DEL – Fortissimamente Augsburg: battuto il Berlino

di Claudio Brescia
L’incontro clou della giornata vedeva il capolista Berlino contrapposto all’Augsburg, sicuramente il team più in forma della stagione, e la vittoria di Augsburg per 6-4, unita a quanto visto sul ghiaccio, conferma pienamente ciò che ho più volte sottolineato: mentre gli ingranaggi di Augsburg girano perfettamente, Berlino incontra grosse difficoltà ad arrivare al tiro quando gioca contro formazioni di buon livello. Dopo due sconfitte Francoforte torna al successo ma non dissipa i dubbi sul recente calo di rendimento: la vittoria per 5-3 arriva infatti contro l’Amburgo, che ormai sembra una squadra da oratorio. Per una curiosa coincidenza, la prima vittoria casalinga di Straubing entro i 60’ regolamentari arriva con un 3-1 contro Kassel, l’unica formazione della Liga a non aver mai disputato i prolungamenti. Hannover incassa contro Düsseldorf la 12a sconfitta in 16 partite con un 2-3 ai rigori mentre Krefeld interrompe la serie di 3 sconfitte consecutive battendo 5-4 Norimberga: interrotta anche la serie di Ingolstadt che, dopo 5 vittorie consecutive, viene battuto 3-4 da Mannheim. Dopo un ottimo periodo, culminato con 27 reti in 5 gare, l’attacco di Iserlohn sembra essersi inceppato e, dopo il 3-0 di 2 giorni fa contro Berlino, i renani vengono sconfitti 1-4 dal Wolfsburg, che si conferma 4° e riduce il distacco dalla vetta a 4 punti.

Augsburger Panther – Eisbären Berlin 6-4 (1-1, 2-3, 3-0)
Nel delirio dei 4.670 spettatori del Curt Frenzel Stadion, Augsburg prosegue l’avvicinamento alla vetta della classifica battendo 6-4 il Berlino capolista: come conferma il 32-23 al tiro, i campioni continuano ad avere difficoltà contro le formazioni ben disposte sul ghiaccio, ed Augsburg è attualmente una delle migliori formazioni della Liga. A peggiorare le cose è il nervosismo degli Orsi Polari che, dopo i primi 2 tempi “equilibrati” (9 penalità semplici per squadra), primeggia raccogliendo 6 penalità da 2’ a cui si aggiungono 10’ a Richie Regehr per comportamento antisportivo (3 penalità da 2’ per Augsburg): le Pantere ringraziano e, dopo la rete del 4-4, dilagano grazie a due superiorità numeriche doppie. In totale, si 10 marcature, 3 sono state segnate in superiorità è 3 in doppio PP.

Marcatori
09′ 52″ Eisbären Berlin – Denis Pederson PP 2 (Steve Walker, Derrick Walser)
16′ 12″ Augsburger Panther – Darin Olver PP (Brett Engelhardt, Colin Murphy)
27′ 01″ Augsburger Panther – Brett Engelhardt
27′ 41″ Eisbären Berlin – Denis Pederson (Frank Hördler, Richie Regehr)
28′ 11″ Eisbären Berlin – Richie Regehr PP (Steve Walker, Andrew Roach)
31′ 16″ Augsburger Panther – Rhett Gordon (Matt Ryan, Tyler Beechey)
35′ 06″ Eisbären Berlin – Stefan Ustorf PP (Marvin Degon, Derrick Walser)
47′ 13″ Augsburger Panther – Chris Collins (Steve Junker, Connor James)
54′ 50″ Augsburger Panther – Connor James PP 2 (Colin Murphy, Darin Olver)
58′ 09″ Augsburger Panther – Colin Murphy PP 2 (Darin Olver, Thomas James Kemp)

DEG Metro Stars – Hannover Scorpions 3-2 SO (1-0, 1-1, 0-1, 0-0, 1-0)
Ho spesso definito l’Hannover disastroso, in quanto ha vinto solamente 4 gare su 16, ma analizzando meglio le statistiche forse sarebbe meglio dire “sfortunato” o “fortunato”, a seconda del punto di vista: sfortunato perché, delle 12 sconfitte, 7 sono arrivate oltre il 60’ minuto ed in caso di 7 vittorie gli Scorpioni avrebbero 14 punti in più, fortunato perché, un caso di sconfitte entro i tempi regolamentari, avrebbe 7 punti in meno. E’ cosi che Hannover, con solo 4 vittorie, si trova quintultimo, a 19 punti, mentre l’unica formazione ad aver fatto peggio è l’Amburgo, che con sole 3 vittorie ha 12 punti (7 meno di Hannover). A discapito del discreto 37-30 al tiro, la partita è stata avara di goal e si è trascinata fino al 7° rigore, nonostante il grosso aiuto che i Metro Stars hanno dato agli avversari raccogliendo 41’ di penalità con soli 6 interventi (4 penalità da 2’ per Hannover): tutto merito di Marian Bazany (2’ + 10’ al 18’53” del periodo centrale per un intervento alla testa) e Marco Nowak (5’ + 20’ al 5’ 18” del drittel finale per bastone alto).

Marcatori
17′ 22″ DEG Metro Stars – Craig MacDonald PP (Adam Courchaine, Shane Joseph)
26′ 17″ DEG Metro Stars – Brandon Reid (Mark Murphy, Marco Nowak)
29′ 56″ Hannover Scorpions – Ben Cottreau PP (Klaus Kathan, Tore Vikingstad)
59′ 59″ Hannover Scorpions – Chris Herperger (Ben Cottreau, Aris Brimanis)
Rigori: DEG Metro Stars – Evan Kaufmann

Iserlohn Roosters – Grizzly Adams Wolfsburg 1-4 (0-2, 0-1, 1-1)
Se la brutta copia del’attacco di Iserlohn non riesce ad andare oltre i 26 tiri, altrettanto fa l’attacco del Wolfsburg, che per quanto abbia grosse potenzialità sta solo ora superando la profonda crisi di inizio stagione: ma se entrambi gli attacchi giocano ben al di sotto delle loro potenzialità, i Grizzly hanno quantomeno il pregio di disporre di attaccanti più precisi o di un goalie migliore. Un una partita corretta (5 penalità semplici per squadra) e senza storia Wolfsburg s’è aggiudicata il 1° tempo 0-2 e si è poi limitata a controllare i Roosters.

Marcatori
03′ 57″ Grizzly Adams Wolfsburg – Andreas Morczinietz (Christoph Höhenleitner, Mike Green)
16′ 30″ Grizzly Adams Wolfsburg – Andreas Morczinietz (Peter Sarno, Christoph Höhenleitner)
39′ 16″ Grizzly Adams Wolfsburg – Jason Ulmer PK (Peter Sarno)
42′ 39″ Iserlohn Roosters – Daniel Sparre (Quinn Hancock, Stefan Langwieder)
56′ 42″ Grizzly Adams Wolfsburg – Jason Ulmer (John Laliberte, Sebastian Furchner)

Straubing Tigers – Kassel Huskies 3-1 (1-1, 1-0, 1-0)
Per la gioia dei 4.463 spettatori dello stadio del ghiaccio di Straubing, le Tigri vincono la prima partita in casa entro i 60′ battendo gli Huskies 3-1: forse qualcuno si sarò stupito della prestazione convincente dello Straubing, ma visto il 34-19 al tiro si direbbe che Kassel abbia dato una grossa mano ai padroni di casa. Infatti, dopo il vantaggio delle Tigri gli Huskies pareggiano in soli 40”, per poi sparire dal gioco.

Marcatori
10′ 08″ Straubing Tigers – Eric Meloche (Chad Bassen, Dustin Whitecotton)
10′ 48″ Kassel Huskies – Pierre-Luc Sleigher (Alex Leavitt, Thomas Holzmann)
25′ 15″ Straubing Tigers – Justin Mapletoft (Andy Canzanello, William Trew)
50′ 45″ Straubing Tigers – Chad Bassen (Justin Mapletoft, Stephan Wilhelm)

Thomas Sabo Ice Tigers – Krefeld Pinguine 4-5 (1-2, 0-2, 3-1)
Vista la situazione delle due formazioni nessuno si sarebbe aspettato un match spettacolare, ma per le Tigri ed i Pinguini si trattava di uno scontro diretto per il quartultimo posto in classifica, e le due formazioni hanno onorato l’impegno con ben 9 reti su un dignitoso 32-30 al tiro. Per le Tigri la sconfitta ha il sapore della beffa perchè, dopo aver perso il 1° tempo 1-2 ed aver regalato 2 reti in doppia superiorità in soli 12” nel drittel centrale, nei 20’ finali Norimberga riesce a pareggiare in soli 1’ e 52”, per poi concedere il goal del 4-5 in PK.

Marcatori
01′ 06″ Krefeld Pinguine – Michael Endraß (Patrick Hager, Daniel Pietta)
06′ 41″ Thomas Sabo Ice Tigers – Brad Leeb PP (Paul Albers, Greg Leeb)
13′ 18″ Krefeld Pinguine – Richard Pavlikovsky PP (Herberts Vasiljevs, Janne Grönvall)
22′ 20″ Krefeld Pinguine – Herberts Vasiljevs PP 2 (Richard Pavlikovsky, Janne Grönvall)
22′ 32″ Krefeld Pinguine – Boris Blank PP 2 (Charlie Stephens, Herberts Vasiljevs)
42′ 56″ Thomas Sabo Ice Tigers – Eric Chouinard (Andre Savage, Dan Spang)
43′ 23″ Thomas Sabo Ice Tigers – Brad Leeb PP (Greg Leeb, Alain Nasreddine)
44′ 48″ Thomas Sabo Ice Tigers – Eric Chouinard PP
52′ 09″ Krefeld Pinguine – Richard Pavlikovsky PK (Charlie Stephens, Herberts Vasiljevs)

Adler Mannheim – ERC Ingolstadt 4-3 OT (2-2, 0-1, 1-0, 1-0)
Mannheim fatica non poco ad interrompere la striscia di 5 vittorie di Ingolstadt e non va oltre un modesto (viste le cifre abituali di Mannheim) 30-27 al tiro, anzi: di fronte agli immancabili 13.378 superfedelissimi della SAP Arena le Aquile sono addirittura costrette a rimontare 2 volte gli ospiti. Il coach di Ingolstadt Bob “Lupo” Manno si dichiara comunque soddisfatto dell’ottima prestazione e del buon periodo di forma dei suoi: chissà poi quanta soddisfazione gli danno le 8 posizioni di vantaggio e gli 8 punti in più su Straubing, il team che l’ha tagliato alla fine della passata stagione.

Marcatori
01′ 30″ ERC Ingolstadt – Richard Girard (Bob Wren, Tim Hambly)
04′ 14″ Adler Mannheim – Justin Papineau PP (Scott King, Christopher Schmidt)
09′ 09″ Adler Mannheim – Mario Scalzo (Sven Butenschön, Nathan Robinson)
12′ 27″ ERC Ingolstadt – Bob Wren (Thomas Greilinger, Ben Clymer)
21′ 42″ ERC Ingolstadt – Thomas Greilinger (Bob Wren, Richard Girard)
46′ 47″ Adler Mannheim – Yannic Seidenberg (Christopher Schmidt, Francois Methot)
61′ 28″ Adler Mannheim – Yannic Seidenberg (Mario Scalzo, Marcus Kink)

La SAP arena di Mannheim: con 13.600 posti, le Aquile fanno il tutto esaurito ad ogni partita

La SAP arena di Mannheim: con 13.600 posti, le Aquile fanno il tutto esaurito ad ogni partita


Hamburg Freezers – Frankfurt Lions 3-5 (0-1, 1-2, 2-2)
In una partita molto corretta (3 penalità da 2’ contro 4), resa vivace con un buon 36-37 al tiro e coronata da 8 reti stupisce la fatica che Francoforte incontra nell’aver ragione della stoica resistenza dell’Amburgo: d’accordo che nelle ultime gare i Leoni hanno accusato un vistoso cedimento, ma non è da loro non riuscire a dare la svolta alla gara e sentire sempre il fiato degli avversari sul collo, soprattutto trattandosi dei Freezers, che con 42 reti segnate hanno il 3° peggiore attacco della Liga.

Marcatori
18′ 38″ Frankfurt Lions – Christoph Gawlik (Jeff Ulmer, Aleksander Polaczek)
23′ 09″ Hamburg Freezers – Francois Fortier PP (Jere Karalahti)
26′ 28″ Frankfurt Lions – Nicholas Angell PK (Jason Young, Derek Hahn)
32′ 24″ Frankfurt Lions – Jeff Ulmer
43′ 11″ Hamburg Freezers – Francois Fortier (Jason King, Paul Manning)
50′ 36″ Frankfurt Lions – Christoph Gawlik (Simon Danner, Sean Blanchard)
52′ 08″ Hamburg Freezers – Paul Manning (John Tripp, Maximilian Brandl)
56′ 04″ Frankfurt Lions – Derek Hahn (Jason Young, John Slaney)

Squadra PT V Vot Vps Pps Pot N Gf:Gs Diff. Punti
Eisbären Berlin 15 10 1 0 0 0 4 59:45 14 32
Adler Mannheim 16 8 1 1 2 1 3 60:45 15 31
Augsburger Panther 15 7 1 3 0 0 4 60:50 10 29
Grizzly Adams Wolfsburg 15 8 1 1 0 0 5 46:41 5 28
Frankfurt Lions 15 8 0 1 1 0 5 52:37 15 27
ERC Ingolstadt 15 7 1 0 0 1 6 58:46 12 24
Iserlohn Roosters 15 5 2 2 0 0 6 58:47 11 23
DEG Metro Stars 15 6 0 2 0 1 6 43:39 4 23
Kölner Haie 15 4 2 2 0 2 5 49:51 -2 22
Kassel Huskies 15 7 0 0 0 0 8 43:60 -17 21
Hannover Scorpions 16 4 0 0 4 3 5 50:65 -15 19
Krefeld Pinguine 14 5 0 0 2 0 7 41:44 -3 17
Straubing Tigers 15 4 0 1 2 0 8 34:52 -18 16
Thomas Sabo Ice Tigers 15 4 0 0 3 0 8 41:53 -12 15
Hamburg Freezers 15 3 0 1 0 1 10 42:61 -19 12

Tags: ,