L’Adige Trento sfiora l’impresa, pari a Dobbiaco

(com. stampa HC Trento) – L’Adige Trento supera alla grande la prima vera prova di maturità portando via un punto dal difficilissimo ghiaccio di Dobbiaco, e recriminando addirittura per la vittoria sfumata. Contro i campioni in carica della serie C, che schierano molti elementi che gravitano nella prima squadra del Val Pusteria (capolista in serie A1), i gialloblu dominano per metà partita, salvo farsi raggiungere in un terzo tempo caratterizzato da alcune decisioni quantomeno discutibili.

Negli ultimi venti minuti, infatti, la terna arbitrale ha fischiato letteralmente a senso unico, comminando sei penalità ai trentini e nessuna agli altoatesini, e propiziando di fatto la rimonta dei padroni di casa. Ma andiamo con ordine: coach Fabio Larcher può contare sul roster al completo, e inserisce nuovamente dall’inizio Rizzon a difesa della gabbia. Dopo il botta e risposta Mahlknecht-Rehmann, l’Adige Trento prende il largo grazie alle reti di Wiedenhofer e Formaioni. In apertura di seconda frazione, pochi secondi dopo lo scadere della penalità di Mori, Walcher accorcia le distanze per il Dobbiaco, ma gli aquilotti dimostrano di avere una marcia in più. Ceschinelli cala il poker, confermando la serata di grazia della terza linea completata da Formaioni e Lampis, mentre il 5-2 porta la firma di Stefano Mori che, in power-play, chiude in rete l’azione orchestrata da Vernaccini e Avancini. L’Adige Trento, con tre reti di vantaggio, sembra poter gestire il match, ma nel terzo tempo succede di tutto.

Il capo-arbitro Lazzeri sommerge di penalità gli ospiti, che devono capitolare sotto i colpi di Rehmann (tripletta per lui) e Walcher (doppietta). Finisce 5-5, ma, nonostante la rimonta finale, non ci deve essere amarezza in casa Adige Trento. I gialloblu, infatti, hanno dimostrato di non essere per caso ai primi posti della classifica, e di poter giocare alla pari con tutti. Il prossimo impegno degli aquilotti è in programma domenica 15 novembre (ore 18.45) sul ghiaccio di via Fersina contro il Bergamo.

UNDER 20. Nel fine settimana è tornata sul ghiaccio anche la formazione under 20 dell’Adige Trento, sconfitta con onore ad Asiago. 4-2 il finale, con le reti gialloblu di Deanesi e Sauda.

Dobbiaco-Adige Trento: 5-5 (1-3; 1-2; 3-0)
Adige Trento: Rizzon (Facchinelli); Ganz, N. Vernaccini, Primisser, Mahlknecht, Wirth, Cristelli; G. Vernaccini, Mori, Steiner, Wiedenhofer, Faggioni, Avancini, Lampis, Formaioni, Ceschinelli, Deanesi, Pernstich. Coach: Fabio Larcher
Marcatori: 3.55 Mahlknecht (0-1), 05.39 M. Rehmann (1-1), 08.04 Wiedenhofer (1-2), 18.12 Formaioni (1-3), 20.21 Walcher (2-3), 25.26 Ceschinelli (2-4), 29.06 Mori (2-5), 40.53 M. Rehmann (3-5), 52.59 M. Rehmann (4-5), 54.37 Walcher (5-5)

Nella foto (Maurizio Floriani) Thomas Formaioni e Luca Ceschinelli, entrambi a segno.

Tags: