L’EV Bozen cambia la lingua del coach

(C.S. EV Bozen 84) – Dopo svariati anni in cui l’EV Bozen 84 si è affidato alla filosofia ceca e slovacca, ha deciso di correggere il tiro e di puntare su modi di vedere diversi per lo sviluppo die propri atleti.
Andreas Bentenrieder, nativo di Peiting, ridente cittadina bavarese, ha firmato oggi un accordo di collaborazione triennale con il sodalizio bolzanino. Titolare del brevetto di allenatore di classe A tedesco sarà responsabile per lo sviluppo del vivaio nonché della squadra di serie C U 26. Come tale seguirà direttamente le categorie U13 e U15 e, per l’appunto, la prima squadra che, dopo essersi piazzata seconda nel Campionato Italiano della passata stagione, vuole portare all’agognato titolo, in prospettiva di un importante salto di qualità per il quale la società si sta attrezzando.

Come allenatore Andreas Bentenrieder si è fatto le ossa esclusivamente in Germania allenando tra l’altro i Juniores dei Lions di Francoforte nonché le giovanili di Norimberga, Bayreuth e Hassfurt. Tra le sue esperienze nella categoria senior spiccano due titoli e conseguente passaggio di categoria con le squadre di Rostock e Hügelsheim. Inoltre ha allenato le prime squadre di Hassfurt, Schongau e Landsberg.
Benterieder ha 42 anni ed è attivo dal 1989. Il suo obiettivo è quello di creare e mantenere una base più larga possibile che possa fare da rifornimento per il futuro. Considerato ottimo motivatore, nel suo lavoro Bentenrieder punta più sulla comunicazione che sulla pressione.
Bentrieder inizierà la sua attività ufficialmente il 1° giugno ma è già in città per dirigere la preparazione in collaborazione con lo staff tecnico composto da Walther Mader, Walter Accarino, Max Fedrizzi e Daniel Goller. E’ alla prima esperienza all’estero e si è dimostrato subito entusiasta di Bolzano e della cordialità della popolazione.