DEL – Augsburg e Wolfsburg: piccole a chi?

di Claudio Brescia
Nell’anticipo di Giovedì Mannheim schiaffeggia 0-6 l’evanescente Amburgo ed assapora la vetta della classifica: purtroppo per le Aquile il primato dura solo 24 ore, ovvero fino a quando Berlino ferma la risalita di Iserlohn con un 3-0. Francoforte sconfitto per la 2a volta di fila perde il 3° posto, ma la notizia clamorosa è che la sconfitta per 2-3 arriva addirittura contro lo Straubing, che cede l’ultimo posto in classifica al disastroso Amburgo. Ne approfitta Augsburg che capitalizza il suo momento magico e raggiunge la 3a piazza piegando ai rigori la disperata resistenza di Hannover, sempre più impantanato nelle sabbie mobili della bassa classifica. Ottimo momento di forma anche per il rinato Wolfsburg che guadagna il meritato 4° posto battendo 4-3 ai rigori il Colonia: i momenti di forma dei due team sono diametralmente opposti e per Colonia si tratta del primo punto guadagnato nelle ultime 4 gare. Il Kassel sta vivendo un periodo di esaltazione che l’ha trasformato in ammazzagiganti: dopo la vittoria pr 2-1 su Francoforte, questa volta gli Huskies battono 4-3 i Metro Stars di Düsseldorf, che al contrario stanno vivendo un periodo di sbandamento. Suicidio del Norimberga che regala ad Ingolstadt una vittoria per 5-1 raccogliendo 99’ di penalità: se non si tratta di un record mondiale poco ci manca.

Hamburg Freezers – Adler Mannheim 0-6 (0-3, 0-1, 0-2)
Già prima dell’incontro sarebbe bastata una rapida occhiata alle statistiche per capire che il match non avrebbe avuto storia: con 56 reti segnate, Mannheim ha il 2° migliore attacco della Liga (1 rete meno di Iserlohn) e la 2a migliore differenza reti (+14, 2 meno di Berlino) mentre i 56 goal incassati fanno di Amburgo la peggiore difesa della stagione, con la 2a peggiore differenza reti (-17, 3 in meno di Straubing). A testimoniare l’assoluta disparità tra le formazioni è il pesantissimo 32-50 al tiro subito dai Freezers davanti ai 7.297 spettatori della Color Line Arena: alla prova disastrosa del portiere di casa Jean-Marc Pelletier, che dopo aver subito 3 reti in 3’ 30” è stato sostituito dal suo back Martin Fous, si contrappone l’ottima prestazione del goalie delle Aquile Fredrick Brathwaite, che raccoglie il primo shut-out della stagione. Per Mannheim ottima prestazione anche della 21enne ala destra 1a linea Frank Mauer, che realizza una tripletta e serve un assist.

Marcatori
09′ 52″ Adler Mannheim – Yannic Seidenberg (Frank Mauer, Felix Petermann)
13′ 04″ Adler Mannheim – Nathan Robinson (Colin Beardsmore, Justin Papineau)
13′ 22″ Adler Mannheim – Frank Mauer (Francois Methot, Yannic Seidenberg)
39′ 34″ Adler Mannheim – Francois Methot (Yannic Seidenberg, Colin Forbes)
40′ 23″ Adler Mannheim – Frank Mauer (Yannic Seidenberg, Francois Methot)
58′ 24″ Adler Mannheim – Frank Mauer (Felix Petermann, Francois Methot)

Frank Mauer porta Mannheim alla vittoria con un hat trick ed un assist

Frank Mauer porta Mannheim alla vittoria con un hat trick

Kassel Huskies – DEG Metro Stars 4-3 (1-1, 1-2, 2-0)
Per quanto la vittoria sia arrivata con il minimo scarto, il 45-35 al tiro sembrerebbe indicare il predominio di Kassel, ma più probabilmente la chiave della partita va ricercata nella discontinuità che caratterizza i Metro Stars fin dall’inizio della stagione e che ha visto i Metro Stars alternare vittorie clamorose (6-2 sul Berlino alla 9a) a sconfitte incredibili (1-5 contro Ingolstadt alla 14a). Va comunque riconosciuto agli Huskies il merito di aver saputo pareggiare ogni volta che gli ospiti si portavano in vantaggio e, per quanto favori dai 5’ + espulsione inflitti al 55’ 28” a Rob Collins dei Metro Stars per un fallo di bastone alto che ha procurato una ferita al volto ad un avversario, di aver dominato il drittel finale con uno schiacciante 19-7 al tiro.

Marcatori
17′ 23″ DEG Metro Stars – Rob Collins PP (Jason Holland, Patrick Reimer)
18′ 30″ Kassel Huskies – Manuel Klinge (Hugo Boisvert, Josh Soares)
27′ 06″ DEG Metro Stars – Shane Joseph PP (Adam Courchaine, Korbinian Holzer)
32′ 48″ Kassel Huskies – Pierre-Luc Sleigher PP (Sebastien Bisaillon, Alex Leavitt)
37′ 55″ DEG Metro Stars – Marian Bazany (Rob Collins, Daniel Kreutzer)
40′ 30″ Kassel Huskies – Josh Soares (Derek Damon, Manuel Klinge)
53′ 05″ Kassel Huskies – Pierre-Luc Sleigher PP (Alex Leavitt, Bryan Schmidt)

Eisbären Berlin – Iserlohn Roosters 3-0 (0-0, 1-0, 2-0)
Ho più volte sottolineato il fatto che Berlino, come evidenziato da varie statistiche, accusa degli inspiegabili sbandamenti: spesso i campioni hanno grosse difficoltà ad organizzare il gioco ma con pochi tiri riescono a vincere le gare grazie alla buona mira degli attaccanti, mentre in altre occasioni tirano tanto ma segnano poco. Con un 43-33 al tiro, il match di oggi rientra sicuramente nella 2a casistica: oltre alla media di 1 rete ogni 14 tiri circa, Iserlohn concede agli avversari una rete in PP ed una a porta vuota in PK. A completare il quadro contribuisce la serata no dei Roosters che, dopo aver segnato 27 reti nelle ultime 5 gare, restano a seco per la 1a volta in stagione.

Marcatori
22′ 44″ Eisbären Berlin – Steve Walker PP (Florian Busch, Marvin Degon)
43′ 57″ Eisbären Berlin – Tyson Mulock (Frank Hördler, Richie Regehr)
59′ 57″ Eisbären Berlin – Jeff Friesen PK EN

ERC Ingolstadt – Thomas Sabo Ice Tigers 5-1 (0-0, 3-0, 2-1)
I 4.145 della Saturnarena hanno assistito a quello che sicuramente è stato uno dei match più violenti della storia dell’hockey tedesco: su un totale di 131′ di penalità, le Tigri di Norimberga fanno la parte del leone raccogliendo 99’ con 17 interventi (contro 32’ su 12). E’ per questo motivo che, tra due formazioni non brillanti, Ingolstadt riesce a dominare con un largo margine di reti ed un 38-29 al tiro, e non c’è da stupirsi che una sola rete sia stata segnata in parità numerica (2 in PP e 3 in doppia superiorità). Ad accendere la miccia è Shane Peacock degli Ice Tigers che, sul 2-0 a 33” dal 2° intervallo, raccoglie 5’ + 20’ per colpo di bastone + 25’ per comportamento antisportivo, accumulando così 2 espulsioni in una sola gara.

Marcatori
30′ 43″ ERC Ingolstadt – Bob Wren (Bruno St Jacques, Richard Girard)
32′ 10″ ERC Ingolstadt – Richard Girard PP (Bob Wren, Thomas Greilinger)
39′ 37″ ERC Ingolstadt – Tyler Bouck PP 2 (Prestin Ryan, Ben Clymer)
42′ 09″ ERC Ingolstadt – Tyler Bouck PP (Prestin Ryan)
42′ 59″ ERC Ingolstadt – Ben Clymer PP 2 (Jakub Ficenec, Pat Kavanagh)
59′ 58″ Thomas Sabo Ice Tigers – Martin Ancicka PP 2 (Paul Albers)

Frankfurt Lions – Straubing Tigers 2-3 (1-1, 1-1, 0-1)
Per quanto sia stata molto meno violenta dell’incontro tra Ingolstadt e Norimberga, anche la partita tra Francoforte e Straubing, andata in scena davanti ai 5.200 spettatori del palazzo del ghiaccio sul Ratsweg, è stato influenzata dalle penalità (39’ su 9 interventi per i Leoni contro 8 penalità singole): a rompere gli equilibri è stato Joey Tenute del Francoforte, che all’8’ 21” del primo periodo è stato punito con 5’ + 20’ per un intervento alla balaustra.

Marcatori
10′ 38″ Frankfurt Lions – Josh Langfeld PK (John Slaney)
12′ 49″ Straubing Tigers – Chad Bassen PP (Dustin Whitecotton, Florian Schnitzer)
23′ 34″ Straubing Tigers – Eric Meloche (Chad Bassen, Brandon Smith)
29′ 57″ Frankfurt Lions – Jeff Ulmer PP (Derek Hahn)
42′ 56″ Straubing Tigers – Justin Mapletoft (Andy Canzanello)

Grizzly Adams Wolfsburg – Kölner Haie 4-3 OT (0-1, 2-1, 1-1, 1-0)
Se da un lato il 42-20 al tiro dimostra che Wolfsburg ha finalmente superato la crisi di tiro, dall’altro lato evidenzia che ora è Francoforte ad avere problemi e le ultime 3 sconfitte consecutive entro i 60’ confermano questo dato. Con questa vittoria Wolfsburg si vendica della sconfitta per 4-2 subita all’11a giornata ma, nonostante la schiacciante supremazia al tiro (esemplare il 16-2 del drittel centrale), i Grizzly devono faticare non poco per arginare la fame di punti degli Squali.

Marcatori
13′ 27″ Kölner Haie – Jason Jaspers PP (Mirko Lüdemann, Marcel Müller)
23′ 03″ Grizzly Adams Wolfsburg – Ken Magowan PP (Mike Green, Jochen Reimer)
30′ 07″ Kölner Haie – Norman Hauner (Marcel Ohmann)
39′ 24″ Grizzly Adams Wolfsburg – John Laliberte (Sebastian Furchner, Jason Ulmer)
41′ 13″ Grizzly Adams Wolfsburg – Christoph Höhenleitner (Paul Traynor, Mike Green)
58′ 15″ Kölner Haie – Martin Bartek (Ivan Ciernik, Mirko Lüdemann)
22′ 24″ Grizzly Adams Wolfsburg – Peter Sarno (Norm Milley, Blake Sloan)

Hannover Scorpions – Augsburger Panther 4-5 PS (2-2, 0-1, 2-1, 0-0, 0-1)
Come nel match tra Wolfsburg e Colonia, anche l’incontro della TUI Arena vede una squadra in crisi (Hannover) contrapposta ad una in piena risalita (Augsburg): forse è proprio la paura di perdere a sbloccare il gioco degli Scorpioni che, con un onesto 33-29 al tiro, riescono a resistere alla superiorità delle Pantere fino ai rigori. Dopo il 2-2 che chiude i primi 20’, il coach di Hannover Hans Zach ha sostituito l’ex goalie dei Vipers Milano Levente Szuper, reo di aver subito 2 reti su 8 tiri.

Marcatori
06′ 10″ Hannover Scorpions – Ben Cottreau (Rainer Köttstorfer, Martin Hlinka)
07′ 32″ Augsburger Panther – Chris Collins (Connor James, Chris Heid)
17′ 20″ Hannover Scorpions – Matt Dzieduszycki PP (Adam Mitchell)
19′ 42″ Augsburger Panther – Chris Collins (Thomas James Kemp, Benedikt Kohl)
34′ 40″ Augsburger Panther – Darin Olver (Connor James, Chris Collins)
41′ 56″ Augsburger Panther – Jeff Likens PP (Christian Chartier, Matt Ryan)
53′ 26″ Hannover Scorpions – Tore Vikingstad (David Wolf, Ben Cottreau)
59′ 42″ Hannover Scorpions – Chris Herperger (Tore Vikingstad)
Rigori Augsburger Panther – Tyler Beechey

Squadra PT V Vot Vps Pps Pot N Gf:Gs Diff. Punti
Eisbären Berlin 14 10 1 0 0 0 3 55:39 16 32
Adler Mannheim 15 8 0 1 2 1 3 56:42 14 29
Augsburger Panther 14 6 1 3 0 0 4 54:46 8 26
Grizzly Adams Wolfsburg 14 7 1 1 0 0 5 42:40 2 25
Frankfurt Lions 14 7 0 1 1 0 5 47:34 13 24
Iserlohn Roosters 14 5 2 2 0 0 5 57:43 14 23
ERC Ingolstadt 14 7 1 0 0 0 6 55:42 13 23
Kölner Haie 15 4 2 2 0 2 5 49:51 -2 22
DEG Metro Stars 14 6 0 1 0 1 6 40:37 3 21
Kassel Huskies 14 7 0 0 0 0 7 42:57 -15 21
Hannover Scorpions 15 4 0 0 3 3 5 48:62 -14 18
Thomas Sabo Ice Tigers 14 4 0 0 3 0 7 37:48 -11 15
Krefeld Pinguine 13 4 0 0 2 0 7 36:40 -4 14
Straubing Tigers 14 3 0 1 2 0 8 31:51 -20 13
Hamburg Freezers 14 3 0 1 0 1 9 39:56 -17 12

Tags: ,