Il 60° Minuto 19/02/2009

Di Filippo A.

I Numeri

CAROLINA, senza una sterzata alla sua stagione rischia di vedere i play off nel televisore, con questa consapevolezza, gli Hurricanes sono scesi a NY e contro gli Islanders hanno vinto per 6-2, restando agganciati (3 punti di distanza) all’ultimo posto disponibile occupato in questo momento dai Sabres (66 punti).
PHILADELPHIA, affronta Buffalo in casa, e sembra tutto facile, ma nel secondo periodo, i Sabres, lottano segnando ben 3 reti. Il match all’ inizio del terzo tempo è in equilibrio (3-3), ma la squadra di casa pigia sull’acceleratore andando a bersaglio con 3 gol per il 6-3 che chiude le ostilità.
PITTSBURGH con il disperato bisogno di fare punti affronta i Canadiens che hanno in questo periodo prestazioni altalenanti, il match combattuto premia i Penguins che vincono di misura 5-4.
Poche gioie per i tifosi dell’Ari Canada Centre in questa stagione, anche COLUMBUS vince seppur ai rigori sul ghiaccio dei Leafs 3-4SO.

I CANUCKS in trasferta ad Ottawa con un ottimo primo tempo (parziale di 3-0) mettono al sicuro il risultato, nel proseguo del match c’è la reazione dei Senators ma per VANCOUVER non è difficile replicare ai padroni di casa e chiudere con la vittoria 5-2.
Tampa Bay in vantaggio in casa nel primo periodo non incrementa il risultato permettendo la rimonta ai DEVILS, che addirittura ai rigori sono premiati con i due punti 3-2SO.
CHICAGO in trasferta da una pesante lezione a Florida che è costretta ad accettare un 0-4 sul tabellino; Keith Tkachuk con un gol all’OT regala il successo esterno ai BLUES contro Nashville 2-1 il finale.
Sfida interna di division tra CALGARY e Minnesota con, quest’ultimi che devono accontentarsi di 1 punticino, la vittoria finale è infatti dei Flames 3-2OT; gli Oilers non trovano gloria a DALLAS, il match è vinto dagli Stars padroni di casa per 4-2.
Tra Atlanta e PHOENIX, nei minuti regolamentari la sfida finisce in parità (3-3), solo un’infinita serie di rigori, premia alla fine i Coyotes che davanti ai propri sostenitori trionfano 4-3SO; nell’ultimo incontro di giornata i Kings in trasferta a SAN JOSE sono sconfitti 4-2 da Marleau e soci.

Molte partite in questo giovedì sera 12 per essere precisi, con 73 gol segnati, le sfide che vedono più dischi finire alle spalle dei goalie sono BUFFALO-PHILADELPHIA e MONTREAL-PITTSBURGH con 9 gol segnati in ogni partita.
Sono 15 i gol che vengono realizzati con l’uomo in più sul ghiaccio con le buone prove di Atlanta (1-1), PHILADELPHIA (1-2) e VANCOUVER (1-2); in inferiorità numerica 2 reti e la difesa che regge meglio gli assalti dell’attacco avversario è quella dei PANTHERS (5-5).
Nei face off due squadre si comportano meglio delle altre si tratta di OTTAWA59% 32-54 e TAMPA BAY 59% 35-59.

Si è segnato tento in questa serata, molte anche le doppiette: STAAL (Carolina), SPACEK (Buffalo), RICHARDS (Philadelphia), PLEKANEC (Montreal), ANTROPOV (Toronto), MALONE (Tampa Bay) e EAGER (Chicago).
Ottimo il lavoro in regia, con tre assist serviti per SEDIN H. (Vancouver) e RICHARDS (Philadelphia) che ha pure il miglior plus minus, +5 finale per lui.
Il cattivo di serata è senza ombra di dubbio MOREAU (Edmonton) che si fa dare ben 23 minuti di penalità.

Due portieri dominano la scena, il primo in assoluto è HUET 31-31 (Chicago), ma buone prestazioni arrivano anche da CHRIS MASON 28-29 (St Louis).