La Valpe stupisce ancora. Pusteria all’overtime

(com. stampa HC Valpellice) – Il Red Orange Valpusteria vince 6 – 5 all’overtime contro un H.C. Valpellice ARCE che con cuore e talento gioca alla pari con i fortissimi pusteresi infiammando i 1.900 del Cotta Morandini.
Il match inizia con un quarto d’ora di ritardo causa problemi di traffico degli ospiti e al face off iniziale di Lottaroli i biancorossi sono privi di Mondon Marin mentre al Pusteria manca lo straniero Barber.
Vogin conferma le linee di Alleghe, dietro girano in 4 con Grossi e Bonnet a dare una mano in caso di necessità.
Il match sarà bellissimo, velocissimo, con continue emozioni da ambo le parti e due monumentali portieri chiamati a ripetizione a parare spesso l’impossibile; saranno infatti ben 49 tiri subiti da Kowalski e 33 quelli di Jakaitis!
Prima penalità fischiata a Canale e subito rete ospite dopo tre minuti di Desmet ben imbeccato da Oberrauch e Siriani; sarà questa, e non la temuta prima linea di Murrray – Tuomainen e Bona, a devastare la difesa valligiana ed a portare a casa due punti da Torre Pellice.
La Valpe si riorganizza ed il primo tempo è assai piacevole con una predominanza pusterese, causa anche le penalità fischiate ai valligiani, ed il solito Kowalski ad inchiodare il risultato alla prima sirena.
Nel secondo pirotecnico tempo succede di tutto; dopo neanche tre minuti è un astuto back di Capitan Grossi, grande ex del match insieme a Iannone, a impattare poi, complice l’ennesima inferiorità numerica, è ancora Desmet a portare in vantaggio i Lupi ed anzi a triplicare poco dopo addirittura in controfuga con i biancorossi in superiorità numerica (e non è la prima volta).
Poi per tutto il secondo tempo e per una gran parte del tempo sarà solo ValpeARCE con cuore, grinta e grande voglia di vincere; Sospinta dal pubblico e con il Val Pusteria spesso in inferiorità numerica (Lottaroli ha invertito il fischietto) la squadra di Vogin bombarda Jakaitis che emula in bravura Craig the Wall e ci va una prodezza di Sisca e Luciano Aquino a smarcare Anthony Aquino per il suo primo goal in biancorosso.
Il pari è nell’aria ed è ancora il powerplay dei Bulldogs ad essere letale: gran tiro di Ruggeri dalla blu e bastone malefico di Sisca a beffare l’estremo ospite.
Sul 3 a 3 inizia il terzo tempo e la Valpe non molla; ancora superiorità numerica ed è una grande azione dietro porta di uno scatenato Grossi a imbeccare il “rimorchio” di Trudel che insacca per il tripudio del Cotta. I lupi schiumano rabbia e bombardano Kowalski (saranno 20 i tiri del tempo!) ma si aprono un po’ troppo ed a 10 minuti alla fine è Beauregard ad involarsi sulla sinistra prima di servire un disco d’oro a Anthony Aquino per la sua doppietta.
Poi, come spesso accade, è un episodio sfortunato a decidere il match; dopo uno strano rimbalzo del disco Trudel è ferito all’orecchio e sanguinante deve lasciare la pista; la difesa epica ma stremata di Ruggeri – Smith e Runer deve soccombere prima ad un perfetto uno – due di Oberrauch e Sparber con Petrov in panca puniti e poi a 2 minuti dalla fine da un goal di Rob Sirianni.
Si va all’overtime e dopo 1 e 56 è un grande slalom di Max Oberrauch a chiudere il conto.
Valpe ARCE che aggiunge un altro punto alla sua comunque già brillante classifica. a pari punti con Pontebba e davanti a Cortina ed Alleghe, e Val Pusteria che si conferma squadra destinata a recitare ruolo di assoluta protagonista in questo comunque equilibrato torneo grazie ad una grande fisicità, all’indubbio talento ed alla completezza di tutti i suoi reparti.
Comunque grande spettacolo e pubblico che si è sicuramente divertito grazie a quanto fatto vedere sinora dai ragazzi di Vogin che ora avranno un turno di meritato riposo; poi sabato si andrà a Bolzano nella tana dei Campioni!

H.C. VALPELLICE ARCE – H.C. RED ORANGE PUSTERTAL 5-6 (0-1, 3-2, 2-2, 0-1)
Reti:
PUS 03.06 Desmet (Sirianni – Oberrauch)
VLP 22.40 Grossi (L. Aquino – Smith)
PUS 25.02 Desmet (Vodrazka – Oberrauch)
PUS 26.49 Desmet (Sirianni)
VLP 31.38 A. Aquino (L. Aquino – Sisca)
VLP 36.12 Sisca (L. Aquino – Ruggeri)
VLP 44.05 Trudel (Grossi– Sisca)
VLP 50.42 L. Aquino (Beauregard – Smith)
PUS 56.37 Sparber (Oberrauch)
PUS 57.43 Sirianni (Oberrauch – Kelly)
PUS 61.56 Oberrauch

Tags: