Un Super Hiller trascina i Ducks

Detroit Red Wings-Anaheim Ducks 1-2 (0-1;1-1;0-0) Ducks in vantaggio nella serie 2-1

Di questo passo ad Anaheim dovranno erigere un monumento in suo onore, altra serata da record del goalie svizzero che condanna i Red Wings alla sconfitta.
I paperi già aggressivi in trasferta, iniziano tra le mura amiche a pressare nel terzo difensivo di Detroit ed il lavoro per Osgood inizia subito, anche gli ospiti si fanno vivi nei pressi della porta di Hiller, senza però riuscire a trovare il varco giusto, cosa che invece fa Selanne (Carter) al 12:49 infilando in contropiede la difesa e impallinando Osgood con un preciso backhand.

Teemu Selanne festeggiato per il goal vittoria

Teemu Selanne festeggiato per il goal vittoria

Detroit attacca ma lo fa in maniera disordinata, rischiando anche di subire il raddoppio, concedendo un contropiede insidioso (2vs1) ma Osgood vigila.
Sembrano però più convinti dei propri mezzi i Ducks e nel secondo periodo al 08:16 in superiorità vanno a segno per la seconda volta, di Niedermayer (Getzlaf-Pronger) il gol del raddoppio.
A questo punto gli ospiti con un po’ di orgoglio si rimettono in corsa sfruttando a dover una superiorità numerica che consente a Zetterberg (Samuelsson-Hudler) di riaprire i giochi al minuto 14:20; i più pericolosi restano però i Ducks e anche nel terzo tempo creano grattacapi ad Osgood non riuscendo però a superarlo, nemmeno i Red Wings riescono a violare la guardia di Hiller, o meglio Hossa segna ma il gol viene annullato degli arbitri.

Successo meritato per i Ducks che con un Hiller (45-46) così possono mirare all’obbiettivo più alto, per contro Detroit è stata meno efficacie che in gara 1-2 non riuscendo ad esprimere il proprio gioco, venendo spesso pressata nel proprio terzo dai paperi.