Renon e Pusteria in pista stasera. Pontebba si presenta

Tanto hockey oggi a Collalbo per il torneo “Quattro Nazioni” organizzato dal Renon. Il Ritten Sport giocherà stasera contro la squadra svizzera del Turgovia  e domani ci saranno finali alle ore 20 con la vincente o la perdente della partita tra gli austriaci del Villach e i tedeschi del Fischtown Pinguins Bremerhaven di questo pomeriggio. Prima dell’incontro verrà presentata la squadra (ore 14) in una giornata che si preannuncia di festa a partire dalle 11 con musica e grigliate.

Le squadre:

Il VSV Villach è la favorita del torneo, campione 2006 di EBEL ed liminata ai quarti l’anno scorso dal Linz terminando la stagione sesta. La compagine carinziana è allenata da Johan Strömwall ed ha a roster l’uomo che l’anno scorso aveva fatto sognare il Cortina nella prima parte di stagione, Kiel McLeod, che nelle 4 partite fin ora disputate dai giallo-blu ha realizzato solo il rigore decisivo nella vittoria esterna contro lo Jesenice. E’ quella l’unica vittoria (3-2) a fronte di due pareggi (2-2 contro il Medvescak e 4-4 contro lo Jesenice) e una sconfitta, l’1-3 dall’Olimpia Lubiana.

Una piccola curiosità: sul sito del Villach nel programma delle amichevoli è già data per scontata la finale contro il Ritten Sport.

I tedeschi di Bremerhaven (città del Baden-Württemberg sul Mare del Nord) sono allenati da Gunnar Leidborg e hanno invece un bilancio positivo: contro i rivali di Bundesliga degli Hamburg Freezers e degli Heibronner Falken hanno rispettivamente pareggiato 4-4 e vinto 4-2. Successo anche contro i danesi del SønderjyskE per 3-1 e sull’Herner EV (Oberliga tedesca) per 8-3. Le sconfitte sono arrivate ad opera degli Hannover Scorpions, formazione di DEL, per 7-4, e dal Troja Ljungby per 1-3, squadra che gioca in Allsvenskan, ovverosia la seconda lega svedese.
L’anno scorso in Bundesliga i Pinguins non sono riusciti ad accedere ai play-off, finendo la stagione al decimo posto.

Gli avversari odierni del Ritten Sport sono gli elvetici del Turgovia, militanti in Lega Nazionale B e allenati da Erwin Kostner, gardenese e assistant coach della Nazionale italiana.
Il Turgovia, eliminato lo scorso anno ai quarti dal Losanna per 4 partite a 2, arriva a Collalbo con 8 partite nelle gambe: tre vittorie, tre sconfitte e due pareggi, entrambi ottenuti contro i prossimi avversari di NLB e cioè Visp (3-3) e Ajoie (5-5). Contro i Lions Grasshopper è arrivata invece una sconfitta, per 1-4, come pure contro il Kloten (1-2), squadra di LNA. Le vittorie sono arrivate all’estero contro le austriache di Nationalliga, Feldkirch (4-2) e Lustenau (3-2 ai rigori), e contro l’EV Landshut Cannibals (Bundesliga) per 7-5.

Programma
ore 16.30 Fischtown Pinguins Bremerhaven vs VSV Villach
ore 20.00 Ritten Sport Renault Trucks vs HC Thurgau
Domani
ore 16.30 3 – 4 posto
ore 20.00 finale

___________________________________________

24 ore dopo la vittoria ai rigori contro l’EHC München, il Val Pusteria affronterà al Lungorienza gli Squali di Innsbrück, autodeclassatisi dalla EBEL in Nationalliga per motivi finanziari. Nelle precedenti partite l’Innsbrück allenato dal finnico Jarno Mensonen ha perso il 22 agosto in Svizzera contro l’Olten per 7-2 (3-1, 2-1, 2-0, reti di Mattie e Ruckay), s’è rifatto contro il Vipiteno vincendo alla Disco Arena per 2-1 (0-0, 1-0, 1-1, reti di Höller e Mössmer) e ha perso in casa contro il Riesersee, già vittorioso col Merano, per 3-6 (1-1, 2-2, 0-3, Ruckay e doppietta di Wechselberger).
Nel roster (che comprende 4 stranieri: un tedesco, uno slovacco, un russo e un finlanedese) spicca il nome del 40enne Herbert Hohenberger, veterano della nazionale biancorossa. Ancora in attività anche Kent Salfi, ex Villach e Linz che nel 1998 finì la stagione ad Asiago.
ore 20.30, Val Pusteria – Innsbruck Haie (AUT)

Festa a Pontebba sempre stasera, a partire dalle 21.45, nel tendone dei festeggiamenti allestito in Piazza del Popolo dove sarà presentata la squadra ai tifosi nel corso della manifestazione “Settembre Pontebbano”, la storica sagra mercato istituita nel 1342 dal Patriarca Bertrando di Aquileia.