Pirotecnica sconfitta contro la capolista Val Pusteria

(com. stampa HC Valpellice)

VAL PUSTERIA –  VALPELLICE  9 – 7 (2: 4) (4: 2) (3: 1)

Reduce da 5 sconfitte in Campionato e con ancora le scorie dell’eliminazione all’overtime a Collalbo la ValpeARCE, davanti ai soliti duemila spettatori della Leitner Solar Arena di Brunico, mette sotto 3 a 0 la capolista Val Pusteria, soccombe 6 a 4, rimonta con le unghie e con i denti prima di cedere 9 – 7 dopo la violentissima reazione dei padroni di casa trascinati dal suo fenomenale fromboliere italo Rob Siriani, autore di 5 “pappine”.
Il Val Pusteria è senza l’attaccante Tuomainen mentre Vogin propone le solite linee con Grossi centro della terza, con Pozzi e Mondon ai suoi lati, e dietro si gira a quattro almeno fin che si può.
Arbitra Moschen e tra la sorpresa generale dopo solo tre minuti c’è una devastante discesa solitaria di Rosario Ruggeri con assist capolavoro per la rete ravvicinata di Anthony Aquino.

I Lupi attaccano in maniera ordinata e le ripartenze della ValpeARCE sono micidiali; prima è la prima linea a raddoppiare con Jakaitis bravo su Beauregard ma che nulla può su Sisca dopo assist di Luciano Aquino a 7.36, poi è lo stesso Luch che in controfuga solitaria perfora il goalie pusterese in mezzo ai gambali costringendo coach Mair a chiedere time out.
Cambia immediatamente l’atteggiamento mentale dei padroni di casa che premono senza pietà ed alla prima superiorità numerica colpiscono immediatamente con un tiro dalla blu di Mair raddoppiando poi nello spazio di un minuto con il bravissimo Sirianni dopo impietosa azione corale.
Ma è la Valpe ad allungare con la prima rete in biancorosso di Ruggeri che sfrutta a dovere il primo powerplay per i valligiani su azione Sisca – Luciano Aquino prima della sirena che suona durante il forcing giallonero arginato da un ottimo Kowalski.

Inizia il secondo tempo e piovono goal sotto gli attacchi insistiti dei Lupi malgrado Vogin abbia spostato Petrov a rafforzare una terza linea che subiva un po’ troppo e Grossi in seconda.
Dopo 5 minuti basta la solita penalità in attacco per concedere la nuova rete in powerplay al Val Pusteria ancora con Sirianni su assist di Kelly. Quando invece la superiorità numerica è della ValpeARCE è Taggart Desmet in controfuga a trovare il goal che completa la rimonta. Ed addirittura quando il “genio e sregolatezza” Luch Aquino si becca una evitabile penalità i pusteresi implacabili passano in vantaggio a metà tempo con Oberrauch ed è la volta di Vogin a chiedere disperato il time out.
Ma ormai la Valpe sembra “groggy” ed un incontenibile Max Oberrauch ruba un disco sulla nostra blu e si invola per uccellare Kowalski per il 6 a 4.
Poi la “pazzia” Valpe scatena il suo principale attore, Luciano Aquino, che in devastante fuga solitaria accorcia al minuto 34.56 ed addirittura consente il 6 pari a due minuti dalla fine con un tocco sotto porta di Capitan Grossi assistito da Tony Aquino e con Kowalski che è ancora bravo a mantenere l’incredibile sino a fine tempo.

Terzo tempo che inizia con ritmo finalmente un po’ più blando ma il velenoso Rob Sirianni con altre due reti prima riporta avanti i suoi poi chiude la pratica, ancora in powerplay, a metà tempo dopo un paio di assoluti miracoli di SuperCraig.
Poi i solidissimi padroni di casa controllano il match con la ValpeARCE apparentemente troppo stanca ma che trova l’ennesima”pazzia” con Petrov che a 38.27 sfrutta una papera di Jakaitis per spaventare un po’ il pubblico di casa che festeggia la vittoria e la fuga solitaria in testa alla classifica solo alla rete a porta vuota di Sirianni per il definitivo 9 a 7.

Ora a causa della vittoria dell’Alleghe sul Bolzano la Valpe ARCE scala al penultimo posto e sabato sconterà il proprio turno di riposo con particolare attenzione allo Stadio Olimpico di Cortina dove gli ampezzani, in grande rimonta dall’arrivo di Mc Kay e Sousa e tonificati dal ritorno di tutti i suoi titolari, possono relegare i valligiani all’ultimo posto qualora battessero proprio l’Alleghe.

H.C. RED ORANGE VAL PUSTERIA – H.C. VALPELLICE ARCE 9 – 7 (2 – 4) (4 – 2) (3 – 1)

Reti:
03.45 A. Aquino (Iannone, Ruggeri)
07.36 Sisca (L. Aquino; Beauregard)
09.59 L. Aquino (Beauregard, Sisca)
15.31 C. Mair pwp (Murray, Oberrauch)
16.16 Sirianni (Oberrauch, Desmet)
18.35 Ruggeri pwp (Sisca, L. Aquino)
25.20 Sirianni pwp (Oberrauch, Desmet)
27.59 Desmet pk (Kelly, Helfer)
29.27 Oberrauch (Kelly, Desmet)
30.54 Oberrauch (Sirianni,Helfer)
34.56 L. Aquino (Sisca,Smith)
38.05 Grossi (A. Aquino, Iannone)
44.43 Sirianni (Oberrauch, Desmet)
49.57 Sirianni pwp (Kelly, Oberrauch)
58.27 Petrov (Sisca, L.Aquino)
59.34 Sirianni empty net (Kelly, Oberrauch)