DEL – Cade Iserlohn, Augsburg di nuovo 2ª

di Claudio Brescia
Berlino torna ad essere il solito Berlino e, dopo le vittorie con un basso numero di reti di questo inizio di stagione, liquida l’Amburgo con un facile 6-2. Con la 7a vittoria consecutiva (6 entro i 60’ ed 1 all’OT) i campioni in carica prendono il largo portando a 6 i punti di vantaggio sul diretto inseguitore. Grazie all’1-4 su Straubing, Augsburg si riporta al 2° posto, precedentemente occupato da un Wolfsburg che accusa una cronica difficoltà ad arrivare al tiro e viene battuto per 0-2 da Francoforte, che guadagna così la 3a piazza. Krefeld torna alla vittoria battendo Kassel con un 4-2 che, come dimostra il 36-16 al tiro, è dovuta più alle difficoltà del Kassel (che aveva comunque iniziato bene la stagione) che a meriti propri. La vittoria degli Ice Tigers di Norimberga arriva con un solido 6-2 su Iserlohn: a rendere incredibile il punteggio è il numero dei goal di Norimberga, che nelle precedenti 6 gare ha segnato solamente 13 reti. Mentre Mannheim continua a non trovare la soluzione ai problemi di rendimento e viene sconfitta 4-2 da Düsseldorf, ad Hannover la situazione si fa seria: con il 4-3 subito all’OT contro Colonia, il conteggio delle sconfitte sale a 5 e l’unico motivo per cui il club anseatico non si trova a 6 punti come le ultime 3 formazioni della classifica sono i 3 punti portati dalle 2 sconfitte ai rigori ed 1 all’OT.

Eisbären Berlin – Hamburg Freezers 6-2 (4-0, 2-2, 0-0)
Le 7 vittorie consecutive maturate entro i 60’ dimostrano che Berlino è la formazione più forte della Liga, ma le 6 sconfitte in fila di Amburgo (5 entro i tempi regolamentari) evidenziano quanto lo scontro sia stato impari nonostante l’equilibrio al tiro. Perciò non stupisce il fatto che il match fosse già virtualmente chiuso dopo il 4-0 dei primi 20’: ad avere dell’incredibile è l’atteggiamento degli Orsi Polari che, dopo il 6-2 che chiude la fase contrale, sembrano non voler infierire e nel 3° tempo si limitano a tirare solo 6 volte.

Marcatori
01′ 35″ Eisbären Berlin – Sven Felski (André Rankel, Tyson Mulock)
06′ 10″ Eisbären Berlin – Steve Walker PP (Denis Pederson, Florian Busch)
07′ 22″ Eisbären Berlin – André Rankel (Sven Felski, Tyson Mulock)
13′ 04″ Eisbären Berlin – André Rankel PP (Sven Felski, Derrick Walser)
21′ 06″ Hamburg Freezers – Jason King (Matias Loppi, Peter Ratchuk)
24′ 01″ Eisbären Berlin – André Rankel (Sven Felski, Tyson Mulock)
28′ 02″ Eisbären Berlin – Derrick Walser (Jeff Friesen, Stefan Ustorf)
37′ 06″ Hamburg Freezers – Vitalij Aab (Clarke Wilm)

Straubing Tigers – Augsburger Panther 1-4 (0-1, 1-1, 0-2)
Come in Berlino – Amburgo anche il derby di Baviera tra Straubing ed Augsburg è stato un match senza storia: se nel 1° caso la capolista ha incontrato la penultima, in questo caso la 2a in classifica ha incontrato l’ultima. Dopo lo 0-1 del 1° tempo, nei 20’ centrali si è avuta un’ulteriore dimostrazione della differenza qualitativa tra le due formazioni: Straubing ha avuto una reazione furibonda, ma il 17-6 al tiro con cui ha sovrastato gli avversari ha fruttato solo una rete per parte.

Marcatori
09′ 48″ Augsburger Panther – Colin Murphy PP (Darin Olver, Thomas James Kemp)
29′ 29″ Augsburger Panther – Chris Collins (Connor James, Tyler Beechey)
33′ 20″ Straubing Tigers – Andy Canzanello (Rene Röthke)
46′ 48″ Augsburger Panther – Matt Ryan (Ulrich Maurer, Rhett Gordon)
56′ 23″ Augsburger Panther – Thomas James Kemp (Tyler Beechey, Brett Engelhardt)

Grizzly Adams Wolfsburg – Frankfurt Lions 0-2 (0-0, 0-1, 0-1)
Come dimostrato dalle bassissime statistiche degli incontri fin qui disputati, Wolfsburg ha un’incredibile difficoltà ad arrivare al tiro e le 4 vittorie arrivate in 7 gare (tutte nei 60’, come pure le 3 sconfitte) sono dovute all’ottima precisione dei tiratori. Ma questa volta la fortuna sembra aver voltato le spalle ai Grizzly che, con soli 20 tiri, non riescono a segnare e regalano al goalie ospite Ian Gordon il primo shutout stagionale.

Marcatori
32′ 00″ Frankfurt Lions – Joey Tenute PP (Josh Langfeld, Jeff Ulmer)
59′ 44″ Frankfurt Lions – Jeff Ulmer (Aleksander Polaczek, Joey Tenute)

Krefeld Pinguine – Kassel Huskies 4-2 (2-0, 0-1, 2-1)
Dopo il convincente avvio di stagione, i miseri 16 tiri sembrano indicare che a Kassel sembra essersi inceppato qualcosa, ed i 36 tiri del Krefeld (formazione certamente non irresistibile) lo confermano. Nonostante il discreto fair play sul ghiaccio (7 penalità semplici per i Pinguini contro 8 degli Huskies, che raccolgono anche 10’ con Bryan Schmid per intervento da dietro), tutte le reti sono state segnate in superiorità numerica.

Marcatori
07′ 08″ Krefeld Pinguine – Charlie Stephens PP (Herberts Vasiljevs, Jim Fahey)
12′ 45″ Krefeld Pinguine – Richard Pavlikovsky PP (Herberts Vasiljevs, Charlie Stephens)
29′ 18″ Kassel Huskies – Bryan Schmidt PP (Derek Damon, Josh Soares)
50′ 57″ Krefeld Pinguine – Daniel Pietta PP (Roland Verwey, Serge Payer)
51′ 27″ Kassel Huskies – Bryan Schmidt PP (Mike Card, Josh Soares)
59′ 45″ Krefeld Pinguine – Charlie Stephens a porta vuota senza assist

Thomas Sabo Ice Tigers – Iserlohn Roosters 6-2 (2-1, 3-0, 1-1)
I 3.039 spettatori della Nürnberger Versicherung Arena non avranno creduto ai loro occhi: dopo le 13 reti in 7 gare, con una media di 1,8 reti a partita, gli Ice Tigers vincono con un clamoroso 6-2 contro Iserlohn, che con 30 goal in 8 gare ha una media di 3,75 marcature per ogni incontro. Ma forse sono proprio le statistiche a spiegare il mistero: Norimberga ha subito 17 reti in 7 gare, con una media di 2,4, mentre Iserlohn ne ha incassate 29, ovvero 3,6 per match. Inoltre, sull’andamento della gara hanno influito in maniera determinante le penalità: gli Ice Tigers raccolgono 36’ con 10 interventi (2 puniti con 10′), mentre Iserlohn giganteggia con ben 87’ su 21 penalità (una da 5’ + 20 + espulsione , una da 5’ + 10’ e 3 da 10’)

Marcatori
07′ 57″ Iserlohn Roosters – Brian Swanson PP (Jon Insana, Ryan Ready)
13′ 12″ Thomas Sabo Ice Tigers – Adrian Grygiel (Florian Keller, Morten Ask)
14′ 48″ Thomas Sabo Ice Tigers – Greg Leeb (Andre Savage, Björn Barta)
29′ 21″ Thomas Sabo Ice Tigers – Brad Leeb PP (Greg Leeb, Shane Peacock)
30′ 42″ Thomas Sabo Ice Tigers – Alain Nasreddine (Andre Savage, Petr Fical)
36′ 04″ Thomas Sabo Ice Tigers – Florian Keller PP (Morten Ask, Andre Savage)
43′ 00″ Iserlohn Roosters – Michael Wolf (Mads Christensen, Marty Wilford)
53′ 33″ Thomas Sabo Ice Tigers – Adrian Grygiel (Andre Savage, Morten Ask)

DEG Metro Stars – Adler Mannheim 4-2 (0-1, 2-0, 2-1)
Continuano le prestazioni a corrente alternata di Mannheim che, dopo 1 vittoria e 4 sconfitte, sembrava aver risolto almeno in parte i problemi con 2 vittorie consecutive. Invece, dopo essersi aggiudicate il 1° drittel, le Aquile sono sparite dal gioco subendo un 14-6 al tiro nel periodo centrale e sono poi state umiliate da un potente 17-4 negli ultimi 20’.

Marcatori
09′ 28″ Adler Mannheim – Yannic Seidenberg (Frank Mauer)
32′ 51″ DEG Metro Stars – Brandon Reid (Adam Courchaine, Martin Hinterstocker)
33′ 27″ DEG Metro Stars – Patrick Reimer (Rob Collins, Daniel Kreutzer)
53′ 07″ DEG Metro Stars – Adam Courchaine in doppia superiorità numerica (Rob Collins, Patrick Traverse)
55′ 31″ Adler Mannheim – Justin Papineau (Nathan Robinson, Mario Scalzo)
59′ 30″ DEG Metro Stars – Craig MacDonald PP a porta vuota (Mark Murphy, Evan Kaufmann)

OT Kölner Haie – Hannover Scorpions 4-3 OT (1-2, 0-1, 2-0, 1-0)
Prosegue inesorabile la crisi di Hannover che in 7 partite, con 2 vittorie e 2 sconfitte entro i tempi regolamentari, conferma la sua avversione per i prolungamenti del gioco: ogni pareggio entro i 60’ s’è concluso con una sconfitte (2 all’OT ed una ai penalty). Va comunque riconosciuto il merito degli Squali di Colonia, che dopo l’1-3 dei primi 40’ riescono a pareggiare i conti prima della sirena ed a portare gli ospiti all’overtime dove Jason Jaspers segna il goal decisivo.

Marcatori
04′ 33″ Kölner Haie – Stephane Julien (Ivan Ciernik, Christoph Ullmann)
14′ 45″ Hannover – Scorpions Klaus Kathan PP (Sascha Goc, Andre Reiß)
16′ 33″ Hannover – Scorpions Sascha Goc (Klaus Kathan, Tore Vikingstad)
25′ 31″ Hannover – Scorpions Andre Reiß PP (Tore Vikingstad, Sascha Goc)
40′ 53″ Kölner Haie – Christoph Ullmann PP (Mirko Lüdemann)
55′ 01″ Kölner Haie – Ivan Ciernik (Mirko Lüdemann, Daniel Rudslätt)
64′ 39″ Kölner Haie – Jason Jaspers (Bryan Adams)

CLASSIFICA

  Sp. S OTs Ps Pn OTn N Tore Diff. Pkte.
Eisbären Berlin 8 6 1 0 0 0 1 36:24 12 20
Augsburger Panther 7 4 1 0 0 0 2 28:20 8 14
Frankfurt Lions 7 4 0 0 1 0 2 22:15 7 13
Thomas Sabo Ice Tigers 7 4 0 0 1 0 2 19:17 2 13
Kölner Haie 8 1 2 2 0 1 2 29:26 3 12
DEG Metro Stars 8 3 0 1 0 1 3 23:20 3 12
Iserlohn Roosters 8 2 1 2 0 0 3 30:29 1 12
Grizzly Adams Wolfsburg 7 4 0 0 0 0 3 19:19 0 12
Kassel Huskies 7 4 0 0 0 0 3 24:27 -3 12
Adler Mannheim 8 3 0 0 1 1 3 27:27 0 11
Krefeld Pinguine 7 3 0 0 1 0 3 20:19 1 10
Hannover Scorpions 7 2 0 0 2 1 2 21:29 -8 9
ERC Ingolstadt 7 2 0 0 0 0 5 20:24 -4 6
Hamburg Freezers 8 1 0 1 0 1 5 22:29 -7 6
Straubing Tigers 8 1 0 1 1 0 5 15:30 -15 6

Tags: ,