Kevin Romy non potrà giocare a Davos

Il Verbandssportgericht della Swiss Ice Association (SIHA) ha deciso in mattinata di respingere la richiesta di accordare l’effetto sospensivo al ricorso inoltrato dall’Hockey Club Lugano contro la decisione del Giudice unico della Lega Nazionale di infliggere tre giornate di squalifica a Kevin Romy.

Il no. 88 bianconero, autore di una carica da tergo contro la balaustra in gara 5 nei confronti del difensore Lukas Stoop, sconterà pertanto questa sera in terra grigionese la seconda delle giornate di sospensione.

Secondo il Regolamento della Lega Nazionale l’effetto sospensivo in caso di ricorso non viene concesso di principio ma solo in casi eccezionali.

Nel caso in esame il Verbandssportgericht ha motivato la sua decisione argomentando che, dall’esame delle immagini televisive, l’intervento commesso da Romy merita certamente più di una giornata di squalifica e che inoltre lo stesso giocatore si era già reso protagonissta di un azione simile in corso di stagione per il quale aveva ricevuto cinque giornate di squalifica.

Tags: ,