Finale Co26 Est: Falchi Bosco – Zoldo Valcellina 9-7

Parziali: 3-1, 3-2, 3-4
Bosco vince la serie 2-1

Dopo aver sventato la prima pericolosa inferiorità numerica, Falchi avanti al 6’29”: lo slap di Michele Tupini, respinto da Rizzardini, è ribadito in rete da Stevanoni. Il vantaggio dura pochissimo, allorché Ivan Meneghetti devia in rete un passaggio dall’angolo di un Daniele Soccol in gran serata (6’53”). Il pareggio sta stretto ai cimbri, che macinano occasioni mancate di un soffio. Nulla però impedisce alla compagine di casa di bucare altre due volte la porta zoldana: al 11’14” con Brigi ed al 18’39” con Valbusa, imbeccati magistralmente da Stevanoni.
A 32” dal rientro in campo, Brigi timbra nuovamente il cartellino, portando lo scarto a +3. Al 25’28” Tito Meneghetti mette per Bostic, abile a fintare e spedire all’incrocio con Nicola Valbusa (gran partita per lui) a terra. Al 29’04” “Mitch” va in doppietta. Distanze nuovamente accorciate al 37’18” (rete di Daniele Soccol in mischia) e riallungate al 39’36”: Prati in pressing sul portiere dietro alla gabbia, disco a centroslot e Michele Tupini centra il bersaglio. Sirena sul 6-3, ma partita ben lontana dall’epilogo…

Inizio-shock di terza frazione. Gli zoldani passano indenni 5’ di inferiorità per penalità partita a Tito Meneghetti, dopodiché segnano tre reti in sei minuti (Daniele Soccol al 45’39” e al 46’47” e Bostic al 51’28”). È il pareggio. Il colpo psicologico rischia di esser fatale: i ricordi sono delle rimonte subite nella finale 04/05 (dall’Alta Badia) e nella semifinale 06/07 (dal Courmayeur). Ma stavolta è diverso.
Diciannove secondi ed il “trio delle meraviglie” capitalizza gli sforzi della squadra, con Valbusa in rete su assist di “Steva” e Brigi (51’47”). Al 53’54” Stevanoni (partita mostruosa per lui) trova un pertugio sotto i gambali di Rizzardini per l’8-6. Partita chiusa? Magari: al 54’55” Bostic segna ed accorcia le distanze. Tuttavia il forcing gialloverde è insolitamente sterile ed a 27” dalla fine Brigi si invola sui difensori avversari ed insacca per il definitivo 9-7.

FHB: 6 Valbusa N, 1 Rossi – 8 Constantini, 13 Pezzo, 22 Tupini M, 32 Gandini, 55 Tonin – 5 Aldrighetti, 9 Sartorelli Si, 11 Prati, 15 Brigi, 20 Corso, 21 Sartorelli St, 27 Valbusa M, 35 Stevanoni, 56 Amadei (cap), 90 Tupini C. All. Corso.
USGZ: 1 Rizzardini, 20 Scussat – 3 Stamm, 7 Andreev, 12 Pra Floriani R, 15 Zuanon, 16 Meneghetti T, 17 Del Favero, 51 Scussel – 4 Belfi, 6 Soccol C, 8 Meneghetti Iv (cap), 9 Meneghetti Ig, 11 Meneghetti B, 13 Olivier, 19 Bostic, 24 Soccol D, 39 Lane, 47 Pol. All. Soccol S.
Marcatori: 6’29” pp, 53’54” Stevanoni (F), 6’53” Meneghetti Iv (Z), 11’14” pp, 20’32”, 59’33” pp Brigi (F), 18’39”, 29’04” pp, 51’47” Valbusa M (F), 25’28”, 51’28”, 54’55” Bostic (Z), 37’18” pp, 45’39”, 46’47” Soccol D (Z), 39’36” Tupini M (F).
Top scorer: Stevanoni 2+4, Brigi 3+2, Soccol D 3+1.
Penalità: FHB 28’ (8’, 10’, 10’), USGZ 51’ (6’, 33’, 22’).
Arbitri: Gastaldelli (cap), Pardatscher, Tschirner.

Emanuele Pezzo