DEL – Francoforte sconfitto, Augsburg tra le grandi

di Claudio Brescia
L’anticipo di Giovedì conferma il buon momento di forma dell’Iserlohn che batte 0-4 il Colonia: se la vittoria vale per Iserlohn un ottimo 5° posto, per Colonia la sconfitta è una ghiotta occasione sprecata per sfruttare la sconfitta del Francoforte e balzare al 3° posto. Ma la partita di Giovedì era il recupero della 13a giornata ed il Venerdì Colonia era nuovamente sul ghiaccio per disputare la 14a: a dimostrare quanto sia negativo il momento del Colonia è arrivata la sconfitta per 0-4 subita, udite udite, addirittura contro Hannover, che ottiene così la 2a vittoria nelle ultime 10 gare. Dopo la vittoria di Hannover, un altro risultato sorprendente è la vittoria di Kassel, che con un 2-1 ferma la corsa del Francoforte: ne approfitta Augsburg che, ritrovata la forma di inizio stagione, liquida Krefeld 5-1 e si pazza 4°, a pari punti con Francoforte. A chiudere il quadro dei risultati inaspettati è la vittoria di Ingolstadt che liquida il più quotato Düsseldorf addirittura 1-5, mentre il rinato Iserlohn (che il giorno prima aveva battuto Colonia 0-4) travolge 8-3 l’inconsistente Amburgo e sale al 5° posto. Per quanto non sia ancora del tutto convincente, Wolfsburg continua la rincorsa al gruppo di testa e guadagna il 6° posto, a 3 punti dalla 2a piazza, battendo Norimberga 3-4 ai rigori. Chiude il quadro della giornata l’1-3 con cui il capolista Berlino s’impone sul fanalino d coda Straubing: come vedremo di seguito, il “misero” risultato conferma le grosse difficoltà e la grande… fortuna dei campioni in carica.

Hannover Scorpions – Kölner Haie 4-3 (2-1, 1-1, 1-1)
Come spesso evidenziato, dopo l’ottima stagione passata Hannover è precipitato in una crisi profonda: le 57 reti subite fanno degli Scorpioni la peggiore difesa della Liga e, senza i 5 preziosi punti guadagnati grazie alle sconfitte subite oltre il 60’, gli anseatici sarebbero penultimi in classifica, a peri punti con il disastroso Amburgo. Il 31-31 al tiro sembra indicare che Hannover ha quantomeno giocato alla pari, ma la sua vittoria è stata favorita dai regali del Colonia: per quanto la partita non sia stata particolarmente scorretta, (5 penalità da 2’ contro 7) due reti degli Scorpioni sono arrivate in PP ed una un doppia superiorità numerica.

Marcatori
04′ 13″ Hannover Scorpions – Thomas Dolak PP (Klaus Kathan, Tore Vikingstad)
13′ 51″ Hannover Scorpions – Klaus Kathan PP (Thomas Dolak, Tore Vikingstad)
17′ 34″ Kölner Haie – Jason Jaspers (Marcel Müller, Dusan Frosch)
21′ 16″ Hannover Scorpions – Sascha Goc PP 2 (Tore Vikingstad)
23′ 31″ Kölner Haie – Marcel Müller PP (Martin Bartek, Stephane Julien)
53′ 18″ Kölner Haie – Jerome Flaake (Dusan Frosch, Martin Bartek)
58′ 57″ Hannover Scorpions – Adam Mitchell (Aris Brimanis, Chris Herperger)

Kassel Huskies – Frankfurt Lions 2-1 (2-0, 0-0, 0-1)
La vittoria di Kassel su Francoforte è sorprendente, ma a mandare in delirio i 5.001 spettatori della Eissporthalle non è la vittoria, bensì la prestazione finalmente convincente degli Huskies e lo spettacolo offerto da entrambi i team: con un favoloso 41-55 al tiro, le formazioni si sono affrontate con un 1,6 tiri al minuto e lo striminzito 2-1 finale esalta i due goalie in splendida serata.

Marcatori
01′ 04″ Kassel Huskies – Derek Dinger (Alex Leavitt, Pierre-Luc Sleigher)
06′ 15″ Kassel Huskies – Sean Tallaire (Fabio Carciola, Hugo Boisvert)
40′ 39″ Frankfurt Lions – Jeff Ulmer (Derek Hahn, Nicholas Angell)

Augsburger Panther – Krefeld Pinguine 5-1 (2-1, 3-0, 0-0)
Fine settimana senza punti per Krefeld che, dopo la sconfitta con onore per 1-2 subita Venerdì contro i Metro Stras di Düsseldorf, ha la sfortuna di incontrare Augsburg: sfortuna perché i Pinguini, come dimostrato dal terzultimo posto in classifica, stanno vivendo una stagione deludente, mentre Augsburg ha recuperato la forma delle prime giornate ed è uno dei team più in forma del momento e merita pienamente il 4° posto in classifica, a soli 2 punti dalla 2a piazza. A confermare il divario tecnico tra le formazioni è la sequenza dei goal: nonostante l’equilibrato 37-30 al tiro, dopo la rete iniziale dei Pinguini il resto della partita è un monologo delle Pantere.

Marcatori
11′ 30″ Krefeld Pinguine – Patrick Hager PP (Janne Grönvall)
17′ 34″ Augsburger Panther – Connor James (Chris Collins, Benedikt Kohl)
18′ 05″ Augsburger Panther – Matt Ryan (Tyler Beechey, Christian Chartier)
32′ 37″ Augsburger Panther – Rhett Gordon PP (Matt Ryan, Brett Engelhardt)
36′ 23″ Augsburger Panther – Darin Olver (Brett Engelhardt, Colin Murphy)
39′ 30″ Augsburger Panther – Christian Chartier (Matt Ryan, Tyler Beechey)

DEG Metro Stars – ERC Ingolstadt 1-5 (1-1, 0-3, 0-1)
Ingolstadt si vendica del 5-2 subito alla prima giornata e schiaffeggia 1-5 i Metro Stars di Düsseldorf nonostante la netta inferiorità al tiro (35-24). Per Ingolstadt la vittoria contro i più quotati (per quanto attualmente in difficoltà) Metro Stars fa morale, ma per il goalie ospite Dimitri Pätzold, tagliato da Hannover dopo il 3° posto ai Play off della passata stagione ed indicato come uno dei responsabili dell’insuccesso, i 36 tiri parati ed il +9 di differenza reti sono la conferma delle proprie potenzialità ed una sorta di vendetta nei confronti di Hannover, che vanta la peggior difesa della Liga con 57 reti subite.

Marcatori
05′ 04″ ERC Ingolstadt – Joe Motzko
14′ 30″ DEG Metro Stars – Craig MacDonald (Evan Kaufmann, Patrick Traverse)
25′ 59″ ERC Ingolstadt – Matt Hussey (Michael Waginger, Joe Motzko)
32′ 38″ ERC Ingolstadt – Thomas Greilinger (Prestin Ryan, Dimitri Pätzold)
38′ 36″ ERC Ingolstadt – Matt Hussey (Jakub Ficenec, Thomas Greilinger)
56′ 33″ ERC Ingolstadt – Pat Kavanagh PP (Tyler Bouck, Ben Clymer)

Iserlohn Roosters – Hamburg Freezers 8-3 (6-1, 2-1, 0-1)
Con 50 reti subite, Amburgo ha la 2a peggior difesa del campionato, ma le colpe possono essere distribuite tra i componenti della difesa: oggi invece le responsabilità pesano in gran parte sulle spalle del goalie dei Freezers Jan-Marc Pelletier, che in 7’ 57″ subisce 4 goal su 10 tiri ed al 12’ 03” viene sostituito dal back Martin Fous, che nel 31-42 al tiro finale incassa “solo” 4 reti su 21 tiri in 47’ 57”. In evidenza tra i Roosters il “solito” Michael Wolf (2 reti + 1 assist) e Mads Christensen (1 + 3).

Marcatori
05′ 44″ Iserlohn Roosters – Mads Christensen (Daniel Sparre, Kris Sparre)
08′ 33″ Iserlohn Roosters – Jan Taube (Christian Hommel, Andy Schneider)
09′ 55″ Iserlohn Roosters – Michael Wolf PP (Robert Hock, Mads Christensen)
12′ 03″ Iserlohn Roosters – Michael Wolf PP (Robert Hock, Mads Christensen)
12′ 41″ Iserlohn Roosters – Steven Rupprich (Christian Hommel, Stefan Langwieder)
17′ 47″ Hamburg Freezers – Matias Loppi (Jason King, Kimmo Kuhta)
17′ 54″ Iserlohn Roosters – Brian Swanson (Jon Insana, Collin Danielsmeier)
27′ 18″ Iserlohn Roosters – Jimmy Roy (Brian Swanson, Andy Schneider)
30′ 14″ Iserlohn Roosters – Mark Ardelan PP (Michael Wolf, Mads Christensen)
35′ 52″ Hamburg Freezers – Jason King PP
52′ 16″ Hamburg Freezers – Paul Manning PP (Jason King, Matias Loppi)

iserlohn-roosters-2009

Gli Iserlohn Roosters festeggiano la netta vittoria sugli Hamburg Freezers

Thomas Sabo Ice Tigers – Grizzly Adams Wolfsburg 3-4 (0-1, 1-0, 2-2, 0-0, 0-1)
Continua la risalita del Wolfsburg, che per la prima volta in stagione riesce a scatenare le potenzialità del suo attacco ma che deve fare i conti con il disperato bisogno di vittorie delle Tigri, a soli 3 punti dal penultimo posto, che vendono cara la pelliccia striata. Il risultato è uno spettacolare 41-40 al tiro che esalta i portieri delle due formazioni, in particolare il goalie di casa Patrick Ehelechner, che nel drittel centrale neutralizza tutti i tiri dei Grizzly (8-17 al tiro). A peggiorare il difficile momento societario degli Ice Tigers, anche oggi alla Nürnberger Versicherung Arena solo erano presenti solo 3. 143 spettatori.

Straubing Tigers – Eisbären Berlin 1-3 (0-0, 1-2, 0-1)
Il 33-20 al tiro subito dal Berlino capoclassifica contro il fanalino di coda Straubing è l’ennesima conferma delle difficoltà che i campioni incontrano nel costruire il gioco: per il resto non c’è molto altro da dire, se non che gli Orsi Polari devono ringraziare l’ottima mira dei propri tiratori, che vantano un ottima percentile di realizzazioni rispetto ai tiri fatti.

Marcatori
23′ 44″ Eisbären Berlin – Marvin Degon (Tyson Mulock, Denis Pederson)
28′ 25″ Eisbären Berlin – Derrick Walser PP (Steve Walker, Chris Hahn)
38′ 44″ Straubing Tigers – Rene Röthke (Calvin Elfring, Ryan Ramsay)
50′ 30″ Eisbären Berlin – T J Mulock PP (Jeff Friesen, Richie Regehr)

Squadra PT V Vot Vps Pps Pot N Gf:Gs Diff. Punti
Eisbären Berlin 13 9 1 0 0 0 3 52:39 13 29
Adler Mannheim 14 7 0 1 2 1 3 50:42 8 26
Frankfurt Lions 13 7 0 1 1 0 4 45:31 14 24
Augsburger Panther 13 6 1 2 0 0 4 49:42 7 24
Iserlohn Roosters 13 5 2 2 0 0 4 57:40 17 23
Grizzly Adams Wolfsburg 13 7 0 1 0 0 5 38:37 1 23
DEG Metro Stars 13 6 0 1 0 1 5 37:33 4 21
Kölner Haie 14 4 2 2 0 1 5 46:47 -1 21
ERC Ingolstadt 13 6 1 0 0 0 6 50:41 9 20
Kassel Huskies 13 6 0 0 0 0 7 38:54 -16 18
Hannover Scorpions 14 4 0 0 2 3 5 44:57 -13 17
Thomas Sabo Ice Tigers 13 4 0 0 3 0 6 36:43 -7 15
Krefeld Pinguine 13 4 0 0 2 0 7 36:40 -4 14
Hamburg Freezers 13 3 0 1 0 1 8 39:50 -11 12
Straubing Tigers 13 2 0 1 2 0 8 28:49 -21 10

Tags: ,