Detroit riapproda in finale di Conference: battuti i Ducks in gara 7

Anaheim Ducks-Detroit Red Wings 3-4 (1-0;2-2;1-1)

I Red Wings vincono la Serie 4-3

Per i Red Wings tutta questa serie contro i Ducks è stata una sofferenza, gara 7 non è da meno con i paperi che si fanno subito pericolosi con lo snap shot di Wisniewski al 04:42 ma Osgood fa il giocoliere trattenendo con la pinza il puck.
I Ducks del primo periodo sono però tutti qui, schiacciati dalla pressione offensiva di Detroit che riversa conto il povero Hiller 17 tiri, uno di questi è deviato sotto porta da Hudler (Franzen-Zetterberg) che realizza in PP l’1-0 dei RedWings.

I Ducks nel secondo parziale di gioco sembrano essere entrati più decisi sul ghiaccio e subito si presentano nel terzo dei Red Wings in cerca del pari, ma un disco perso lancia Helm (Hossa) in contropiede che a tu per tu con Hiller non sbaglia firmando il raddoppio al 01:17.
Sotto di due lunghezze i paperi trovano al14:50 un gol fortunoso con Selanne (Carter-Whitney) che nella confusione è bravo ad indirizzare il disco alle spalle di Osgood.
Detroit però mette la freccia allungando nuovamente al 16:23 con il terzo gol della serata, è Samuelsson (Datsyuk-FIlppula) il marcatore che sfrutta alla perfezione l’assist d’oro fornitogli da Datsyuk appostato dietro alla porta di Hiller.

Non mollano la presa però i giocatori di Anaheim e si riavvicinano, con Perry(Pronger Selanne) che ribadisce in gol la corta respinta di Osgood; il cronometro segna il  17:12 ed il risultato è fermo sul 2 pari.
Per Osgood gli ultimi minuti del secondo tempo sono infuocati, il goalie di Detroit infatti in pochi secondi respinge le conclusioni ravvicinate di Niedermayer e Miller.

Il terzo tempo come il primo del resto è una sofferenza per Hiller subissato di tiri ma inaspettatamente non c’è il questo gol di Detroit bensì il pari di Anaheim con il gol di Ryan (Perry-S.Niedermayer) al 07:37 che sembra aprire la strada a qualsiasi risultato.
Con caparbietà i padroni di casa cercano la rete del vantaggio, e la loro costanza è premiata al 17:00 grazie alla deviazione volante di  Cleary (Zetterberg-Lidstrom) che manda fuori tempo Hiller che si ritrova il disco alle spalle; è il gol decisivo, quello che manda in finale di Conference Detroit.

Stretta di mano finale tra Lidstrom e Selanne

Stretta di mano finale tra Lidstrom e Selanne

Si conclude una serie emozionante che ha visto ancora protagonista il giovane goalie svizzero Hiller in alcuni casi muro invalicabile per gli attaccanti dei Red Wings che però a lungo andare hanno fatto valere la loro esperienza.
Protagonisti di questa semifinale sono per Detroit Franzen con 6 gol e 9 assist , mentre per i Ducks  il faro è stato Perry gol 5 e 5 assist.

httpvh://www.youtube.com/watch?v=J9tlVEn4k1M