L’importante “reale” conferma di Peruzzo

(C.S. Real Torino) – Chi lo dava per perduto, già in procinto di altre formazioni, chi per semplicemente disperso, chi ancora per imminente o semplicemente benaugurato; alla fine Daniel Peruzzo viene confermato nel roster del Real Torino per completare la migliore linea di scuola italiana del panorama di serie A2 (punti complessivi della scorsa stagione).
Daniel, che è già in ritiro con i compagni di squadra a Bormio, viene nuovamente ceduto in prestito dal Bolzano e con le sue principesche azioni completa la linea d’attacco Traversa-Lo Presti-Peruzzo tanto nota e cara ai tifosi torinesi.
Daniel, nato a Bolzano il 09/02/1985, è un ala di stecca sinistra molto tecnica, apprezzato per le sue doti di tiratore, abile nel gioco di stecca, forse pecca per combattività fisica ma completa la giovane linea con capacità indiscusse.

Cresciuto hockeysticamente nelle giovanili del Bolzano, Daniel ha non fugaci apparizioni in Nazionale Under 18 fin dal 2002.
Le sue esperienze in prima squadra esordiscono nel lontano 2003-2004, quando nell’allora Bolzano, schierato in 4° linea, gioco addirittura 15 partite nella massima serie, realizzando 2 goal ed 1 assist.
L’anno seguente, venne girato al farm-team degli atesini, il Settequerce che giocava alla Sill: Peruzzo in 25 partite realizza 22 punti e, sporadicamente utilizzato dai Foxes, gioca anche 8 incontri in serie A, siglando 3 goal e 2 assist.
Il talento cristallino del giovane “Principe”, emergono chiaramente l’anno seguente, quando in 29 partite nel Settequerce realizza 20 punti (3+17) e, sempre nel Bolzano della massima serie, realizza 3 assist in 17 partite.
Nel 2006-2007 Daniel esordisce ancora con il Bolzano che, dopo 6 partite lo manda a fare esperienza nell’allora neo-promossa Pontebba ove in 13 incontri realizza 1 assist.
L’anno seguente Daniel approda in Piemonte, nell’All Stars, dove in linea con Lo Presti e Traversa, disputa 41 partite, realizzando 54 punti (19+35) e concludendo probabilmente la sua miglior stagione fin qui ammirata.
L’anno scorso Daniel si conferma sotto la Mole, questa volta con la maglia del Real, ove in 31 partite, conferma la sua grande vena realizzatrice con 12 goal e 27 assist.
Si parla in sostanza di un grande giovane talento dell’hockey italiano, un giocatore poco fisico e molto tecnico che ad appena 24 anni, vanta 204 partite in carriera con 54 goal realizzati e 98 assist in carniere. Il suo arrivo completa una linea fin’ora zoppa: bentornato Daniel, sei sempre il benvenuto!