L’Egna espugna l’Agorà e supera il Milano

di Groden

MILANO ROSSOBLU – EGNA 1-3 (1:3)(0:0)(0:0)

Il Milano Rossoblu sembra non essere più capace di vincere, almeno questo è quello che dicono le ultime partite, sconfitto venerdì dal Caldaro fanalino di coda della classifica del campionato di A2 e nuovamente sconfitto questa sera dall’Egna che grazie alla vittoria all’Agorà supera in classifica la compagine meneghina. Quella che si è giocata questa sera è stata una partita importante,  terzo atto tra le 2 squadre, uno a uno fino alle ore 19;  finì  4 a 1 nella precedente partita giocata a Milano per i Rossoblu e 1 a 2 nella partita giocata ad Egna per i padroni di casa. Milano senza Braito ma con Ganz e soprattutto Delfino, forse il più in forma in casa milanese.
Le due squadre iniziano subito a ritmi sostenuti, nel primo minuto due importanti azioni, una per parte, DeFrenza e Zelger si fanno parare due tiri e al secondo minuto altro tiro del Milano di Mazzacane ben chiuso da Rizzi. Al 3° minuto prima penalità: 2’+2′ per Amado DeMelo e 2′ per DeFrenza,  prima superiorità del Milano non sfruttata, ma al 06′ e 09″  il Milano va in vantaggio con Wunderer, bella la sua azione e diagonale visto in ritardo da Rizzi. All’8° minuto  in inferiorità numerica si presenta solo davanti al portiere Caletti ma Rizzi para. Al 13°  in pochi secondi gli ospiti si rendono pericolosi con due conclusioni e subito dopo penalità a Vodolazkis che viene ben sfruttata dall’Egna con il gol del pareggio al 16′ e 12″  di Pellettier. Verso la fine del primo tempo Milano non riesce più a colpire e perde di concentrazione. Questo porta al doppio vantaggio da parte dell’Egna: al 17′ e 23″  segna Vill, bella gara la sua, e al 18′ e 45″  ancora Amado DeMelo porta le squadre negli spogliatoi sul 3-1.

Il secondo tempo si apre con 4 tentativi del Milano, nell’ordine Kilgour, DeFrenza, Vodolazkis e Wunderer ma Rizzi fa ben guardia alla sua gabbia. É però ancora l’Egna a rendersi più pericoloso con due traverse colpite, la seconda delle quali con un’azione insistita di Tuomo Haryula . Il tempo si conclude con un Milano che non riesce a sfruttare un 5-3 per penalità inflitte a Pellettier e Gilmozzi.
Anche il terzo tempo si apre con buoni tentativi dei Rossoblu, Migliore, Delfino, Betti che però non riescono a trafiggere la rete di Rizzi. A metà del tempo DeFrenza solo davanti alla porta spara sopra la traversa, e subito dopo toccano a Kilgour e a Sotlar farsi parare due conclusioni poco incisive.  Nell’ultimo minuto Milano prova a togliere il portiere ma nemmeno in 6 contro 4, per una penalità inflitta a Zegler, riesce a rendersi pericolosa.

Le reti:
1^ periodo
06.09 (M) Wunderer;  16.12 (E) Pellettier (PP); 17.23 (E) Vill (PP);
18.45 (E) Amado DeMelo
2^e 3^ periodo
nessuna rete

Le foto dell’incontro: https://www.hockeytime.net/foto/serie-a2/?album=28&gallery=277