Il punto sul Week End

Si avvicinano sempre di più i playoff e perciò diamo uno sguardo a quanto è accaduto nel week end NHL alla luce della qualificazione alla post-season. Ad Est in prima posizione troviam saldamente i Bruins che rovinano il loro fine settimana Domenica sera lasciando i 2 punti a Pittsburgh in una partita tirata che vede i Pens vittoriosi per 6-4: per la suqadra di Crosby decisivo un’ ottimo terzo periodo in cui mette a segno 4 reti con Gonchar, Kunits, Sikora e Jordan Staal. Nelle 2 precedenti uscite del fine settimana la franchigia di Boston aveva incamerato 2 vittorie con Ottawa (5-3) e Islanders (2-1). Alle spalle di Boston troviamo i Devils dell’ immenso Brodeur che proprio nel week end appena trascorso, davanti ai suoi concittadini (ed ex tifosi del rivale), ha "pareggiato" il numero di vittorie in carriera in NHL (551) con un’ altro monumento dell’ hockey che risponde al nome di Patrick Roy. Oltre questa celebrazione i Devils incassano 2 importanti vittorie con Phoenix (5-2) e appunto Canadiens (3-1) e portano a tre successi la loro striscia vincente. Raggiungono quota 3 vittorie consecutive anche i Capitals di Ovechkin che trascinati proprio dal loro capitano autore di 2 gol in 2 incontri (a cui vanno aggiunti 2 assist) battono prima i Flyers 2-1 sul ghiaccio avversario e poi si impongono 5-4 agli shootout grazie anche al rigore di Ovechkin sugli Hurricanes. Scendendo ancora troviamo proprio i Flyers che oltre alla sconfitta contro i Capitals dividono la posta in palio nel "back to back" con i Rangers vincendo 4-2 sul ghiaccio di casa per poi subire la vendetta delle blueshirts nel ritorno andato in scena domenica al Madison Square Garden di New York che ha visto il successo della franchigia New Yorkese per 4-1. I Penguins, prima della vittoria contro i Bruins di cui dicevamo più su, hanno incassato 2 sconfitte agli shootout contro Columbus (4-3 con il rigore decisivo di Huselius) e Ottawa (4-3 con la realizzazione di Comrie). Alle spalle dei Pens troviamo il duo Canadiens-Rangers con i primi che, oltre a "festeggiare" Brodeur incassano un’altra sconfitta all’ overitime per mano degli Isles che si impongono 3-2 con il gol decisivo realizzato dopo 26" dall’inizio del supplementare da Okposo. Per quanto riguarda i Rangers, oltre all’ Home-to-Home con Philly, da segnalare la vittoria con i Predators battuti per 4-2 in trasferta.

Ultimo posto utile per l’ accesso alla post-season attualmente occupato da Carolina che però passa un brutto week end subendo 2 sconfitte su 2; oltre alla già citata sconfitta ai rigori con i Capitals i ’Canes perdono anche il confronto con Dallas 3-2. Ancora qualche speranza per i playoff per Florida e Buffalo che pur essendo sotto la linea hanno ancora chance di accedere al tabellone dei play off.
Passando ad Ovest troviamo 2 franchigie già sicure della post season e cioè i campioni in carica di Detroit che occupano il primo posto della conference e gli Sharks che sono subito dietro; i primi perdono 6-5 ai rigori da Calgary (rigore decisivo di Jokinen per i Flames) e poi incassano 2 vittorie nei rimanenti confronti battendo St Louis 5-2 e Columbus 4-0 (per Osgood 49esimo shutout in carriera, secondo stagionale). I secondi perdono 3-1 da St. Louis per poi imporsi di misura su Anaheim (1-0 il finale con il gol decisivo di Moen sul finire del periodo centrale). Alle spalle di queste 2 troviamo i Flames che oltre alla vittoria di cui abbiamo parlato incassa una sconfitta nel derby canadese con Toronto che si impone per 8-6 all’ Air Canada Center: da segnalare nel match l’ Hat Trick per Calgary di Jokinen mentre per i Leafs 2 le reti messe a segno da Grabovski, compreso l’ empty net gol che ha chiuso l’ incontro al 19’01" del periodo finale. Scendendo troviamo Chicago che incassa 2 sconfitte con Columbus (5-3) e New York Islanders (4-2 il finale). Al quinto posto della Eastern Conference troviamo i Canucks che battono col medesimo punteggio, 4-2, sia i Kings che gli Avalanche; da segnalare tra le file di Vancouver i 2 gol messi a segno contro i Kings da Henrik Sedin. Dietro i Canucks troviamo Columbus e poi, scendendo ancora Dallas; per le Stars, oltre alla vittoria con Carolina, vittoria all’ over time contro i Wild con la realizzazione decisiva che arriva dalla stecca di Grossman al 2’23" del supplementare. Ottavo posto occupato da Edmonton che perde entrambe le sfide del week end all’ overtime con Atlanta (4-3) e Colorado (3-2); ancora con speranze concrete di accesso alla post season per Nashville, St. Louis e Minnesota mentre speranze più sottili per Anaheim.