I powerplay assicurano la vittoria ai Lupi a Collalbo

(com. stampa Val Pusteria) – Il 74° derby altoatesino tra Ritten e red orange Val Pusteria vede quest’ultimi aggiudicarsi la prima vittoria nel girone d’andata. Sono punti importanti per i Lupi giallo neri che permettono un buon posizionamento tra i primi in classifica. Il coach Stefan Mair ha dovuto nuovamente rinunciare a Christian Willeit e Greg Barber mentre è stato della partita Michael Sparber. I padroni di casa invece hanno ancora dovuto fare a meno di due giocatori importanti: Jan Nemecek in difesa e Dusty Jamieson in attacco.
I 1000 spettatori presenti alla Arena Ritten, tra cui un considerevole numero di tifosi giallo neri, hanno assistito a un incontro molto combattuto, caratterizzato da 6 reti su 7 segnate in superiorità numerica e un red orange Val Pusteria che dal secondo periodo ha saputo fare la differenza sfruttando al meglio oil power-play.

Il primo periodo inizia male per i Lupi red orange Val Pusteria che subiscono la prima rete a neanche 2 minuti dal fischio iniziale, firmata Emanuel Scelfo con la collaborazione di Scott May. Anche il resto del periodo è nelle mani dei padroni di casa. I Lupi riescono a limitare i danni ma è decisamente il Renon a creare gioco.
Nel secondo periodo invece sono i Lupi red orange Val Pusteria a prendere in mano la partita. I padroni di casa riescono raramente a creare qualche occasione mentre gli ospiti pusteresi determinano il ritmo e gestiscono l’incontro. Particolarmente bella è stata la rete dell’ex NHL Rem Murray.
L’ultimo periodo è carico di emozioni. I Lupi rallentano il ritmo e lasciano ai padroni di casa l’iniziativa consentendo a Tait di accorciare le distanze. Ma con un po’ di fortuna e molto impegno sono riusciti a non lasciarsi sfuggire un importante vittoria.

Ritten Sport – red orange Pusteria 3:4 (1:0, 1:4, 1:0)
Marcature: 1:0 SCELFO E. (May S.) 1:13, 1:1 HOFER A. (Kelly M., Bona P.) 21:19, 1:2 MURRAY R. (Bona P.) 26:14, 1:3 MURRAY R. (Helfer A.) 28:05, 2:3 TAIT A. (Pavlin Z., Ansoldi L.) 30:01, 2:4 KELLY M. (Sirianni R., Desmet T.) 38:50, 3:4 TAIT A. (Rottensteiner A., Gruber I.) 46:31;
Titi: Ritten 34 (15, 10, 9) – HCP 32 (9, 17, 6)
Penalità: Ritten 10 (4, 6, 0) – HCP 14 (4, 6, 4)