Contro la squadra svedese più forte il Lugano perde di misura

(C.S. HC Lugano) – Brillante prestazione del Lugano nella sua seconda amichevole in terra svedese giocata contro il Västra Frölunda, squadra che ha confermato il suo potenziale di favorita del campionato del suo Paese dopo i rientri in Patria di giocatori del calibro di Lundquist e Kallio.
Gli uomini di Johansson e Bertaggia hanno alzato il ritmo e l’intensità rispetto alla gara persa contro il Brynäs e sono riusciti a giocarsela sino al sessantesimo quando, con Aebischer richiamato in panchina, hanno sfiorato anche il punto del 5-5.
Lo staff tecnico ha tenuto precauzionalmente a riposo Julien Vauclair e Brady Murray, quest’ultimo per i postumi di una lieve contusione. Diversa anche la composizione dei blocchi rispetto alla precedente uscita, con Robitaille in buona evidenza come uomo-assist.

Da migliorare il gioco in box play (tre gol incassati), da evitare qualche penalità gratuita, soprattutto in una pista di dimensioni NHL come quella di Lysekil.
La truppa bianconera rientrerà in Ticino nella tarda serata di lunedì.

Västra Frölunda-Lugano 5-4 (1-0, 2-2, 2-2)
Lugano: Aebischer; Nodari, Nummelin; Profico, Akerman; Chiesa, Hirschi; Hänni; Lemm, Robitaille, Domenichelli; Sannitz, Hamilton, Romy, T. Vauclair, Conne, Jörg; Schlagenhauf, Chirijaev, Näser; Kostovic
Assenti: Helbling (inf.), J. Vauclair, Murray (a riposo)
Reti HCL: 31.09 Jörg (T. Vauclair, Conne), 32.28 Domenichelli (Robitaille, 5 c 4), 48.08 Romy, 52.32 Sannitz (Robitaille)
Penalità: 4 x 2′ contro il Västra Frölunda, 6 x 2′ contro il Lugano

Area Comunicazione Hockey Club Lugano