Alleghe spera ancora

di Fabrizio Bombarda:

BOLZANO – ALLEGHE 3–5 (1:1)(2:1)(0:3)

Non si ferma il tour de force del Bolzano che torna sul ghiaccio a soli due giorni dalla sofferta vittoria in Coppa Italia.

I ragazzi di Helle affrontano l’Alleghe Tegola Canadese con l’obiettivo di riacciuffare la testa della classifica mentre gli agordini sono alla ricerca di punti preziosi per continuare la rincorsa ai play off.
I biancorossi di casa, rientrato Josh Olson dalla squalifica, devono fare a meno di Pasi Håkkinen e schierano il giovane Andreas Bernard a difesa della propria gabbia.
Tra le file degli ospiti si registra invece l’ assenza dell’esperto difensore Carlo Lorenzi.
La partita inizia con un ritmo gradevole e con entrambe le squadre impegnate a creare gioco con azioni corali e decise a non concedere troppi spazi agli avversari .
Al minuto 9:04 l’Alleghe passa in vantaggio grazie a un bel diagonale di Nicola Fontanive dopo un’azione insistita nel terzo bolzanino. A questo punto ci si aspetta la reazione della squadra di casa che in effetti prova ad impensierire la porta di Groeneveld senza però riuscire a rendersi particolarmente pericolosa. L’intraprendenza degli agordini, in cerca del raddoppio, viene punita al 13:37 quando un bel contropiede orchestrato dalla linea Pittis-Bernard-Jardine consente a quest’ultimo di battere l’estremo difensore con un tiro nell’angolo basso. Il tempo restante della prima frazione di gioco scorre piuttosto in fretta con azioni offensive da entrambe le parti e con poco altro da segnalare se non l’estrema correttezza dei giocatori che consentono all’arbitro di non comminare alcuna penalità.

Nel secondo tempo il Bolzano inizia a premere con maggiore convinzione e soprattutto nella prima metà crea diversi grattacapi alla difesa ospite. Dapprima Roland Ramoser non riesce a insaccare un bel servizio di Zisser, poi una pregevole azione manovrata da Corupe e Olson consente a Florian Ramoser di battere a rete da posizione vantaggiosa ma il tiro colpisce in pieno il montante. Al 7:45 Enrico Dorigatti si presenta solo davanti a Groeneveld ma non riesce a superarlo e sull’azione susseguente viene fortuitamente colpito al viso dal bastone di Giallonardo che viene spedito in panca puniti. Passano solo trenta secondi e il Bolzano torna in vantaggio con Pittis che dopo aver impostato il powerplay scarica un polso a mezza altezza sul quale il portierone alleghese non può nulla.
L’Alleghe non resta certo a guardare e si affaccia spesso dalle parti di Bernard che svolge il suo lavoro egregiamente. Dopo aver gestito malamente una situazione di powerplay, con Pittis in panca per ritardo di gioco, al 17:38 è Manuel De Toni a trafiggere il giovane portiere biancorosso con un tiro da breve distanza. Il gioco è veloce, le squadre si affrontano a viso aperto e la partita è piacevole. Proprio quando la frazione centrale sta per volgere al termine col punteggio in parità Christian Borgatello taglia il campo con un passaggio perfetto a Rolly Ramoser che prende la mira e insacca all’incrocio dei pali. Il cronometro segna il minuto 19:37 ed è un gol di ottima fattura quello che manda di fatto le squadre negli spogliatoi.
Nel terzo periodo affiora un po’ di nervosismo e Durdin già all’1:53 finisce in panca puniti per una carica scorretta su Manuel De Toni che si rialza dal ghiaccio dolorante ma fortunatamente senza aver subito gravi conseguenze. Al 3:25 sono Corupe e Nicola Fontanive a subire una penalità per scorrettezze reciproche e un minuto più tardi tocca a Jamieson per uno sgambetto su Schaafsma.
Bolzano fatica, i numerosi impegni cominciano a pesare sulle gambe dei ragazzi di Helle e l’Alleghe cerca di approfittarne continuando a spingere. Al 7:39 gli agordini giungono al pareggio con una deviazione sottoporta di Nicola Fontanive, abile a sfruttare il lavoro di Jacobsen e Bilotto e al 12:34 passano addirittura in vantaggio grazie ad un’azione personale dello scatenato Nicola Fontanive che si incunea indisturbato nella difesa bolzanina e batte Bernard, questa volta apparso non esente da colpe, con un tocco raso ghiaccio. Il Bolzano prova a reagire, ma le energie fisiche e mentali e la buona prova offerta dagli avversari non gli consentono di creare seri pericoli alla porta difesa da Groeneveld. Al 19.02 Helle chiama time out per l’ultimo disperato assalto con sei uomini di movimento ma da un disco perso in zona offensiva parte il contropiede del solito Nicola Fontanive, accompagnato nell’occasione da Harder, che decreta il definitivo 5 a 3.
Da segnalare che la rete è stata assegnata pur non avendo oltrepassato la linea di porta, in quanto il passaggio di Fontanive per Harder è stato intercettato dal bastone lanciato da un difensore del Bolzano.
Buona prova dell’Alleghe quindi che resta in piena corsa per un posto nei play off mentre il Bolzano, anche a causa dei numerosi impegni, perde l’occasione di avvicinarsi alla vetta della classifica.

Il Tabellino:
1°Tempo: 9:04 N.Fontanive (Giallonardo); 13.37 Jardine (Bernard)
2°Tempo: 8:33 Pittis (PP) (Johansson); 17:38 M. De Toni (L. De Toni – Da Tos) 19:37 R.Ramoser (Borgatello)
3°Tempo: 7:39 N.Fontanive (Jacobsen – Bilotto); 12:34 (N. Fontanive) 19:27 N.Fontanive (empty net)

Migliori in campo: Bolzano: Borgatello – Alleghe: Nicola Fontanive