DEL – Mannheim sconfitto, Düsseldorf sale al 2° posto

di Claudio Brescia
Turno favorevole per i Metro Stars di Düsseldorf che strapazzano il Francoforte 5-2 e balzano alla 2a piazza grazie alla sconfitta di Mannheim, che perde 2-3 ai rigori contro Augsburg: vincendo il 3° confronto stagionale, il team bavarese si conferma la bestia nera di Mannheim. Berlino è costretto a concedere un punto agli inseguitori grazie alla tenacità di Kassel, che perde 2-3 ai rigori e sale al quartultimo posto, mentre Colonia raccoglie la 5a vittoria consecutiva imponendosi 4-3 all’OT su Ingolstadt. Iserlohn si aggiudica lo scontro diretto con Norimberga 6-2 e lo aggancia a 41 punti, scavalcandolo in classifica, ed Hannover conferma il costante miglioramento battendo 3-0 Straubing.

Augsburger Panther – Adler Mannheim 3-2 PS (1-0, 1-1, 0-1, 0-0, 1-0)
“Le Aquile ci lasciano di nuovo le penne”: il titolo pubblicato dal sito DEL la dice lunga su quanto Mannheim, storicamente uno dei team più forti di Germania, in questa stagione soffra contro Augsburg, una formazione fondata ben nel 1878 ma poco incisiva nella storia dell’hockey tedesco: infatti questa è la 3a sconfitta stagione delle Aquile contro le Pantere, che dopo un fantastico avvio di stagione sono scese al 4° posto. Nonostante il buon 37-35 al tiro, la partita si rivela avara di reti grazie alla splendida serata dei due goalies: a confermare la buona forma dei portieri sono i ben 7 rigori che sono stati necessari per decidere la sfida (5 parate per Augsburg e 4 per Mannheim).

Marcatori
10′ 35″ Augsburger Panther – Christian Chartier PP 2 (Connor James, Jeff Likens)
22′ 05″ Augsburger Panther – Rhett Gordon (Darin Olver, Thomas James Kemp)
24′ 47″ Adler Mannheim – Christopher Schmidt (Scott King, Marcus Kink)
49′ 34″ Adler Mannheim – Andrew Hedlund (Colin Forbes)
Rigori: Augsburger Panther – Tyler Beechey

Iserlohn Roosters – Thomas Sabo Ice Tigers 6-2 (0-1, 4-1, 2-0)
Le posizioni in classifica ed il 37-35 al tiro dimostrano il sostanziale equilibrio della sfida, eppure, dopo essersi portate sullo 0-2 a cavallo tra il 1° ed il 2° tempo, le Tigri Bianche di Norimberga subiscono un pesante 16-7 al tiro nei 20’ centrali, quando i Roosters ribaltano la situazione portandosi sul 3-2 in 3’ 19” per poi segnare la 4a rete prima della sirena. Nel drittel finale gli ospiti provano l’assalto disperato e rispondono agli avversari con un 8-16 al tiro che non produce i frutti sperati. L’esito della gara è stato pesantemente influenzato dal nervosismo degli Ice Tigers, che raccolgono 30’ di penalità con 13 interventi: in evidenza Greg Leeb che si becca 2’ per gancio + 10’ per comportamento antisportivo (7 penalità singole per Iserlohn).

Marcatori
08′ 09″ Thomas Sabo Ice Tigers – Andre Savage (Petr Fical, Morten Ask)
28′ 13″ Thomas Sabo Ice Tigers – Andre Savage (Petr Fical)
29′ 28″ Iserlohn Roosters – Quinn Hancock (Collin Danielsmeier, Michael Wolf)
30′ 21″ Iserlohn Roosters – Daniel Sparre (Brian Swanson, Jeff Giuliano)
33′ 37″ Iserlohn Roosters – Ryan Ready PP (Brian Swanson, Quinn Hancock)
37′ 50″ Iserlohn Roosters – Stefan Langwieder (Brian Swanson)
54′ 40″ Iserlohn Roosters – Michael Wolf (Mads Christensen, Marty Wilford)
58′ 04″ Iserlohn Roosters – Michael Wolf PP (Robert Hock, Mark Ardelan)

Kassel Huskies – Eisbären Berlin 2-3 PS (1-2, 1-0, 0-0, 0-0, 0-1)
La classifica e la tradizione evidenziano le profonda differenza tra i due team e le statistiche del match confermano la netta superiorità del Berlino che, pur disponendo di un’intera linea in meno (il che spiega perché si sia arrivati ai rigori), si impone 25-32 al tiro. Ad ulteriore conferma del differente tasso tecnico sono stati sufficienti 2 rigori per decidere le sorti di una partita molto corretta (2 penalità singole contro 5).

Marcatori
09′ 11″ Eisbären Berlin – T J Mulock (Jeff Friesen, Stefan Ustorf)
11′ 29″ Kassel Huskies – Derek Damon PP (Josh Soares, Bryan Schmidt)
19′ 46″ Eisbären Berlin – Denis Pederson (André Rankel, Constantin Braun)
34′ 02″ Kassel Huskies – Fabio Carciola (Manuel Klinge, Thomas Holzmann)
Rigori: Eisbären Berlin – Sven Felski

Kölner Haie – ERC Ingolstadt 4-3 OT (1-1, 2-1, 0-1, 1-0)
Davanti agli 8.221 spettatori della Lanxess Arena, il coach di casa Bill Stewart batte il proprio record personale raccogliendo a 5a vittoria consecutiva: un’impresa che mai gli era riuscita nella sua lunga carriera. Oltre al 33-24 al tiro si segnala la rissosità dei giocatori, con gli Squali che raccolgono 20’ di penalità su 6 interventi ed Ingolstadt che svetta con 34’ su 9: non stupisce perciò che 4 reti siano state segnate in PP ed una in PK.

Marcatori
05′ 14″ ERC Ingolstadt – Joe Motzko PP (Pat Kavanagh, Matt Hussey)
18′ 30″ Kölner Haie – Mats Trygg PP (Dusan Frosch, Daniel Rudslätt)
21′ 39″ Kölner Haie – Ivan Ciernik PP (Marcel Müller, Stephane Julien)
30′ 33″ Kölner Haie – Ivan Ciernik PK
30′ 57″ ERC Ingolstadt – Pat Kavanagh PP (Joe Motzko, Tyler Bouck)
46′ 38″ ERC Ingolstadt – Bob Wren (Prestin Ryan, Richard Girard)
61′ 01″ Kölner Haie – Marcel Müller (Moritz Müller, Daniel Rudslätt)

Frankfurt Lions – DEG Metro Stars 2-5 (2-2, 0-2, 0-1)
Davanti ai 5.800 spettatori di casa Francoforte ha una partenza bruciante e si porta sul 2-0 addirittura prima del 2’ di gioco con 2 reti in 22”: il match promette una goleada, ma da quel momento il goalie di Düsseldorf Jean-Sebastien Aubin chiude la saracinesca e, a dispetto del discreto 30-33 al tiro, la gara diventa un monologo dei Metro Stars che pareggiano i conti prima della fine del drittel. Nonostante lo scarno 5-9 al tiro, sono i primi 20’ ad offrire il meglio del match

Marcatori
01′ 34″ Frankfurt Lions – Lasse Kopitz (Jeff Ulmer, Christoph Gawlik)
01′ 56″ Frankfurt Lions – Simon Danner (Tobias Wörle, Nicholas Angell)
08′ 44″ DEG Metro Stars – Patrick Reimer (Daniel Kreutzer, Rob Collins)
18′ 49″ DEG Metro Stars – Craig MacDonald (Marian Bazany, Evan Kaufmann)
31′ 33″ DEG Metro Stars – Rob Collins (Patrick Reimer, Daniel Kreutzer)
37′ 45″ DEG Metro Stars – Adam Courchaine (Mark Murphy, Brandon Reid)
49′ 35″ DEG Metro Stars – Patrick Reimer EN (Rob Collins, Daniel Kreutzer)

Craig MacDonald firma il pareggio di Düsseldorf

Craig MacDonald firma il pareggio di Düsseldorf

Hannover Scorpions – Straubing Tigers 3-0 (2-0, 0-0, 1-0)
Il 19-35 al tiro che conclude la partita ha tre facce: se per le Tigri di Straubing questo dato rappresenta una beffa, per Hannover (3a peggiore difesa della Liga con 100 reti incassate) è la conferma il goalie Travis Scott (normalmente utilizzato come riserva) è la scelta giusta, mentre per Levente Szuper (il titolare della porta degli Scorpioni ed ex portiere dei Vipers Milano) rappresenta una vera mazzata e la possibilità di venire relegato in panchina per il resto della stagione.

Marcatori
03′ 33″ Hannover Scorpions – Sascha Goc PP (Tore Vikingstad, Klaus Kathan)
16′ 44″ Hannover Scorpions – Tore Vikingstad PP (Thomas Dolak, Sascha Goc)
59′ 59″ Hannover Scorpions – Sachar Blank (Patrick Köppchen, Martin Hlinka)

CLASSIFICA

Squadra PT V Vot Vps Pps Pot N Gf:Gs Diff. Punti
Eisbären Berlin 27 17 1 2 0 1 6 106:82 24 58
DEG Metro Stars 27 14 0 2 1 3 7 90:65 25 50
Adler Mannheim 30 12 2 2 3 2 9 97:90 7 49
Frankfurt Lions 27 13 1 2 1 1 9 98:78 20 47
Grizzly Adams Wolfsburg 28 12 2 1 1 2 10 92:84 8 45
Hannover Scorpions 28 11 1 1 4 4 7 93:100 -7 45
Augsburger Panther 28 11 1 4 0 0 12 100:95 5 43
Kölner Haie 29 10 3 2 0 3 11 98:108 -10 43
ERC Ingolstadt 28 11 3 0 0 3 11 113:99 14 42
Iserlohn Roosters 28 9 4 3 0 0 12 94:85 9 41
Thomas Sabo Ice Tigers 28 12 1 0 3 0 12 77:83 -6 41
Kassel Huskies 27 10 0 0 2 0 15 82:110 -28 32
Krefeld Pinguine 28 8 1 1 3 0 15 76:87 -11 31
Hamburg Freezers 29 8 1 1 1 2 16 89:110 -21 31
Straubing Tigers 26 8 0 1 3 0 14 62:91 -29 29

Tags: ,