Il 60° Minuto 16/02/2009

Di Filippo A.

I Numeri

I Penguins non sono ancora fuori dal tunnel anzi, lo scossone provocato dal licenziamento dell’allenatore, non ha portano i miglioramenti sperati e in casa degli ISLANDERS arriva una nuova sconfitta, 3-2SO; con il medesimo risultato gli STARS in trasferta vincono contro Columbus 3-2SO dunque il finale.
ST LOUIS ospita i Rangers in casa e con un 2-1 riesce a conquistare i due punti; nuova vittoria di OTTAWA che questa volta espugna 2-0 il ghiaccio di Nashville.
EDMONTON è corsara a Phoenix con i Coyotes che sono piegati 3-1; ed infine dopo 12 gol (sei per parte) termina ai rigori la partita tra Los Angeles ed ATLANTA con i Thrashers che si impongono 7-6SO.

Sono sei gli incontri disputati in questa serata di lunedì, tre di questi finiscono ai rigori (PITTSBURGH-NY ISLANDERS; DALLAS-COLUMBUS; ATLANTA-NASHVILLE) e le marcature totali sono 29.

Un terzo delle reti sono segnate in superiorità numerica 11per la precisione e la squadra che sfrutta meglio delle altre l’uomo in più sul ghiaccio sono i THRASHERS (2-3) ma buona anche la prova dei KINGS (4-; le linee di penalty killing che si comportano meglio sono quelle dei SENATORS e dei PREDATORS che si annullano a vicenda (4-4).
Negli ingaggi prestazione brillante dei PENGUINS 66% 41-62, guidati dal capitano Crosby che vince 17 ingaggi su 25.

Tra i giocatori, in evidenza UMBERGER (Columbus) e KOVALCHUK (Atlanta) con una doppietta , mentre sempre in casa Thrashers troviamo l’assist man di serata BOGOSIAN che serve 3 passaggi vincenti ai compagni.
Il miglior plus minus di giornata è un +2 e HILBERT-BERGENHEIM-NIELSEN (NY Islanders), ERIKSSON (Dallas), JACKMAN (ST Louis), BOGOSIAN-OYSTRICK-LITTLE-WHITE-KOVALCHUK (Atlanta) e GAUTHIER (Los Angeles).
Tra i frequentatori della panca puniti ci sono SUTHERBY (Dallas), DORSETT (Columbus), GOERTZEN (Phoenix) e ARMSTRONG (Los Angeles) che si vedono affibbiare 7 minuti a testa di penalità.

Tra i portieri che si distinguono nella serata citiamo lo shutout di AULD 24-24 (Ottawa), e le buone prove di ROLOSON 28-29 (Edmonton) e CHRIS MASON 19-20 (ST Louis).