Under17 – Il Cortina vìola il tempio dei Campioni d’ Italia

(com. stampa SG Cortina) – Il Cortina va in trasferta a Merano che ha cucito sulle sue maglie lo scudetto vinto nell’ ultima stagione. Podrabsky convoca 6 difensori e ben 11 attaccanti; il turn – over tra i portieri vede quest’ oggi impegnato a protezione della gabbia Manuel Dandrea.

La partita inizia subito con il Cortina in attacco, arrivano in rapida successione alcune ghiotte occasioni che non vengono però finalizzate dagli avanti Ampezzani. Quando il tempo volge al termine, su un tiro sottoporta di Dell’ Osta, il portiere Meranese non trattiene e Talamini approfitta segnando. Da segnalare da parte avversaria, solo 5 tiri scagliati verso Dandrea, tutti da lontano e tutti prontamente respinti.

Il secondo tempo è un vero assolo Ampezzano che viaggia a mille e porta scompiglio davanti la porta del Merano. Al 04,41 Larese realizza un bellissimo gol all’ incrocio. Riceve in zona neutra un passaggio perfetto partito dalla difesa dalla stecca di Simone Lacedelli e si invola solitario verso la porta avversaria, dopo aver saltato con un dribbling l’ ultimo avversario. Non passa nemmeno un minuto e Cornetti, spesso avvezzo a queste cose, insacca sotto la traversa il classico “tiro impossibile” da posizione defilata. C’ è tempo anche per la prima realizzazione di questo campionato ad opera di Patrick Dell’ Osta, gol fotocopia del primo a parti invertite, infatti l’ assist sarà di Talamini. Tutti negli spogliatoi sul risultato di 4 a 1 per il Cortina.

Inizia il terzo tempo ed il copione è lo stesso. Da segnalare qualche scaramuccia tra Moretti, arcigno difensore Ampezzano e l’ attaccante Meranese Kobler, quest’ ultimo ottimo giocatore che è stato l’ unico ad impensierire veramente la retroguardia degli Scoiattoli. Moretti in un contrasto con Kobler ci ha fatto vedere una sua specialità, il bodyceck. E’ stata un’ azione veramente spettacolare; su un tentativo dell’ avversario di scartarlo, Gabriele si abbassa basso – basso ed in maniera del tutto regolare fa volare per aria Kobler. Per certi versi e con le dovute proporzioni in questo tipo di movimento, Moretti ricorda un grande giocatore Ampezzano del passato “Carletto Horaceck”. Due saranno i gol nel terzo tempo ed entrambi saranno opera della seconda linea che prima con Bravin su assist di Larese e poi con lo stesso Larese su passaggio di Vecellio e Cordella, fisserà il risultato su un definitivo 6 – 1 a favore del Cortina.

Dopo il mezzo passo falso contro l’ EV Bozen 84 di domenica scorsa, con il Merano, il Cortina è tornato ad esprimersi su livelli veramente ottimi, pattinando senza soste dal primo all’ ultimo secondo. Qualche giocatore ha sentito un po’ la stanchezza dopo la partita del giorno prima con l’Ora in Under 20, ma questo ha confermato l’assoluta maturità di quest’ultimi che nonostante le gambe un po’ legnose, sono stati capaci di gestirsi al meglio e dare lo stesso il contributo massimo, aiutati anche dai sapienti cambi di linea che riesce ad organizzare il Coach Podrabsky. Quella di Merano è stata l’ ultima partita del girone d’ andata, che vede il Cortina in testa alla classifica in coabitazione con il Vipiteno. Gli Ampezzani devono però recuperare la non disputata del 15 novembre con il SVV Laifers e questo avverrà domenica prossima 06 dicembre alle ore 18,00 presso lo stadio Olimpico di Cortina.

Merano – Cortina 1 – 6 (0 – 1) (1 – 3) (0 – 2)
TABELLINO:
17,42 Talamini (Dell’Osta) 24,41 Larese (Lacedelli Simone) – 25,10 Cornetti – 33,18 Dell’ Osta (Talamini) – 49,38 Bravin (Larese) – 55,58 Larese (Vecellio – Cordella)

Tags: