Una deludente Valpe si arrende all’Alleghe

VALPELLICE – ALLEGHE 3-5 (2:2)(1:2)(0:1)

Non basta alla Valpe la spinta dei più di 2000 spettatori accorsi al Cotta Morandini, così come non bastano il primo gol in Serie A di Valerio Mondon Marin e gli sforzi della prima linea valligiana per aver ragione su un Alleghe non eccelso ma davvero mai domo e con un’ottima organizzazione difensiva. La squadra veneta ha infatti giocato una partita molto canadese – con qualche colpo proibito di troppo non rivelato dall’arbitro – la quale ha permesso a Fontanive e company di portare a casa tre punti importantissimi per la classifica a danno dei diretti rivali per l’ottavo posto in classifica.

Fin dal primo periodo la partita non è stata eccezionale, complice la cronica difficoltà della Valpe di creare un gioco nel terzo offensivo, e i portieri sono stati poco impegnati. Al quarto minuto è una deviazione sottoporta di Faulkner a mandare in avanti gli alleghesi, raggiunti però dai padroni di casa dopo cinque minuti grazie a Mondon Marin, il quale colpisce con forza un disco vagante dopo un tiro di L. Aquino ribattuto da Pagliero.

È ora la Valpe a fare la partita, ma l’Alleghe si rende pericoloso in contropiede già al decimo minuto con Manuel De Toni, poi meno di un minuto più tardi, dopo un tiro di Petrov ribattuto da Pagliero, la Valpe è distratta e lascia un contropiede a Nicola Fontanive che si lancia velocissimo verso Kowalski e lo fredda dopo una finta a sinistra. Il vantaggio ospite non dura a lungo: dopo un’azione insistita della prima linea Luciano Aquino da dietro porta vede Sisca davanti a Pagliero, tiro di prima sotto la traversa e 2-2. La partita arriva alla prima sirena con un giusto pareggio.

All’inizio del secondo periodo la Valpe può contare su un paio di superiorità numeriche che però vengono sprecate. È in quattro contro quattro al terzo minuto, che i valligiani arrivano vicini al gol del vantaggio con una bella discesa sulla destra di Petrov, il cui passaggio è però sprecato da Jannone. Quest’azione è però il preludio al vantaggio dei padroni di casa: al sesto infatti se ne vanno in velocità lo stesso Jannone e A. Aquino e stavolta il puck finisce in rete alle spalle di Pagliero. Ma ancora una volta il punteggio cambia dopo pochissimo ed è Manuel De Toni ad approfittare dell’ennesima disattenzione della retroguardia bianco rossa e a pareggiare i conti. Dopo una serie di penalità arriva il quarto gol ospite: Rocco dalla destra serve Veggiato che in velocità travolge Kowalski, ma l’arbitro convalida la marcatura tra gli ululati del pubblico e le proteste dei padroni di casa. Un paio di minuti più tardi Pagliero nega il pareggio alla Valpe con un bell’intervento su Sisca e al secondo riposo l’Alleghe è in vantaggio.

La prima metà del terzo periodo vede una Valpe riversarsi in attacco e costruire diverse occasioni, in particolare una con A. Aquino al quinto e poi con Grossi al settimo. Quattro minuti più tardi una sassata di Iannone dà ai tifosi di casa l’illusione del gol, poi al dodicesimo si rivedono gli ospiti in avanti con Marc Brown, ma Kowalski chiude i gambali e dice di no. Nel finale la Valpe spinge, ma la solita difficoltà di costruzione – ma va detto che gli ospiti si difendono molto bene – le impedisce di rendersi concretamente pericoloso. Nel finale l’unico fatto degno di nota è la reazione di Kowalski all’ennesimo contatto con un attaccante alleghese. Il portiere valligiano colpisce Lino De Toni a gioco fermo causando una piccola rissa che vedrà andare in panca puniti Sisca e Archer. Al diciannovesimo minuto inoltrato Vogin chiama time out
L’Alleghe può così esultare per i tre punti conquistati in trasferta, mentre alla Valpe resta l’amaro in bocca per una partita che poteva essere vinta.

HC Valpellice – HC Alleghe 3-5 (2-2; 1-2; 0-1)
0-1 4:22 Marc Faulkner (Rocco, Veggiato)
1-1 9:40 Valerio Mondon Marin (Trudel, L. Aquino)
1-2 10:58 Nicola Fontanive
2-2 12:10 Daniel Sisca (L. Aquino, Beaureguard)
3-2 26:27 Anthony Aquino (Iannone, Ruggeri)
3-3 27:27 Manuel De Toni (L. De Toni)
4-3 35:34 Daniele Veggiato (Rocco)
5-3 59:26 Marc Faulkner EN