Il Torino per la 1ª varca le Alpi

(C.S. Real Torino) – Finalmente giunti all’esordio sul ghiaccio, stasera il Real Torino è alla prima uscita ufficiale nel formato 2009-2010. Tradizionale l’appuntamento con gli amici transalpini del Lyon, solida compagine di 2° divisione francese (in Francia l’hockey consta di 4 divisioni + Magnus Ligue) questa volta in terra gallica.
Il match replica quello dell’esordio dell’anno scorso, ove fu a Torino un esordio assoluto per il Real in veste senior; un anno fa finì 3-1 per i francesi, con un’evidente preparazione in stato più avanzato a dare alla compagine della valle del Rodano più velocità e concretezza offensiva. Il Real però non stette a guardare e con Fornaciari siglò la sua prima rete nella storia senior.
Anche quest’anno la differenza nello stato di preparazione sarà notevole: i transalpini sono sul ghiaccio da inizio Agosto, ed hanno già svolto diverse partite ufficiali di preparazione.

Ma il Real di quest’anno è un’altra squadra: il roster è certamente più lungo, maturo e consapevole delle proprie possibilità; gli innesti di Stricker, Silva, Salonen e Mantovani in attacco (anche se questi ultimi due non saranno presenti a Lyon come Covolo ancora convalescente) danno più potenza offensiva, in difesa Klucar appare molto convincente e Tremolaterra, specie a inizio stagione, può rivelarsi un prezioso aiuto in zona-slot, senza contare le conferme (tutte di prim’ordine) e l’innesto del giovane Borghi. Infine, in porta, Marcellino Platé sarà chiamato alla prova di maturità.
Sarà dunque un match arduo ma di deciso interesse, complicato dai pesanti carichi di lavoro cui Zurek ha sottoposto i ragazzi (e continuerà a farlo fino a inizio campionato N.d.R.) con doppie sessioni d’allenamento quotidiane ma che inizierà a dare indicazioni sull’orientamento e le linee che il team va assumendo.
2 ore e mezzo – 3 di auto per spingersi fino a Lyon potrebbero non essere quindi un freno ai tanti curiosi torinesi che, facilitati dall’orario (si gioca alle 19,00) potrebbero dare vita a qualche macchinata spontanea verso il Fréjus.
Per chi fosse interessato, ricordiamo che il palazzo del ghiaccio di Lione lo trovate al seguente indirizzo:
Patinoire Charlemagne – 100, cours Charlemagne 69002 – Lyon (F)

[TABLE=48,1]