Azzurri del futuro: Paolo Nicolao si racconta ad HockeyTime

Abbiamo avuto la possibilita di rivolgere alcune domande a uno dei giovani talenti dell hockey nazionale: il 18enne nativo di Cavalese Paolo Nicolao fresco di trasferimento al Pontebba proveniente dal Fassa

HockeyTime: Ciao Paolo come è iniziata la tua nuova avventura a Pontebba? Ii trovi bene con i nuovi compagni? Come mai la scelta di trasferirti a Pontebba? Puoi dirci cosa ti ha spinto a fare questa scelta?
Come ti sembra la squadra? Come sono andate le prime partite amichevoli?

Paolo Nicolao: La mia nuova avventura a Pontebba è iniziata abbastanza bene,gli allenamenti sono di alto livello e la gente del posto è accogliente e socievole. Mentre con i nuovi compagni ho gia stabilito un buon rapporto,e sul campo mi danno tutti una mano.
Ho deciso di trasferirmi a Pontebba perché Fabio Armani mi ha convinto con il suo progetto per il futuro di questa squadra.Poi ho parlato con Ciresa prima di decidere e mio ha convinto nel trasferirmi.Poi anche perché a Pontebba ce un piccolo vivaio di giovani ed è una possibiità in piu per giocare ed essere il loro futuro..

La squadra mi piace è compatta e vogliosa di vittoria.Le prime amichevoli non sono state giocate benissimo ma soprattutto per la stanchezza della preparazione ma la squadra ha fatto capire di esserci e di voler combattere per questo campionato… e chi lo sa magari vincerlo!

Ora parliamo di te raccontaci i tuoi esordi come ti sei avvicinato all’hockey e quando hai iniziato?

Ho iniziato a giocare a hockey all’età di 4 anni,mi sono avvicinato a questo splendido sport grazie a mio cugino che giocava e mi ha trasmesso la passione.
Nella mia carriera giovanile ho avuto molte soddisfazioni:un campionato vinto,tre secondi posti e un terzo posto. A 10 anni ho fatto il mio primo esordio con la maglia del Trentino, a 15 anni con la nazionale a Bellinzona e l’anno scorso la prima partita nella massima serie con il Fassa.

Hai disputato un buon mondiale con la maglia azzurra dell’under 18? Stai gia pensando alla nazionale maggiore?

Si penso di aver disputato un buon mondiale realizzando 2 gol e 2 assist risultando uno dei leader della squadra. Purtroppo siamo retrocessi e questo mi è molto dispiaciuto pero nonostante tutto sono stato onorato di aver potuto difendere con tutte le mie forze la maglia azzurra ai mondiali.
In questo periodo mi sto allenando a fondo per migliorare e crescere nel mio nuovo club. Penso alla nazionale under 20 e spero di poterne fare parte quest’anno avere una maglia da titolare e riuscire a fare un buon mondiale con loro. Il pesniero per la nazionale maggiore ci puo essere ma il mio primo obiettivo è il mondiale under 20.

Quanto è difficile conciliare gli studi con partite e allenamenti? Che progetti hai per il futuro?

Molto difficile bisogna avere un gran carattere e fare molti sacrifici e avere una famiglia che ti sostiene e ti da una mano come ho avuto io e li ringrazio per questo. Quest’anno spero di prendere la maturità poi per il futuro non lo so cosa voglio di preciso so solo che vorrei diventare un grande giocatore e mi sto impegnando per diventarlo.

Per finire vuoi inviare un messaggio per i tuoi vecchi tifosi del Fassa e per i nuovi del Pontebba

Ai vecchi tifosi del fassa posso solo dire grazie per l’opportunita che mi avete dato e mi dispiace di essermene andato ma è stata una proposta e un esperienza di vita che non potevo non accettare.
Ai nuovi tifosi dico che spero di fare un buon campionato con la maglia delle aquile impegnarmi e dare i 100% ogni partita per provare a vincere. E spero che verrete in tanti a tifarci cosi vinceremo tutti assieme.