Il 60° Minuto 04/02/2009

di Filippo A.

I Numeri

i Flyers reggono in casa contro Boston per due periodi, poi i BRUINS con due gol ravvicinati nel primi minuti del terzo tempo prendono il largo chiudendo l’incontro sul 3-1.
Le foglie d’acero sono calpestate da un carica di bufali, Toronto mantiene l’incontro in parità per soli 2 minuti, poi tocca ai SABRES prendere il controllo delle operazioni, e trascinati da Vanek chiudono il match sul 5-0.
I Lightning illuminano la Mellon Arena, e per due periodi sono padroni del ghiaccio, i PENGUINS si risvegliano però nel terzo tempo pareggiando l’incontro nei minuti regolamentari chiudendolo poi con una rete di Malkin all’Ot per il 4-3 finale.
Tra Phoenix e DETROIT una sfida equilibrata ed anche il 5-4 finale ne è testimonianza, la differenza la fa il secondo periodo dove i Red Wings riescono a segnare due reti spezzando l’equilibrio del primi periodo.

I Ducks in trasferta a MINNESOTA subiscono una rete per periodo 3-0 dunque il finale che vede gli Wild vittoriosi.

Pallottoliere alla mano eccoci pronti a dare i numeri: 28 le marcature che vanno a bersaglio, il match che offre più spettacolo è PHOENIX-DETROIT nel quale sono ben 9 le segnature.
In superiorità numerica 8 gol realizzati con i COYOTES abili a sfruttare le occasioni avute, mentre in situazione di penalty killing nessun gol e la difesa che meglio respinge gli assalti avversari è quella di FLYERS e WILD (5-5).
Negli ingaggi i RED WINGS controllano le operazioni 58% 38-65.

Prestazione eccezionale per VANEK (Buffalo) che realizza una tripletta, ci sono però anche da citare le due doppiette, un di MALKIN (Pittsburgh) e una di Hossa (Detroit).
Negli assist nessun giocatore domina la scena ma POMINVILLE (Buffalo), YANDLE (Phoenix) e CLEARY-DATSYUK-FILPPULA (Detroit); nel plus minus ottima prova di STAFFORD (Buffalo) e WHEELER-KREJCI (Boston) che chiudono con un +3, per quanto riguarda le penalità JOVANOVSKI (Phoenix) si fa spedire per 14 minuti in panca puniti.

Vediamo per finire come si sono comportati gli uomini “in gabbia”, sono due i giocatori che si fanno notare, si tratta di MILLER 16-16 (Buffalo) e BACKSTROM 34-34 (Minnesota).