Primi punti del Cortina e seconda sconfitta del Renon

(Com.Stampa SG Cortina)

CORTINA – RITTEN SPORT 6-2 (1:2)(3:0)(2:0)

Buona la prima: il Cortina supera l’ostacolo Ritten Sport nella prima uscita casalinga non, però, senza fatica. Gli ospiti si presentano all’Olimpico al gran completo mentre nei padroni di casa ancora assenti Gallace ed Alberti.
Parte bene la squadra guidata da Frisch: Ansoldi riceve da Tudin e da posizione defilata insacca alle spalle di Thompson. Il Ritten Sport insiste ed il Cortina cerca di contenere le folate degli altoatesini. Dopo 14 minuti di gioco i due minuti per trattenuta della stecca comminati da Cassol-Pianezze a Jamieson costano caro agli ospiti: il powerplay ampezzano da i suoi frutti e Cullen impatta il punteggio con una conclusione ravvicinata. Ma i Rittner Buam non ci stanno: Dan Tudin entra nel terzo d’attacco e con una pregevole conclusione fulmina Thompson nell’angolo in alto alla sinistra del goalie ampezzano. Si va al riposo con il Ritten sport in vantaggio per 2 a 1 e con un Cortina costretto a riorganizzare le idee.

Nella seconda frazione, però, il copione cambia totalmente: il drittel centrale è costellato di penalità ai danni degli ospiti e i ragazzi di Suarez sono bravi ad approfittarne. Al 27:13 è Jordan Krestanovich con un tiro tanto preciso quanto potente a concretizzare un assist del compagno di squadra ed amico Cam Keith. Sarà successivamente Watson a siglare la propria doppietta personale nel volgere di 80 secondi al termine di due bei fraseggi con Jordan Krestanovich e Joe Cullen. I padroni di casa tornano negli spogliatoi avendo ribaltato il risultato del primo tempo: saranno quattro le reti ampezzane (tutte in powerplay) contro le due altoatesine.
Nell’ultimo drittel il Ritten Sport torna a spingere sull’acceleratore ed impegna seriamente Thompson: il giovane goalie ampezzano, però, si rende protagonista di alcuni pregevoli interventi che mantengono invariato il risultato. Su un’invenzione di Adami è Giorgio de Bettin a chiudere di fatto l’incontro con un bel tiro di polso che si infila nel sette alla sinistra di Clutier. L’ultima marcatura ampezzana si deve accreditare alla determinazione di Cam Keith che ad un secondo dalla sirena finale va a rubare un disco a Cloutier avventuratosi in una uscita scomposta e ad insaccare a porta praticamente vuota.
Buon esordio casalingo, dunque, per gli ampezzani che, dopo un primo tempo sofferto, riescono a far fruttare a dovere il proprio powerplay con un break nel secondo tempo che risulterà decisivo. Nel prossimo incontro gli Scoiattoli faranno visita ad un Asiago che questa sera è riuscito ad uscire dal Palaonda con un netto 5 a 1 ai danni dei campioni d’Italia del Bolzano.

Cortina – Ritten 6-2 (1-2/3-0/2-0)
1 TEMPO: 02:10 RIT Ansoldi (Tudin, Nemecek), 14:17 COR Cullen (Krestanovich, Watson), 17:42 RIT Tudin (Jacina, Ansoldi)
2 TEMPO: 27:13 COR Krestanovich (Keith), 37:09 COR Watson (Krestanovich, Cullen), 38:29 COR Watson (Cullen, Keith)
3 TEMPO: 51:18 COR De Bettin (Adami, Sullivan), 59:59 COR Keith