Iniziata la campagna acquisti delle Oche

L’Egna s’è già mossa sul mercato partendo dalla conferma di coach Eric Legros, arrivato alla sua quarta stagione sul pancone delle Oche Selvagge. L’allenatore Canadese prese le redini nel dicembre 2006 di una squadra che arrivò penultima davanti al Future Bozen. L’anno successivo l’Egna bissò il suo miglior risultato della sua storia ottenendo il podio, sconfitto dopo una dura battaglia in semifinale dai campioni del Caldaro. Lo scorso anno la squadra non ha ottenuto i risultati sperati, uscendo ai quarti dal Gherdeina e finendo sesta davanti al Milano, ma la dirigenza di via Roma ha deciso di puntare ancora su di lui.
La sua prima decisione è stata quella di confermare il centro 22enne Steven Caciotti, prelevato l’estate scorsa dai Victoriaville Tigers. L’attaccante italo-canadese, nella stagione appena conclusa, in 35 partite ha collezionato 30 reti e 33 assit: 63 punti che l’hanno portato al decimo posto nella classifica a punti del campionato, il giocatore più prolifico dell’Egna.

Nel ruolo di centro torna in Italia una vecchia conoscenza della Serie A2: Adrian Saul, canadese 33enne di Scarborough, che ha già vestito le maglie di Appiano e Merano. Un fisico non possente, 175cm x 70kg, ma dotato di grinta e senso del gioco, sfornando assist preziosi ai compagni di linea. Proveniente dagli scozzesi dei Fife Flyers di Kirkcaldy, Saul approda in Italia nel 2005 vestendo la maglia del Merano con la quale realizza 63 punti (24+39) e 107 minuti di penalità. Il Merano perde in finale con il Pontebba ma si riscatta l’anno dopo con Saul che rimane in riva al Passirio e realizza altri 63 punti (19+44), portanto la squadra di Brunner alla conquista della serie A2. Il Merano non accetta però la promozione e Saul si trasferisce ad Appiano dove con i Pirati non supera i quarti di finale. Per lui sono però 76 punti: 27 reti e 49 assist.

Lasciata l’Italia, Adrian Saul varca le Alpi e si trasferisce al Tours, nella Magnus League francese. I Diavoli Neri finiscono decimi eliminati ai play-off dallo Strasburgo e nella serie Saul realizza una rete. La sua stagione si conclude con 18 punti in 21 partite (12 gol e 8 assist); 40 minuti di penalità.
Prima di raggiungere i nuovi compagni, Saul giocherà quest’estate con Trevor Sherban nel campionato Australiano.