SCIVOLONE DEL VARESE AD EGNA

Hc Egna – Fim Group Varese Hockey 10-1 (3-0, 3-1,4-0)

Giornata da dimenticare per la troupe di Malfatti: si doveva giocare ad Egna ma la partita è stata posticipata e trasferita alla Raiffasisen Arena di Caldaro in quanto la pista all’aperto di Egna era impraticabile dalla nevicata in corso. Si pensava in un pronto riscatto ma bisogna essere consapevoli che si affrontava un avversario alquanto ostico. Varese ancora privo dell’importantissimo difensore Borghi, indisponibile ancora per l’influenza.
Inizio in salita per il Varese che già al 3.36 era sotto di una rete ad opera di Vill in superiorità numerica. A metà del primo tempo il capo arbitro Bagozza concede un tiro di rigore che fortunatamente MacSwayn fallisce. Al 13.48 arriva il raddoppio dell’Egna segnato da Delladio. Ma i padroni di casa al 19.36 si portano sul 3-0.

Nel secondo tempo al 1.22 con una azione di contropiede il giallonero Mazzacane (in superiorità numerica) riesce a realizzare la prima rete varesina, ma la gioia del goal viene subito smorzata al 2.49 con l’Egna che realizza ancora in inferiorità numerica con Caciotti: quest’ultimo si ripete al 7.43 portando il risultato parziale sul 5-1. Varese assai frastornato non riesce ad imporre il proprio gioco. Gli errori in difesa vengono amaramente puntiti da altrettante marcature: al 12.19 i padroni di casa vanno ancora a segno con Wunderer. Il Al 12.41 l’allenatore Malfatti richiama in panchina Marchetti per lasciare posto a Gioele Chiesa. Il gioco prosegue molto blando con gli altoatesini che amministrano tranquillamente tempo e controllano il disco soprattutto in difesa.
Nel terzo tempo l’andamento della gara non risulta diverso dai primi due. Varese assai remissivo con l’Egna in completa scioltezza nell’amministrare il risultato. Timidamente Donati e Pinc cercano la conclusione ma la difesa avversaria riesce a liberare. Nel torpore della partita arriva la settima marcatura per l’Egna al 9.20 e subito dopo i Mastini capitolano per l’ottava volta. Il Varese è ormai allo sbando e i padroni di casa fanno quello che vogliono con il disco: poche emozioni in pista fanno proliferare il computo dei goal che arrivano alla nona marcatura senza che il Varese abbia qualche cenno di risveglio. La decima ed ultima rete delle Oche selvagge da registrare al 19.15: i Varesini non avevano mai perso con la doppia cifra nei gol. Da segnalare che tutti i giocatori presenti alla partita hanno potuto scendere sul ghiaccio: purtroppo non sono serviti gli sforzi dei gialloneri per raddrizzare questo match che poteva assicurare un posto ai playoff ai Mastini.
Per quanto riguarda la classifica nulla di invariato: playoff in bilico con il Torino a riposo ed il Milano che perde in casa contro il Caldaro.

Hc Egna – Fim Group Varese Hockey 10-1 (3-0, 3-1,4-0)

Fim Group Varese Hockey: P: Marchetti (Chiesa), D: Pelikovsky – Rigoni – Fojtik – Valli – Blanc A: Donati – Merzario – Fogliopara – Pinc – Andreoni – Sorrenti – Costa – Mazzacane – Pozzi – Schifferle – Mantovani – Privitera, Coach: Malfatti
Marcatori:
03.36 1-0 Vill
13.48 2-0 Delladio
19.36 3-0 Wundeder
21.22 3-1 Mazzacane (Schifferle, Mantovani)
22.49 4-1 Caciotti
27.43 5-1 Caciotti
32.19 6-1 Wunderer
49.20 7-1 Vill
50.52 8-1 Jolette
57.55 9-1 Gilmozz
59.15 10-1 Simonazzi