NHL Playoff 2009 Eastern Conference Gara2

di Filippo A.

Philadelphia Flyers-Pittsburgh Penguins 2-3 1stOT (1-0;0-1,1-1;0-1) Penguins in vantaggio 2-0 nella serie

Dopo la sconfitta netta in gara 1 tra i Flyers c’è voglia di riscatto, dopo i primi minuti con i Penguins in avanti e Briron che sente il rumore metallico del palo colpito da Malkin il gioco si sposta più verso la porta di Fleury che è il primo a capitolare, infatti in PP HARTNELL (CARLE-COBURN) devia in rete un tiro che proveniva dalla blu siamo al minuto 13:26.
Philadelphia si trova in vantaggio e lo mantiene rendendosi ancora pericolosa con Fleury costretto agli straordinari; nel secondo periodo Pittsburgh attacca ma Biron e la sua difesa riescono a salvarsi, la pressione è però tanta e al 16:38 GUERIN (MALKIN CROSBY) finalizza un veloce contropiede con il risultato che si riporta in parità.

Terzo tempo che promette scintille, la prima opportunità è per i padroni di casa che manovrano bene portando al tiro in posizione favorevole STAAL, ma la sua conclusione è miracolosamente respinta da BIRON; gol sbagliato gol segnato implacabile questa regola, al 2:09 azione in velocità di Philadelphia e conclusione di .POWE (GIROUX-COBURN) che trafigge Fleury per il nuovo vantaggio ospite.
L’inerzia del match sembra spostata a favore dei Flyers che al 11:27 con CARTER ha la possibilità di incrementare il vantaggio, ma la conclusione dell’attaccante è incredibilmente respinta dal goalie dei Penguins che salva la sua porta.
Ora negli ultimi minuti per gli ospiti è un assedio e a complicare le cose ci pensa anche un PP a favore dei Penguins: è l’occasione d’oro per i padroni di casa, al 16:23 MALKIN (LETANG GONCHAR) devia il puck scagliato da Gonchar e trafigge BIRON, la Mellon Arena esplode.
Questa nuova parità raggiunta dai Penguins nei minuti finali porta le due squadre a non rischiare negli ultimi minuti di gioco, ma giocarsi le loro carte in OT.
I Flyers concedono però un ghiottissimo 5 vs 3 ai padroni di casa che sono lesti a sfruttare la situazione con la seconda rete di GUERIN (GONCHAR-MALKIN), è il gol vittoria che porta i Penguins a condurre 2-0 sono siamo al minuto 18:29.

Ora ci si sposta a Philadelphia, dove vedremo se i Flyers sostenuti dal loro pubblico sapranno pareggiare la serie.

Carolina Hurricanes-New Jersey Devils 2-1 1stOT (1-1;0-0;0-0;1-0) Serie in parità 1-1

Dopo la prima partita vinta 4-1 i Devils si ripresentano sul ghiaccio amico per gara 2; nei primi minuti ricorda una storia già vista con i Devils a guidare le danze e Ward a respingere le conclusioni avversarie.
Tutto sembra per i padroni di casa girare al meglio e così in PP al 10:44 il tiro potente di PARISE (MARTIN ELIAS) viene intercettato da WARD ma la carambola che ne segue vede il puck finire alle spalle del goalie per il vantaggio Devils.
Dopo la rete subita gli Hurricanes iniziano finalmente a farsi pericolosi dalle parti di Brodettar che ha il suo bel da fare, per Carolina ci sono anche ben 3 situazioni in superiorità da poter sfruttare nel primo tempo, e proprio in superiorità al 19:35 STAAL (WHITNEY SAMSONOV) non lascia scampo al goalie di New Jersey approfittando di una sua corta respinta.
Nei restanti due periodi le due franchigie si affrontano a viso aperto ma i due goalie si fanno trovare preparati respingendo tutti tentativi.
Si arriva all’OT con gli Hurricanes in avanti e BRODEUR che si salva due volte in maniera fortunosa aiutato dalla difesa poi una grande conclusione dalla blu da parte di GLEASON (CORVO) non gli lascia scampo, è il 2-1 Carolina che chiude il match.

Tutto da rifare per i Devils che ora sono costretti a vincere in trasferta per aumentare le speranze di qualificazione; per gli Hurricanes invece un ottima partita che lascia presagire una serie molto più equilibrata di quanto gara 1 non lasciasse presagire, in ottima forma Ward (33-34).

St Louis Blues-Vancouver Canucks 0-3 (0-0;0-1;0-2) Canucks in vantaggio 2-0 nella serie.

Seconda vittoria consecutiva per Vancouver davanti ai propri sostenitori, ma anche in questo caso i Blues non sono stati a guardare, il risultato infatti è bugiardo, con Luongo che è stato il vero protagonista della partita con le sue parate alla fine per lui sarà shutout.
St Louis cerca più volte la rete, ma tra pali e traverse e miracoli del goalie dei Canucks resta sempre a bocca asciutta.
Vancouver invece riesce ad andare a segno per ben tre volte: il primo gol è fortunoso, la deviazione volante di SUNDIN (DEMITRA-KESLER) beffa Mason che però non è esente da responsabilità siamo al minuto 18:04 del secondo periodo.
Nel terzo le altre due marcature con la premiata coppia Sedin protagonista: prima ai gemelli imboccano BURROWSD (D.SEDIN H.SEDIN) al 9.46 poi a porta vuota è H.SEDIN (D.SEDIN S.SALO) che chiude i conti al 18:36

Vantaggio di due lunghezze in questa serie per i Canucks e se Luongo continuerà in questa maniera le prospettive per i Blues saranno grigie, intanto però la serie si sposta in quei di St Louis e vedremo come si comporteranno i Canucks lontani dal Canada.