VALPELLICE: Storica vittoria in Regular Season, domani si chiude a Varese

di Paolo Vola

Con una giornata di anticipo e grazie alla vittoria con l’Egna la Valpe conquista, per la prima volta nella storia da quando esiste la formula dei playoff, la vittoria nella Regular Season. Recentemente ci fu un terzo posto, due anni or sono nell’anno della tragedia di Ferrando e della vittoria del Merano, ed un secondo posto l’anno scorso dietro l’Egna causa lo sciagurato regolamento col dimezzamento dei punti.
Il match con l’Egna è stato vinto per 5 a 4 grazie ad una rete di Petrov a 4 secondi dalla fine; vittoria ininfluente causa la concomitante sconfitta del Vipiteno ma comunque importante per testare lo stato di forma dei biancorossi e per i circa 1.800 fedelissimi del Cotta Morandini.
Valpe al completo, salvo Zandonella, Egna priva del bomber Cicciotti; arbitra, come sempre con bravura, Gasser.
Il primo tempo è gestito dagli uomini di Da Rin con grande intelligenza; due powerplay fulminanti e due reti ai minuti 01.33 e 11.26 per un 2 a 0 rassicurante. Prima è Dino Grossi che devia di destrezza un tiro dalla blu di Siren imbeccato da Lefebvre poi è una bomba di Dinamite Virta su assist di Grossi e De Frena a gonfiare la rete. Per il resto buone trame e gestione tranquilla del match.

Il secondo tempo è tutt’altra musica; l’Egna cresce e la Valpe arranca, Demetz sale in cattedra bombardato da ben 20 tiri degli ospiti (contro i soli 5 dei valligiani) e capitola solo una volta per mano di uno scatenato Mac Swein. Il tempo si chiude con uno spettacolare salvataggio a porta sguarnita di Lefebvre che evita il pari.
Il terzo tempo è sicuramente il più divertente; i biancorossi riprendono il bandolo della matassa ed allungano ancora in powerplay a 44.07 con Petrov che devia il solito tiro di Siren su assist di Grossi. Sul capovolgimento di fronte è Hariula, con l’Egna in superiorità numerica, a farsi sotto.
Passano 30 secondi ed è Silva a sfruttare ancora il powerplay imbeccato da Virta e Stricker per il 4 a 2.
Ma l’Egna non demorde e con una doppietta di Mec Swein raggiunge l’insperato pari a 2 minuti dalla sirena; sembra il replay della partita col Caldaro ma i biancorossi non vogliono allungare il match e a 59.56 è Petrov assistito da Siren e Lefebvre a dare la storica vittoria.
Nel complesso un match tipico di fine stagione con un’ottima prestazione della terza linea guidata da uno scatenato Coco e dai reattivi Vignolo e Mondon Marin.

Domani si va a Varese, ore 20.30 diretta radiofonica su RBE ed in streaming sul sito, con la matematica certezza del primo posto e con l’intenzione sicuramente di non forzare in vista dei playoff. La griglia degli accoppiamenti è abbastanza definita: Valpe, Vipiteno e Caldaro nei primi tre posti, Gherdeina e Egna che si contendono il 4° ed il 5°, Appian 6°, Milano 7° e la lotta serrata per l’ultima posizione utile tra Real Torino e Varese con i piemontesi favoriti grazie al vantaggio di 2 punti in classifica e dal match casalingo con il tranquillo Appiano.

Poi, come dice saggiamente Da Rin, comincerà il vero Campionato della Valpe con i playoffs (contro Real Torino o Varese) che si disputeranno con il seguente calendario:

o GARA 1 TORRE PELLICE mercoledì 18/02 ore 20.30
o GARA 2 TRASFERTA venerdì 20/02 ore 20.30
o GARA 3 TORRE PELLICE domenica 22/02 ore 18.30
o GARA 4 TRASFERTA mercoledì 25/02 ore 20.30
o GARA 5 TORRE PELLICE venerdì 27/02 ore 20.30 (eventuale)
o GARA 6 TRASFERTA domenica 01/03 ore 18.30 (eventuale)
o GARA 7 TORRE PELLICE martedì 03/03 ore 20.30 (eventuale)

A breve verranno fornite tutte le informazioni di dettaglio sui quarti di finale di playoff (conferma orari, ticketing, ecc.).