due penalità l’Austria ha subito un gol.
I finlandesi invece in due partite tirate hanno perso con la Russia per colpa di un portiere avversario stregato e vinto con la Cechia al termine di un’incredibile rimonta. I Leoni della terra dei Laghi volevano una prova di forza per entrare ai play-off e l’hanno ottenuta in attesa del derby di domani contro la Svezia. In palio c’è l’accesso diretto alle semifinali.

124 secondi e la Finlandia è già sul 2-0 con Rask (58″) e Lajunen. Altri 9 minuti e sono 5: Granlund (al 6° su rebound), Laakso (al 7° sotto la traversa) e Rajala (al 12° su passaggio dietroporta) in altrettanti powerplay. Un’inferiorità numerica austriaca che resiste dai 30 secondi al minuto. Il coach austriaco decide che la partita di Wieser deve terminare qui e si accomoda Hirn che però non ha diversa “fortuna”. Zero tiri in porta nei primi 22 minuti e 20 secondi per gli austriaci, tutto facile per la Finlandia.
Nel secondo tempo arriva la doppietta del capitano Jyri Niemi (29.28 e 39.39) e la rete di Hartikainen al 32.17. In mezzo la rete della bandiera di Konstantin Komarek al 35.26 per il momentaneo 1-7. Tutte quante le reti in powerplay. Sempre in 5 contro 4 nel terzo periodo la Finlandia fa 10-1 con Sointu ed Elo nel giro di 30 secondi al 51°.
L’Austria, che in tre edizioni del mondiale disputate non ha ancora vinto una partita, tira i remi in barca e cerca di mantenere le forze per il girone di retrocessione che inizierà il 2 gennaio contro la perdente della sfida di stanotte tra Svizzera e Slovacchia. La vittoria della Finlandia rimette invece in gioco la Repubblica Ceca che se vincesse contro i russi passerebbe ai play-off ai loro danni. Un’ipotesi che parrebbe incredibile.

Classifica girone B:
Svezia 9, Russia e Finlandia 6, Rep. Ceca 3, Austria* 0
* una partita in più

_________________________________________

Svizzera – Lettonia 7-5 (2-3, 1-1, 4-1)

La Svizzera con una goleada nel terzo tempo evita l’ultimo posto nel girone e spera ancora nei play-off. Una vittoria contro la Slovacchia nelle ultime ore del 2009 per la neopromossa elvetica significherebbe infatti centrare l’obiettivo minimo della salvezza e giocarsi i play-off.
La Lettonia è la squadra più perforata del mondiale ma la Svizzera non ha ancora segnato in due partite. Tuttavia contro i lettoni sembra che ci sia trippa anche per la Svizzera che in 5 minuti si porta sul doppio vantaggio con Antonietti (2.40) e Fuglister (4.59 in powerplay). I baltici sono già nel panico e l’allenatore Maticins tenta di cambiare il trend sostituendo già il portiere Kalnins per Ermics dei Boston Bulldogs. Mossa che porta i suoi frutti: in tre minuti Ronalds  Kernins (giovane promettente proprio nei Lios Zurigo) realizza una doppietta (7° e 10°) riportando il punteggio in parità. Un minuto e mezzo dopo e la Lettonia si porta addirittura avanti con la rete in powerplay di Bukarts. Al 25° il tanto atteso capitano Roman Josi fa pareggiare la Svizzera ma due minuti più tardi Vigners fa 4-3 per la Lettonia che in ogni caso era destinata allo spareggio retrocessione. E’ nella prima parte del terzo periodo che la Svizzera si alza in piedi e rimette in gioco il suo mondiale: al 44.42 Niederreiter finalizza una superiorità, al 45.26 Weber ridà il vantaggio rossocrociato e al 48.53 McGregor segna il 6-4. La Lettonia è scoppiata e c’è anche gloria per Jorg, poco prima che sull’altro fronte Bukarts trovi la via della rete per il 7-5 finale.

Classifica girone A:
Usa 9 e Canada 9, Slovacchia e Svizzera 3, Lettonia* 0
* una partita in più

Oggi le migliori sfide del torneo in vista play-off:
Svezia-Finlandia ore 20 italiane
Svizzera-Slovacchia ore 22 italiane
Russia-Rep. Ceca ore 24 italiane
USA-Canada ore 2 italiane

freccia dx Mondiali U20   Tutti a caccia del Canada  Presentazione
freccia dx Mondiali U20   Tutti a caccia del Canada  Il Programma e gli altri risultati