DEL – Mannheim non molla: -1 da Berlino

di Claudio Brescia
In una giornata senza incontri particolarmente significativi o risultati eclatanti, Berlino torna alla vittoria dopo la 3a sconfitta stagionale battendo “solo” 4-0 un Hannover in pessime condizioni: come vedremo di seguito, la gara odierna evidenzia, nonostante il primo posto in classifica, le grosse difficoltà del Berlino. In una sfida tra due formazioni in ripresa dopo un avvio difficile, Mannheim conferma la fine della crisi battendo 4:1 il Wolfsburg, che invece ha ancora qualche difficoltà ad arrivare al tiro. Dopo 4 vittorie consecutive Colonia incassa un 5-2 dal Francoforte, che lo scavalca al 3° posto pur avendo giocato una gara di meno: sulla prestazione del Colonia ha sicuramente influito l’infortunio al centrale Christoph Ullmann, che ha dovuto abbandonare il gioco nel 2° tempo per un problema al ginocchio. Dopo 3 sconfitte consecutive Kassel ha la fortuna di incontrare l’Amburgo, una delle poche squadre (per loro) battibili, e di vincere 4-3. Fortunato anche Ingolstadt, che ha incontra Krefeld e lo scavalca in classifica battendolo 5-3. Düsseldorf ottiene la 3a vittoria in serie imponendosi 4-2 su Norimberga mentre Augsburg ottiene un buon 5° posto grazie al 3-2 inflitto a Iserlohn.

Hannover Scorpions – Eisbären Berlin 0-4 (0-1, 0-1, 0-2)
Il primo posto in classifica sembra indicare che le cose vadano bene per Berlino e le 9 vittorie in 12 gare sembrano confermarlo, ma analizzando meglio le statistiche si scopre che i campioni in carica non sono più il rullo compressore della passata stagione: al di là dei pesanti divari subiti nelle 3 sconfitte (8-3, 2-6 e 6-2), gli Orsi Polari hanno vinto in maniera convincente solo 3 gare (9-4 , 6-2 e 3-0), vincendo le altre partite con 1 sola rete di scarto. Inoltre, la partita di stasera evidenzia che le difficoltà non tutt’altro che superate: se l’Hannover (terzultimo) non è ultimo in classifica è solamente grazie ai 4 punti conquistati in altrettante gare concluse oltre i 60’ ed alla gara in più rispetto ai 2 predecessori, eppure la sequenza dei goal e soprattutto il 19:28 al tiro evidenziano la grande fatica del Berlino nonostante l’estrema pochezza degli Scorpioni.

Marcatori
08′ 19″ Eisbären Berlin – Andrew Roach (Sven Felski)
23′ 34″ Eisbären Berlin – Chris Hahn (Jens Baxmann, Denis Pederson)
42′ 10″ Eisbären Berlin – T J Mulock (Sven Felski)
50′ 42″ Eisbären Berlin – T J Mulock (Stefan Ustorf, Marvin Degon)

Frankfurt Lions – Kölner Haie 5:2 (1:1, 2:0, 2:1)
Per quanto la sequenza delle marcature (1:1, 2:0, 2:1) faccia pensare ad una partita senza storia, per i 5.100 spettatori del palazzo del ghiaccio sul Ratsweg le emozioni non sono mancate: infatti il 36:36 al tiro dimostra che gli Squali hanno lottato alla pari contro i Leoni e che, oltre alla buona serata del goalie di Francoforte Ian Gordon, l’andamento della gara sia stato influenzato dall’uscita per infortunio dell’ala destra del Colonia Christoph Ullmann, che sta vivendo un buon momento di forma.

Marcatori
08′ 59″ Frankfurt Lions – Derek Hahn (Joey Tenute, Jeff Ulmer)
10′ 58″ Kölner Haie – Daniel Rudslätt PP (Christoph Ullmann, Ivan Ciernik)
21′ 36″ Frankfurt Lions – Simon Danner (Christoph Gawlik, Aleksander Polaczek)
24′ 41″ Frankfurt Lions – Eric Schneider (Jason Young, Jeff Ulmer)
43′ 03″ Frankfurt Lions – Sean Blanchard (Derek Hahn, Jason Young)
45′ 44″ Kölner Haie – Jason Jaspers (Marcel Müller, Bryan Adams)
48′ 48″ Frankfurt Lions – Christoph Gawlik (Tobias Wörle, Simon Danner)

Augsburger Panther – Iserlohn Roosters 3-2 (1-0, 2-1, 0-1)
In una partita non esaltante e dai ritmi blandi (29-30 al tiro) Augsburg si impone 3-2 su Iserlohn e lo scavalca in classifica: il 5° posto va comunque stretto alle Pantere, che dopo un brillante avvio di stagione hanno accusato alcuni cedimenti nelle ultime gare. In casa Roosters, l’ex duo delle meraviglie accusa ancora delle evidenti difficoltà d’affiatamento, con Robert Hock che raccoglie 1 rete e Michael Wolf 1 rete + 1 assist: nella stagione scorsa i due erano costantemente nei primi 5 scorer DEL e nella 23a giornata avevano accumulato 5 principeschi punti a testa (Wolf 3 reti e 2 assist, Hock 5 assist).

Marcatori
03′ 44″ Augsburger Panther – Darin Olver PP (Thomas James Kemp, Matt Ryan)
21′ 04″ Iserlohn Roosters – Robert Hock PP 2 (Mads Christensen, Michael Wolf)
26′ 50″ Augsburger Panther – Connor James (Chris Collins, Steve Junker)
30′ 15″ Augsburger Panther – Steve Junker (Connor James, Chris Collins)
44′ 27″ Iserlohn Roosters – Michael Wolf PP (Marty Wilford, Mark Ardelan)

DEG Metro Stars – Thomas Sabo Ice Tigers 4-2 (0-1, 2-1, 2-0)
Davanti ai 4.765 spettatori dell’ISS Dome di Düsseldorf i Metro Stars forniscono una prestazione grintosa e ribaltano lo 0-1 dei primi 20’ con una doppietta di Daniel Kreutzer in 3’ 19” nel periodo centrale. Dopo soli 35” le Tigri agguantano il pareggio ma esauriscono la spinta, consentendo ai padroni di casa di aggiudicarsi l’incontro con 2 goal nel drittel finale.

Marcatori
15′ 37″ Thomas Sabo Ice Tigers – Petr Fical (Tyler Mosienko, Adrian Grygiel)
33′ 39″ DEG Metro Stars – Daniel Kreutzer PP (Mark Murphy, Patrick Traverse)
36′ 20″ DEG Metro Stars – Daniel Kreutzer (Evan Kaufmann, Patrick Traverse)
36′ 55″ Thomas Sabo Ice Tigers – Tyler Mosienko (Adrian Grygiel, Petr Fical)
45′ 15″ DEG Metro Stars – Shane Joseph (Adam Courchaine, Brandon Reid)
56′ 47″ DEG Metro Stars – Brandon Reid (Marian Bazany, Adam Courchaine)

Kassel Huskies – Hamburg Freezers 4-3 (3-1, 0-1, 1-1)
Considerando le prestazioni tutt’altro che esaltanti, sia in stagione sia tradizionalmente, a cui le due formazioni ci hanno abituato, il 43-43 al tiro è da considerarsi una performance straordinaria per entrambe i team. Se a questo aggiungiamo le penalità (16’ su 8 interventi per gli Huskies contro 54’ su 15 per i Freezers), non stupisce che solo una rete sia stata segnata in parità numerica, ma soprattutto la prestazione dell’Amburgo diventa straordinaria: infatti con uno strapotente 22-9 al tiro, Kassel chiude il 1° tempo sul 3-1, ma Amburgo trova la forza di pareggiare i conti segnano la rete del 3 pari addirittura in inferiorità numerica. Nel drittel finale i Freezers riescono addirittura ad imporsi con un 9-19 al tiro, ma vengono beffati dall’ennesimo PP.

Marcatori
02′ 35″ Kassel Huskies – Manuel Klinge PP (Bryan Schmidt, Derek Damon)
06′ 50″ Kassel Huskies – Manuel Klinge (Josh Soares, Derek Damon)
13′ 21″ Kassel Huskies – Sebastien Bisaillon PP (Thomas Holzmann, Alex Leavitt)
16′ 47″ Hamburg Freezers – Vitalij Aab PP (Francois Fortier, Clarke Wilm)
21′ 55″ Hamburg Freezers – Kimmo Kuhta PP (Paul Manning)
40′ 22″ Hamburg Freezers – John Tripp PK (Paul Manning)
49′ 43″ Kassel Huskies – Sebastien Bisaillon PP (Alex Leavitt, Fabio Carciola)

ERC Ingolstadt – Krefeld Pinguine 5-3 (2-0, 1-2, 2-1)
Che il Krefeld di oggi sia solo l’ombra della formazione della passata stagione è un dato di fatto, ma che Ingolstadt riesca a battere i Pinguini ed ad imporsi 34-33 al tiro è un fatto insolito. Parte del merito della vittoria dell’ERC va attribuito all’ottima prestazione del neoacquisto Prestin Ryan, 29enne difensore canadese arrivato fresco dal Mannheim e relegato addirittura in 3a linea, che raccoglie 2 reti ed un assist.

Marcatori
05′ 02″ ERC Ingolstadt – Tyler Bouck (Pat Kavanagh, Ben Clymer)
19′ 18″ ERC Ingolstadt – Prestin Ryan (Bob Wren, Richard Girard)
23′ 12″ Krefeld Pinguine – Jim Fahey (Rob Globke, Roland Verwey)
26′ 22″ ERC Ingolstadt – Prestin Ryan (Thomas Greilinger, Richard Girard)
43′ 55″ Krefeld Pinguine – Rob Globke (Serge Payer, Roland Verwey)
42′ 24″ ERC Ingolstadt – Tyler Bouck (Pat Kavanagh)
46′ 26″ Krefeld Pinguine – Charlie Stephens (Boris Blank, Herberts Vasiljevs)
52′ 04″ ERC Ingolstadt – Bruno St Jacques PP 2 (Prestin Ryan, Thomas Greilinger)

Rob Globke, 3 reti per Krefeld nelle ultime 4 partite

Rob Globke, 3 reti per Krefeld nelle ultime 4 partite

Grizzly Adams Wolfsburg – Adler Mannheim 1-4 (1-0, 0-1, 0-3)
Per due formazioni offensive come Wolfsburg e Mannheim, il 25-32 al tiro dimostra che entrambe le formazioni non hanno ancora smaltito definitivamente le difficoltà di inizio stagione, anche se l’1-4 finale dimostra che le Aquile sono un passo avanti rispetto ai Grizzly. A dimostrazione di ciò, i padroni di casa hanno un avvio migliore e si portano in vantaggio, ma poi bisogna attendere quasi 20’ per vedere la 2a marcatura, quella del pareggio degli ospiti. Nel periodo finale i Grizzly tentano una timida reazione, ma l’11-7 al tiro premia la maggior precisione di Mannheim che piazza un uno-due micidiale in 59” e chiude definitivamente l’incontro con il difensore canadese Mario Scalzo.

Marcatori
18′ 22″ Grizzly Adams Wolfsburg – Jan-Axel Alavaara PP (Christoph Höhenleitner, Andreas Morczinietz)
37′ 51″ Adler Mannheim – Yannic Seidenberg PP (Sven Butenschön, Michael Hackert)
42′ 23″ Adler Mannheim – Nathan Robinson (Denis Reul)
43′ 22″ Adler Mannheim – Scott King (Marcus Kink, Colin Forbes)
50′ 13″ Adler Mannheim – Mario Scalzo (Colin Forbes, Marcus Kink)

Squadra PT V Vot Vps Pps Pot N Gf-Gs Diff. Punti
Eisbären Berlin 12 8 1 0 0 0 3 49-38 11 26
Adler Mannheim 13 7 0 1 1 1 3 48-39 9 25
Frankfurt Lions 11 6 0 1 1 0 3 40-27 13 21
Kölner Haie 12 4 2 2 0 1 3 43-39 4 21
Augsburger Panther 11 5 1 1 0 0 4 41-39 2 19
DEG Metro Stars 11 5 0 1 0 1 4 34-27 7 18
Grizzly Adams Wolfsburg 11 6 0 0 0 0 5 30-31 -1 18
Iserlohn Roosters 11 3 2 2 0 0 4 45-37 8 17
ERC Ingolstadt 11 5 0 0 0 0 6 39-35 4 15
Kassel Huskies 11 5 0 0 0 0 6 33-49 -16 15
Krefeld Pinguine 11 4 0 0 2 0 5 34-33 1 14
Thomas Sabo Ice Tigers 11 4 0 0 2 0 5 31-35 -4 14
Hannover Scorpions 12 3 0 0 2 2 5 35-48 -13 13
Straubing Tigers 11 2 0 1 2 0 6 24-41 -17 10
Hamburg Freezers 11 2 0 1 0 1 7 31-39 -8 9

Tags: ,