Pat Iannone a Torre sulle orme del padre

(C.S. HC Valpellice) – Era già stato l’anno scorso il sogno proibito della Dirigenza biancorossa ma l’affare sfumò e Pat Iannone firmò con il Val Pusteria; quest’anno il sogno è diventato realtà ed il forte attaccante italo canadese è arrivato alla corte di Alain Vogin!

Pat Iannone è nato a Fruitvale (British Columbia) il 9 febbraio 1982, nella stagione in cui suo padre Del vestiva la maglia della Valpe, quindi un predestinato a vestire, prima o poi, i colori biancorossi!
Dopo un esordio in WHL già nella stagione 2003 – 2004 sbarca in Italia da dove non si è più mosso specie grazie allo status di italiano che gli ha permesso altresì di indossare la maglia della Nazionale.<

br />
Due anni a Varese, poi due anni a Asiago, due a Milano ed infine l’ultima splendida stagione a Val Pusteria chiusa con ben 50 punti (25 goal e 25 assist) in 42 partite che hanno spinto i pusteresi alle semifinali di campionato.
In Nazionale ha contribuito al ritorno del Blue Team nel Gruppo A disputando un ottimo Mondiale; in totale in azzurro già 12 presenze con 9 punti (3 goal e 6 assist).
A Torre Pellice arriva quindi un professionista assai solido con oltre 500 match ufficiali e 300 punti segnati che lo pongono come elemento di classe ed esperienza di fondamentale importanza per una neo promossa.
Tatticamente Pat è un’ala sinistra che ben conosce il Campionato della massima serie ad alti livelli e che lavora molto al servizio della squadra non disdegnando la via della rete pur non essendo uno “sniper”; possibile il suo impiego in linea con Dan Sisca già suo compagno a Milano.