Donne – Nel weekend c’è la Coppa Campioni

Scatta venerdì la sesta edizione dell’EWCC, la Coppa Campioni dell’hockey femminile, di cui è detentore lo SKIF Nizhny Novgorod (nella foto). Fino fino al 2008 l’EWCC ha avuto un solo padrone, la Svezia, e in particolare l’AIK Solna che lo scorso era assente.
L’avventura dell’Agordo della passata edizione non ha dato grandi soddisfazioni nonostante la vittoria per 8-1 sulle croate del Gric: due nette sconfitte dalle dominatrici di questa EWHL (3-15 dal Planegg e 3-7 dal Vienna) hanno dato alle venete un’amara eliminazione.

Il primo round dell’EWCC 2009-10 si giocherà questo weekend diviso in 4 gironi. L’Agordo ospiterà il Girone D ad Alleghe. Avversarie, l’UTE-Marilyn Budapest, l’SC Miercurea Ciuc (Romania) e le campionesse transalpine del Cergy-Pontoise. Le francesi negli ultimi 19 anni hanno vinto 17 volte il campionato nazionale nel quale l’anno scorso giocavano anche le All Stars Piemonte. Quest’anno però la squadra della cittadina nei sobborghi di Parigi, in un campionato ridotto a tre squadre con Grenoble e Neuilly sur Marne, non è partita bene con un pareggio e una sconfitta contro quest’ultima per 7-1.

Il Miercurea e il Cergy si sono già incontrate l’anno scorso in Coppa, eliminate entrambe nel loro girone D dalle future campionesse del Novgorod rispettivamente per 0-24 e 0-10. A loro volta lo scontro diretto ha visto il successo francese per 13-0.
Le ungheresi del Marilyn sono una vecchia conoscenza dei tempi dell’EWHL e sono già state battute dall’Agordo due anni fa per 5-4 e 7-1. Sono 14 volte campionesse magiare, salvo l’anno scorso ininterrottamente dal 1994 ad oggi.

Interessante anche il girone A alla Volksgarten Eisarena di Salisburgo con le Ravens organizzatrici che puntano molto sul passaggio del turno. L’avversaria più temibile, a parte la danese Herlev Hornets che la passata stagione vinse il suo gruppo in Lettonia, è l’OSC di Berlino che un anno fa arrivò seconda in EWHL dietro allo Sparta Praga e che in un primo momento aveva presentato la candidatura ad ospitare il girone. La quarta sfidante è lo Slavia di Sofia, Bulgaria. In Austria l’hockey femminile sta crescendo e Salisburgo ha ottenuto l’ospitalità del girone sull’onda del successo dell’organizzazione del mondiale Divisione I della scorsa primavera a Graz dove la nazionale (con 8 giocatrici delle Ravens) non è però andata oltre il quarto posto.
Gli altri gironi comprendono Laima Riga (LAT), Sparta Sarpsborg (NOR), Sheffield Shadows (GBR) e Valladolid Panteras (SPA) nel girone B lettone; Slavia Praga (CEC), MHK Martin (SVK), Terme Maribor (SLO) e Milenyum Ankara (TUR) nel raggruppamento C ceco.
Attendono le primatiste dei vari gironi al secondo turno, in programma dal 4 al 6 dicembre, le Espoo Blues (FIN) e Aisulu Almaty (KAZ) da una parte, Lugano (SVI) e Tornado Moscow Region (RUS) dall’altra. Finali dal 12 al 14 marzo 2010.

Programma

Albo d’oro
2009 SKIF Nizhny Novgorod (RUS) (2° Lohja, FIN)
2008 AIK Solna (SVE) (2° Blues Espoo, FIN)
2007 AIK Solna (SVE) (2° Tornado Mosca, RUS) 
2006 AIK Solna (SVE) (2°)
2005 AIK Solna (SVE) (2° SKIF Mosca, RUS)