Basta Europa per Adam Russo

Adam Russo Il portiere della nazionale Adam Russo, tra i protagonisti agli ultimi mondiali della promozione in Serie A, dopo la sua lunga esperienza europea tornerà oltreoceano. Ad ingaggiarlo è la formazione di IHL dei Port Huron Icehawks, farm team dei Detroit Red Wings. Nativo di Montreal, Russo aspetta ancora la sua grande occasione in NHL, con cui ha partecipato a dei camp nel 2001 con i Montreal Canadiens e nel 2003 con gli Anaheim Mighty Ducks.

«Dopo la mia carriera juniores» spiega Russo sul sito dei Port Huron, «non avevo mai provato a giocare in Nord America. E’ arrivato il momento giusto di tornare. Port Huron dà l’impressione di avere una grande organizzazionee sono contento di venire. Non sono sicuro di quale sarà il mio ruolo ma sono pronto a provare ad adattarmi e fare cio che serve per portare il titolo a Port Huron».

Adam Russo La carriera di Adam Russo inizia subito col botto: nei 4 anni di QMJHL con gli Acadie-Bathurst Titan viene premiato portiere dell’anno 2003 con 38 vittorie, 18 sconditte e 3 pareggi, 2.41 di GAA e una media parate del 91,7%. Nei 4 anni la statistica parlerà di 110 vittorie, 77 sconfitte e 7 pareggi personali (con 13 shutout).
Con questi numeri e le sue origini italiane, Adam è arrivato in Italia chiamato dall’Asiago prima e dall’Alleghe a fine stagione 04/05. Anni difficili con pessimi risultati. La stagione successiva diventa titolare in A2 col Torino ma è col Merano l’anno dopo che arriva la consacrazione con la vittoria del campionato cadetto. Nel 2008 il Merano è farm-team del Bolzano, e come backup di Groeneveld con i biancorossi Adam Russo conquista lo scudetto che gli vale anche la chiamata in nazionale per i mondiali canadesi, che vede però dalla tribuna. L’anno scorso abbandona l’Italia per il Tours, ma la formazione transalpina non va lontano.

«Adam è un portiere di qualità». Lo descrive il suo nuovo allenatore e GM, Stan Drulia. «Porta con sé un curriculum di spessore e la voglia di esprimersi al suo meglio. Ho parlato con molti allenatori a proposito di lui e mi hanno detto tutti grandi cose. Siamo contenti di averlo con noi».

Stats