La Valpe ricorda Mario Manfroi

(com. stampa HC Valpellice) – Alla ripresa delle ostilità casalinghe al Cotta Morandini arriverà la Tegola Canadese Alleghe Hockey; rimandando a successivi approfondimenti per la presentazione del match è invece importante sottolineare che, prima del match, si effettuerà un tributo alla memoria di Mario Manfroi.

Per i pochi che non lo sapessero, Manfroi, nato a Alleghe il 1/1/1953, è stato un giocatore della Valpe nel periodo 1973 – 1977 prima di trovare la morte durante l’alluvione del Pellice il 19 maggio 1977.
Dopo il debutto con la maglia dell’Alleghe, nelle sue stagioni in giallo nero Mario ha disputato 45 partite segnando ben 60 reti, tantissime per un atleta nato difensore e poi trasformato, per esigenze tattiche, in attaccante; memorabile la stagione 74/75 quando, a fianco di David Enouy, segnò ben 36 reti!

Dotato di grande fisico, giocatore e uomo di enorme serietà e generosità in pista e fuori, Mario è rimasto nei cuori di tutti i tifosi e la sua maglia n. 10, ritirata il giorno del funerale dal Presidente Cotta Morandini, non fu mai più assegnata.
Ora la Società ha voluto nuovamente ricordarlo, proprio in coincidenza con il ritorno della squadra di Alleghe a Torre Pellice; la maglia n. 10 verrà ufficialmente esposta nel palazzetto e verrà affissa una targa (quella originale sparì insieme ad un pezzo di Filatoio durante l’ultimo alluvione) a perenne ricordo a fianco di quelle degli indimenticati presidenti Cotta Morandini e Mauro Ferrando.
Alla cerimonia parteciperanno tantissimi suoi ex compagni di squadra che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa; un’occasione per loro e per il pubblico torrese di riabbracciarsi e riabbracciare i vari Mauro Viglianco, Dario Saletta, Luca Rivoira, Enzo e Giorgio Armand Pilon, Antonello Negri, Omar De Biasio, Danilo Barberis, Giancarlo Di Dato, Sergio Giacotto, Paolo Cerrato, i “torinesi” Enrico Zanalda, Roberto Morè, Ico Migliore, Roberto Testi, i “milanesi” Cesare Bressan e Sergio Freda e, magari, qualcun altro da più lontano.
Il ricordo di Mario Manfroi sarà fatto da Mauro Deusebio e Rino Favat all’epoca membri del Direttivo Societario.