Infermeria piena a Cortina

(com. stampa SG Cortina) – Si dice che la Legge di Murphy sia, forse, l`unica raccolta di leggi insindacabile ed in questo inizio di stagione proprio rifacendosi a questo famoso manuale si potrebbe dire che se la fortuna e` cieca… la sfortuna ci vede benissimo. Si potrebbe aggiungere, poi, che oltre a vederci benissimo si dev`essere anche infatuata della Sportivi Ghiaccio Cortina in questo inizio di Stagione.

Il nuovo coach Larry Suarez non è MAI riuscito, infatti, a lavorare con la squadra al completo.. nemmeno nel corso del primo allenamento della stagione! Questo perchè Kevin Truelson (giocatore acquistato dal presidente Moser in virtù delle sue ottime credenziali) si è presentato all`Aereoporto Marco Polo di Venezia con una lussazione al pollice della mano sinistra che lo ha costretto a stare per quasi un mese lontano dal ghiaccio. Ad un reparto difensivo già privato di un elemento come Truelson si è aggiunta dopo pochi giorni anche la defezione di Steve Gallace: nel corso della PRIMA uscita stagionale (incontro amichevole contro il Fassa vinto dal Cortina per 6 a 2) il difensore della Nazionale Italiana, a seguito di una carica un po` scomposta di Brad Bonello, si infortunava contemporaneamente ad un dente, allo zigomo ed alla mano sinistra. Se i primi due infortuni si possono annoverare tra quelli di ordinaria amministrazione, quello alla mano lo tiene tutt` ora lontano dal ghiaccio tanto che Steve ha dovuto rinunciare anche alla convocazione per l`impegno ungherese del Blue Team. Con lui il computo dei difensori costretti a guardare i compagni dalla tribuna sale a due. Alla terza di campionato (seconda per il Cortina visto il turno di riposo ad inizio Campionato), in concomitanza con il rientro di Truelson (per ovvi motivi in ritardo di condizione e lontano dalla forma migliore) anche Dan Sullivan patisce un infortunio alla mano: come già successo a Gallace, anche Sullivan conclude stoicamente l`incontro, ma, giunto in spogliatoio a fine partita, è costretto ad alzare bandiera bianca. L`unica differenza dai suoi due compagni di reparto è che, per quanto lo riguarda, l`infortunio è alla mano destra e non alla sinistra. Terminato (si spera) il campionario degli infortuni agli arti superiori per quanto riguarda il reparto difensivo ci pensa Gigi da Corte a variare la tipologia dei problemi che affliggono i difensori ampezzani: un problema al ginocchio lo sta, infatti, tenendo lontano dal ghiaccio da alcuni giorni. Come se non bastasse nel corso dell`ultimo derby all`Alvise de Toni l`occhio della sfortuna si allunga anche sulla prima linea: a causa di un`entrata che si potrebbe definire gratuita di Lutz su Watson, l`italo canadese gioca il terzo tempo a singhiozzo e “con una gamba sola”, mentre il suo compagno di linea Jordan Krestanovich attende in spogliatoio il rientro dei compagni a causa di uno scontro abbastanza violento con un giocatore biancorosso. Considerato tutto questo, forse sarebbe il caso di utilizzare il mezzo punto “avanzato” dalla campagna acquisti per ingaggiare un buon esorcista con passaporto italiano: con un inizio di stagione del genere si potrebbe rivelare indubbiamente il miglior acquisto in assoluto.

Tags: