Preview Semifinali Western Conference

Vancouver-Chicago (Serie già iniziata)

Come tutte le semifinali, difficile prevedere il vincitore, ma se i Canucks sapranno ripetere le prestazioni viste nei quarti di finale contro St Louis non sarà facile per i Blackhawks fermarli
Dalla loro parte i canadesi hanno la difesa, un Luongo che già contro i Blues ha dimostrato tutto il suo talento subendo solo 6 reti complessive e andando a segno con uno shutout.

Roberto Luongo, il goalie capitano dei Vancouver Canucks

Roberto Luongo, il goalie capitano dei Vancouver Canucks

Anche in attacco però i Canucks sono ben armati, la prima linea D.Sedin-H.Sedin-Burrows ha nel complesso messo a segno 7 gol, e poi c’è sempre Sundin che può fare la differenza se si mette a giocare come sa.

Chicago a questo punto vole puntare in alto e anche se la squadra è giovane con poca esperienza nella post season, ha già eliminato Calgary sconfitta in 6 partite.
In gabbia Khabibulin e comunque una sicurezza, ma non è la difesa la forza della squadra bensì l’attacco, la prima linea Sharp-Toews-Kane ha fino a questo momento segnato 9 gol e potrà crecare dei grattacapi a Luongo a company.
Vediamo gli special team, Vancouver che in questa stagione regolare si era piazzata al 17° posto nel PP con un 18.8% nei playoff ha migliorato ed adesso ha il quinto PP con 22.2%; Chicago invece in regular season aveva conquistato il 12°posto con 19.3% e d adesso ha il secondo posto con 29.2%
Questo per quanto riguarda il PP mentre in PK Vancouver nella stagione regolare ha ottenuto un 16°posto con 81.4% mentre nei playoff fino a questo momento è seconda con 95.8%; Chicago invece in regular season ha ottenuto un 18°posto 80.6% mentre nei playoff un quinto posto con 88.9%.

Detroit-Anaheim

Un primo miracolo i Ducks lo hanno compiuto, hanno eliminato contro ogni pronostico gli Sharks, ma ora la montagna che devono scalare se vogliono andare avanti è davvero alta, i Red Wings fanno paura, ma i paperi vogliono ancora sognare.
Uno dei simboli dell’impresa di Anaheim è sicuramente Jonas Hiller che dopo aver sostituito Giguere nella gabbia di papari ha stupito tutti con le sue parate che hanno mandato in bianco per ben due volte gli attaccanti di San Jose.
Anche in fase offensiva i paperi si sono fatti valere, la prima linea Ryan-Getzlaf-Perry ha messo a segno in totale 9 gol.
I campioni in carica dal canto loro arrivano alle semifinali dopo aver spazzato via Columbus con irrisoria facilità, la serie ha mostrato anche un Osgood in ottimo stato di forma che si è concesso anche uno shutout, la difesa poi è ben guidata dai soliti Lidstrom e Rafalski.

La panchina dei Detroit Red Wings campioni in carica

Jiri Hudler festeggia con la panchina dei Detroit Red Wings campioni in carica

In attacco la prima linea dei Red Wings Holmstrom-Datsyuk-Hossa ha segnato 5 gol totali, ma bisogna ricordare che Mason ha compiuto molte parete negando più volte agli attaccanti di Detroit il gol.
Veniamo agli Special team Detroit in PP ha concluso al primo posto in regular season la stagione con un 25.5% e anche nei playoff conferma quanto fatto di buono con un 31.8% che gli vale la prima piazza; Anaheim nella stagione regolare ha concluso al quinto posto con 23.6% mentre in questa prima fase dei playoff è risultata sesta con 21.7%.
In Penalty killing Detroit era risultata 25a nella stagione con 78.3%, mentre nei playoff fino a questo momento i Red Wings sono tredicesimi con 76.9%; i paperi invece hanno terminato la regular season al 23 posto 79.7% mentre in questa post season sono fino a questo punto 9° con 83.3%.

foto cbssportsline.com