Partite di domenica 18 gennaio

Di Fabio Bertolini

Ambrì Piotta – Berna 4 – 3 (2:1; 1:0; 1:2)

Due squadre che non hanno mollato un attimo danno vita ad una partita spettacolare, questo è quello che è successo alla Valascia domenica, con i leventinesi che hanno dovuto lottare fino all’ultimo secondo per portare a casa i 3 punti. Passata indenne una penalità, l’Ambrì può godere di un powerplay ma una disattenzione favorisce Gamache che, solo contro Krizan, è abilissimo a insaccare. I biancoblu non si arrendono, e orchestrano bene la superiorità che all’11.00 diventa un 5vs3 e bastano solamente 17 secondi a Duca per trovare il pareggio, complice anche una deviazione di Furrer. C’è ancora un 5vs4 da gestire e anche in questo caso l’Ambrì Piotta rischia grosso, intervento miracoloso di Krizan su un rebound concesso a Rutheman che colpisce a porta vuota. Squadra di casa che passa anche in vantaggio al 13.21 Westrum, insacca dopo un passaggio di Walker da dietro la porta. Il primo tempo finisce sul 2 a 1 ma con il Berna che deve giocare per 4 minuti con l’uomo in meno e ticinesi che sfruttano questa occasione dopo appena 50 secondi dall’inizio del periodo, il 3 a 1 è di Kutlak, abile a farsi trovare pronto dopo un tiro di Walker. Il secondo tempo non vedrà più reti ma solamente per la bravura dei due portieri, il Berna è pericoloso per due volte con Pluss mentre nell’Ambrì Celio, con un’incredibile deviazione volante, va vicinissimo alla rete. Si va al terzo tempo che ha un inizio da brividi per i tifosi della Valascia, 33 secondi e un disco lanciato dalla blu viene toccato da Gamache per il gol del 3 a 2. Il Berna ora sale di ritmo ma i leventinesi chiudono ottimamente tutti gli spazi per poi ripartire ed essere pericolosi in contropiede come quando Sciaroni in backhand stava per beffare nuovamente Buhrer. Gli orsi non trovano la rete così Van Boxmeer toglie il goalie e gioca con 6 uomini di movimento, scelta infelice perché passano pochi secondi, l’Ambrì vince un ingaggio nel suo terzo e Kutlak segna dalla distanza al 58.55 portando i suoi sul 4 a 2. La partita non è ancora finita, ci sono ancora brividi per i biancoblu, Gamache segna la sua terza rete che gli vale il premio di MVP dell’incontro, il risultato non cambia più, 4 a 3 per la squadra di casa.

Zug – Kloten 2 – 4 (0:0; 1:1; 1:3)

Ancora una vittoria per la prima della classe, il Kloten si sbarazza anche dello Zugo con una vittoria maturata nel terzo periodo, dopo il primo tempo finito sullo 0 a 0 il punteggio si sblocca al 25.48 con Von Gunten che porta in vantaggio la squadra ospite. La reazione dei padroni di casa non si fa attendere, nel secondo tempo arriva il pareggio, Fischer al 30.47 e al 42’ lo Zugo passa anche in vantaggio con la rete di Harrison. Anche il Kloten però non sta a guardare e con il duo Jenni Stancescu mettono a segno tre reti che consentono agli ospiti di portarsi a casa altri tre punti.

Rapperswill – Zurigo 3 – 5 (1:1; 1:2; 1:2)

Alla Diners Club la squadra di casa tiene 25 minuti contro i campioni di Svizzera. Rapperswill che passa in vantaggio al 7’ con Geyer ma viene raggiunto un minuto e mezzo più tardi da Trudel. Passano 20 secondi nel secondo tempo e Zurigo che è già in vantaggio, Schnyder insacca dopo un passaggio di Monnet e al 25.53 Siren riporta nuovamente in parità il match. Ma qui c’è il break decisivo dello Zurigo che, con un parziale di tre a zero, tra il 37.27 e il 55.52 mette in cassaforte l’incontro, le marcature sono firmate da Monnet, Trudel e Gardner. La squadra di casa va ancora a segno, a 40 secondi dal termine Voisard rende meno amara la sconfitta segnando la terza rete.

Tags: