La Valpe dei “bocia” elimina il Pontebba

(com. stampa HC Valpellice) – Il commovente solitario giro di pista di Andrea “One” Rivoira ed il suo lungo abbraccio con “NapoleOne” Vogin rimarranno a lungo negli occhi dei quasi 1.400 del Cotta Morandini come la fotografia di questo primo turno di Coppa Italia stagione 2009/2010.
I due sono stati indubbi protagonisti di questa serata strana dove l’iniziale rassegnazione del popolo biancorosso all’annuncio del turno di riposo per Craig “the Wall” (lieve affaticamento ma sicuramente pronto per domani sera col Cortina) si è trasformato prima in stupore e poi in sensazione di impresa; il portierino valligiano si è ben comportato (3 goal su 35 tiri) e lo stratega franco-canadese ha letteralmente inventato una vittoria giocando (prima volta a memoria d’uomo) un intero match a 4 linee offensive (con la quarta fatta da Coco – Vignolo – Frigo) e quasi 4 difensive con la terza Luca Rivoira – Bonnet e l’inserimento di un sorprendentemente già maturo Jean Marc Bergero, 17 anni, al debutto assoluto.

Insomma un manipolo di “bocia” a cui Vogin ha saputo infondere senso di responsabilità e motivazioni ben coadiuvati dal gruppo dei “veterani” cha hanno fatto la solita partita di cuore, velocità e grande gioia di giocare bene; un mix attualmente vincente sintomatico di un’armonia di gruppo che non si vedeva da anni.
In mezzo a tutte queste sensazioni c’è stata anche una partita di Coppa Italia contro le Generali Aquile Pontebba che, giunti a Torre Pellice senza il solo Nikiforuk, non hanno dato mai l’impressione di giocare con l’anima anzi, fatto salvo un doveroso tentativo di rimonta nel terzo tempo infrantosi su pali e traverse, non hanno dato l’idea di credere veramente nella vittoria.
Primo tempo che si chiude con la ValpeARCE avanti di un goal con il solito meraviglioso inserimento di Trudy Trudel a 7.12 ben pescato da Sisca poi un secondo tempo impattato da Marchetti e ribaltato da una “magia” di Luch Aquino che strisciando sul ghiaccio trova il lob su un incerto Carpano.
Terzo tempo dalle grandi emozioni; ValpeARCE che dilaga fino al 4 a 1 con Beauregard a 41.50 e con un missile “terra – aria” di Pat Iannone a 44.24; Pontebba che finalmente replica e nello spazio di tre minuti trova il 4 a 3 con una doppietta di Ciresa; Grossi che “carica” One Rivoira e Luch Aquino che doppietta per il 5 a 3 finale a 58.38 poi la festa, inaspettata e quindi incredibilmente genuina, di tutta la squadra intorno al giovane back up.
In conferenza stampa un signorile Tom Pokel riconosce i meriti dei biancorossi e dà l’appuntamento a sabato dove, a viaggio invertito, conta di farci la festa; One che ammette le lacrime in spogliatoio e ringrazia per la fiducia concessa e per gli insegnamenti impartiti in settimana dal portiere canadese Franz Jean venuto a Torre Pellice su richiesta di Vogin per un training camp di tutti i portieri biancorossi, e il mister che sardonico ammette di aver giocato per la prima volta in vita sua a 4 linee e che, con intelligente modestia, attribuisce i meriti della vittoria a tutto il gruppo ed in particolare ai più giovani.
Che dire… è un periodo che “gira” così; tutto quello che Vogin tocca si trasforma, come un Re Mida dell’hockey, in oro; la “Aquino Connection” pilotata da un grande Sisca devasta  le difese avversarie, la linea dei “vecchietti” Grossi – Iannone – Beauregard gestisce con esperienza le diverse situazioni del match e non c’è un difensore che non  si scarifichi per la causa al pari della terza linea dove un sontuoso Zar regge l’urto grazie al talento di canale ed al “tremendismo” di un tarantolato Pozzi.
Se poi anche i nostri Under 19 ed 17 son quelli visti ieri sera beh… c’è da godere!
Appuntamento per domani sera, ore 20.30, al Cotta Morandini dove il popolo biancorosso è ansioso di sfatare, anche in campionato, il tabù della vittoria casalinga contro il Cortina De Vilmont.

HC Valpellice ARCE – SGP Generali Aquile FVG 5-3 (1-0, 1-1, 3-2)
Marcatori: 7.12 (1:0) Trudel (SIsca), 23.02 (1:1) Marchetti (Raduns/Rigoni), 24.02 (2:1) Aquino L., 41.50 (3:1) Beaureguard, 44.24 (4:1) Iannone (Beaureguard), 54.02 (4:2 pp) Ciresa (Guerin/Felicetti), 57.00 (4:3) Ciresa (Marchetti/Felicetti), 58.38 (5:3) Aquino L. (Sisca)
Tiri: HC Valpellice ARCE – SGP Generali Aquile FVG
Penalità: HC Valpellice ARCE – SGP Generali Aquile FVG
Spettatori: 1380