Hiller non basta Detroit Dilaga in gara4

Detroit Red Wings-Anaheim Ducks 6-3 (2-1;2-1;2-1) Serie in parità 2-2

Detroit dopo aver perso la prima partita in trasferta, causa di un super Hiller che ha neutralizzato l’attacco si ripresenta all’Honda Center per dare battaglia.
Subito le cose però non girano nel modo sperato, Perry (Pronger) dopo appena 42 secondi di gioco elude la difesa e si proietta in avanti ,tiro indirizzato alla sinistra di Osgood che sente solo il rumore metallico del palo colpito dal disco prima di entrare in rete.
I Red Wings reagiscono impegnando con Datsyuk Hiller, ma anche nel versante opposto Osgood deve sudare per non capitolare una seconda volta.
I Ducks giocano duro, a farne le spese Hossa che viene stretto a sandwich tra Pronger e Ryan, nulla di grave per il n°81; gli ospiti al 11:49 con una bella combinazione liberano al tiro Franzen (Filppula Ericsson) che non perdona pareggiando i conti.
I Red Wings mantengono sotto pressione la difesa avversaria, riuscendo nel finale di tempo a portarsi in vantaggio con la deviazione sotto porta di Franzen (Kronwall) che spiazza Hiller impedendogli l’intervento.

Franzen festeggia dopo il primo dei suoi due gol degnati ai Ducks

Franzen festeggia dopo il primo dei suoi due gol degnati ai Ducks

I Padroni di casa nel secondo periodo in svantaggio di una rete, subiscono l’iniziativa avversaria con Hiller protagonista con le sue parate,ed anche fortunato, il potente tiro di Zetterberg colpisce il palo alla sua destra con il goalie svizzero immobile.
Momento intenso della partita con numerosi cambi di fronte e goalie impegnati; al 11:03 Perry (Getzlaf) dalla distanza pesca il Jolly riportando i suoi sul pari.
L’attacco dei Red Wings in questa serata gira però alla perfezione portando pericoli costanti nel terzo difensivo dei Ducks, in pochi minuti gli ospiti vanno in gol due volte il marcatore è lo stesso Hossa che prima segna il 3-2 al 16:02 assistito da Franzen poi tre minuti dopo realizza in PP il 4 gol Hossa (Lidstrom-Filppula).
Prova di forza di Detroit che ora ha in mano le redini della partita nel terzo periodo al 2:46 c’è per gli ospiti il gol della sicurezza siglato da Samuelsson (Maltby); in PP al 10:03 S.Niedermayer (Perry-Getzlaf) accorcia le distanze, ma ormai i Red Wings gestiscono il vantaggio segnando poi alla fine l’EN con Zetterberg (Lebda).

Prova convincente per Detroit che questa volta ha saputo far girare ottimamente il disco riuscendo a trovare i varchi giusti per segnare i gol, Hiller non è bastato in questa occasione ai Ducks che adesso si preparano a ritornare a Detroit con la serie in parità